Edizione n° 5397

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Interazione moderna Cristiano-esorcismo: Padre Cipriano a Manfredonia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
27 Novembre 2011
Manfredonia //

Padre Cipriano De Meo a Manfredonia: 30 novembre ore 19 nell'Auditorium di Palazzo dei Celestini (ST)
Manfredonia – “LA condotta del cristiano di fronte alla cultura moderna negatrice dell’esistenza del comune avversario”: l’associazione Don Bosco di Manfredonia, sita in via S. Francesco 64 (Sito internet associazione Don Bosco), ha organizzato un incontro con l’esorcista Padre Cipriano De Meo, fissato per il 30 novembre, alle 19, nell’Auditorium di palazzo Celestini. Padre Cipriano De Meo è il presidente mondiale degli esorcisti, perciò è un onore per Manfredonia, averlo in questa conferenza soprattutto per l’esperienza che ha in questo campo, oltre 50 anni; egli è anche vice postulatore della canonizzazione di P. Matteo d’Agnone.


Profilo P.Matteo d’Agnone.
P. Matteo da Agnone (al secolo Prospero Lolli) nacque nel 1563. L’educazione, profondamente cristiana ricevuta dai genitori, gli faceva vedere Dio in tutte le cose. Frequentò l’Università di Napoli nelle facoltà di filosofia e medicina. La bellezza dell’ideale francescano rifulse nella sua mente, ed in questa luce, preferì farsi cappuccino, per poter conoscere meglio le verità della teologia e divenire medico delle anime. Si affiliò ai Cappuccini di Foggia. Si distinse per l’amore alla Madonna della quale difese l’assunzione in anima e corpo in cielo. Fu superiore locale e provinciale, oratore dotto e devoto. Ebbe dal Signore il dono della profezia e dei miracoli. Con il solo segno di Croce, operò tante guarigioni ad Agnone, a Vasto ed a Serracapriola. Fu po¬tente esorcista. Molti dolori fisici, accompagnarono la sua vita e furono per lui, motivo costante di ringraziamento al Signore. Tre mesi prima di morire fu assegnato al convento di Serracapriola ed i frati di quel convento lo accolsero con il canto del Te Deum. Morì santamente il 31 Ottobre 1616.

La conferenza avrà come tematica: la condotta del cristiano di fronte alla cultura moderna negatrice dell’esistenza del comune avversario. L’intera comunità è invitata a partecipare a quest’incontro.


Redazione Stato@riproduzione riservata

Lascia un commento

“Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.” JAMES ARTHUR BALDWIN

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.