Cronaca

Bari, ‘tabacchino abusivo’ nel Libertà: sequestri e denuncie


Di:

Sigarette Mf-Ba

Sigarette Mf-Ba

Bari – CONTINUA l’incessante attività di controllo nel quartiere Libertà dei Carabinieri della Compagnia di Bari Centro, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in genere. Questa volta, i militari del Nucleo Operativo – P.M.Z., impegnati in servizi di controllo del territorio, non si sono imbattuti nel solito banchetto allestito furtivamente per strada con 10 pacchetti di sigarette o una stecca, ma in una vero e proprio “Tabacchino abusivo”, ricavato in un garage, con tanto di venditore, banco e cassa, gestito da un diciassettenne incensurato, D.L.. L’attività di perquisizione ha consentito di rinvenire dapprima 3 stecche di sigarette di nazionalità estera e 12 pacchetti sfusi, nonché la somma in contante, evidente provento della vendita, pari ad euro 175,00, custodita in una scatola di scarpe che sembrava una vera e propria “cassa”. A quel punto i militari hanno esteso l’attività di polizia giudiziaria anche all’abitazione in cui il minore risiede con i genitori, rinvenendo e sequestrando complessivamente altre 47 stecche di sigarette di nazionalità estera, tutte sprovviste del previsto bollo dei Monopoli di Stato. Il quantitativo veniva rinvenuto proprio nel momento in cui la madre, N.L., quarantenne incensurata, stava tentando di allontanarsi insieme alla cognata quarantasettenne D. M., con il carico di sigarette, venendo prontamente bloccata da un’aliquota di militari rimasti a presidiare l’edificio. Ulteriore attività, eseguita rispettivamente presso le residenze della cognata e dello zio del minore, D.S.F., quarantenne con precedenti specifici, consentiva di recuperare altre 24 stecche, altrettanto prive di bollo dei Monopoli. Il blitz dei carabinieri ha consentito di rinvenire e sequestrare complessivamente 75 stecche di sigarette di provenienze estera, del peso di 15 kg. Circa, molto confezionate nei paesi dell’Est Europa, e di denunciare in stato di libertà quattro persone per detenzione ai fini di vendita di tabacchi lavorati esteri di contrabbando. L’operazione evidenzia come il contrabbando, soprattutto di sigarette, registri negli ultimi tempi un’evidente ripresa, connessa in larga misura al particolare momento economico che vive la città e l’intero paese. Davanti alla “tabaccheria abusiva” del Libertà i Carabinieri hanno notato, infatti, un via vai piuttosto sostenuto, a riprova della florida attività intrapresa.

Bari, ‘tabacchino abusivo’ nel Libertà: sequestri e denuncie ultima modifica: 2010-01-28T12:25:56+00:00 da Girolamo Romussi



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This