Cronaca

Foggia, sgombero appartamenti Onpi. Lambresa: rispetto norme per l’assegnazione


Di:

OnpiFoggiaFoggia – NELLE prime ore di stamane è stato eseguito uno sgombero coattivo di sette appartamenti siti nel palazzo ex Onpi di Foggia, sito in Corso del Mezzogiorno, di proprietà del Comune. L’edificio sarebbe attualmente in via di ristrutturazione. Le operazioni di sgombero sono state effettuate dal locale comando della Polizia Municipale di Foggia, con il supporto operativo della Polizia di Stato. Gli appartamenti erano stati occupati abusivamente da circa 50 persone (sette nuclei familiari) che per entrare nelle palazzine avevano provocato anche alcuni danni alle porte d’ingresso. L’operazione di sgombero è stata eseguita senza incidenti e si sarebbe conclusa alle ore 12 e 30 circa. L’intervento di ristrutturazione dell’ex ONPI, costato circa 5 milioni di euro, è prossimo alla conclusione: gli 81 alloggi dovrebbero essere consegnati alla fine di aprile e, quindi, assegnati sulla base di un bando pubblico: quiesta la nota del Comune. “Stamane è scattato l’ennesimo allarme sociale a cui abbiamo risposto ripristinando la legalità e, per quanto possibile, la serenità – afferma la vice sindaco, Lucia Lambresa – Principi e condotte che saranno rigorosamente osservati all’atto dell’assegnazione di queste stesse case. Quanto accaduto oggi, peraltro, sollecita l’Amministrazione a procedere con maggiore velocità sulla strada dell’attuazione degli accordi di programma che prevedono il trasferimento di case popolari e del completamento tecnico-procedurale del piano di housing sociale. La grave emergenza abitativa vissuta da centinaia di famiglie – conclude Lucia Lambresa – impone massima attenzione politica e costante impegno tecnico”. L’ Onpi, Opera nazionale pensionati italiani, non ha mai visto uno solo dei legittimi destinatari per cui era stato costruito 20 anni fa dalla Regione L’edificio doveva rappresentare un ricovero per anziani soli: otto piani di corridoi su cui si affacciano stanzette singole con bagno. Della struttura originale resterebbero delle pareti non pitturate, “lo scheletro di metallo di una vetrata d’ ingresso, le scale e la colonna di un ascensore che non e’ mai entrato in funzione (Corriere della Sera). “In compenso i corridoi e i locali si sono moltiplicati, suddivisi da muri, soppalchi, soffitti e controsoffitti, tutti abusivi come gli abitanti del mostruoso condominio” (Corriere della Sera). Il primo gruppo organizzato di squatter foggiani ha fatto irruzione nel palazzo che la Regione tardava a completare domenica 23 novembre dell’ 80.

(l’immagine è stata tratta dal sito giovannidelloiacovo.it)

Foggia, sgombero appartamenti Onpi. Lambresa: rispetto norme per l’assegnazione ultima modifica: 2010-01-28T15:20:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Pin It on Pinterest

Share This