Manfredonia
"L’antico sistema feudale si basava su un complesso sistema di rapporti"

Italo Magno “Il vassallaggio feudale”

"Nel sistema feudale gli abitanti non sono cittadini ma sudditi; non possiedono alcuna voce né diritti, gratificandosi solo di obbedire agli ordini del Signore"


Di:

Manfredonia, 28 gennaio 2018. ”L’antico sistema feudale si basava su un complesso sistema di rapporti tra signoria e vassallaggio. In esso si esprimeva un formale atto di sottomissione, con il quale un nobile riconosceva la superiorità di un altro nobile. Durante la cerimonia d’investitura, chi riceveva dal Signore l’omaggio si dichiarava a lui fedele, pronto a farsi condurre irrevocabilmente da lui. Tra il Signore che donava l’omaggio e chi, di rango inferiore, lo accettava si esprimeva una supremazia effettiva e duratura nel tempo. Nel cerimoniale il vassallo s’impegnava a combattere per il proprio Signore, a servirlo ed onorarlo in ogni occasione, così che da quel momento egli diventava “uomo di bocca e di mani” del Signore; ovverosia a combattere per lui con la parola e con la spada, senza mai tradirlo o criticarlo. La sottomissione spesso sanciva forme di dedizione degradante.

Tali consuetudini medievali sembrano lontanissime da noi, ma in qualche angolo sperduto (e perduto) della nostra storia vi sono, ancora oggi, forme di sottomissione totale. In una di queste città il Signore, che ha nei suoi vessilli l’immagine del leone rampante, trovandosi in gravosa difficoltà nel gestire il suo ducato, chiamò a corte i maggiori notabili del luogo ed aprì il cerimoniale per offrire ad ognuno un omaggio feudale. Tredici di loro decisero di prostrarsi di fronte a lui, sottoponendosi a tutte le sue mire, assicurando al loro Signore e padrone pieno ed incondizionato appoggio.

Nel sistema feudale gli abitanti non sono cittadini ma sudditi; non possiedono alcuna voce né diritti, gratificandosi solo di obbedire agli ordini del Signore, gioire alle sue feste e ai giochi, riverire gli ineffabili vassalli”.

Prof. Italo Magno
Manfredonia, 28 gennaio 2018

Italo Magno “Il vassallaggio feudale” ultima modifica: 2018-01-28T19:05:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • cittadino

    Dopo il Medio Evo lo stesso fenomeno lo vedo anche nel periodo fascista/nazista … non tanto lontano dai nostri temp, anzi ai nostri tempi…… si stanno appalesando, seppuire blandamente, revisionismi storici.


  • Giuseppe

    Vassalli, valvassini. valvassori e servi della gleba…


  • Giorgio

    AIUTATELOOOOO !!!!!!!


  • Gsepp

    Secondo a me pot iess ca str pur a iustes prima notte cioè ca u re c monn a cavall au post di marut i prm iurn di spusaliz


  • Nicola

    È perfettamente quello che usa lei nella cooperativa MANFREDONIA VECCHIA, —


  • Pasquino

    Egregio consigliere comunale Magno la storia la racconti tutta ed in chiave moderna senza essere troppo ermetico così come ha anche fatto con l’innominato. Sa il 4 marzo è sempre più vicino ed è bene che i cittadini elettori sappiano realmente con chi e con che cosa hanno a che fare. Saluti


  • Scheda elettorale ibernata

    I perfetti vassalli della storia contemporanea: fascismo (Achille Starace) nazismo (Goebbels) e nel feudo sipontino chi è o chi sono i fedelissimi servitori?


  • The King

    Signor Magno, c’erano anche i giullari di corte..


  • Amico sincero

    Soltanto un uomo come Italo Magno può rivelare certe sottigliezze e paragoni che noi comuni mortali non saremmo mai stati in grado di carpire .
    Ogni tanto spolverare un po’ di storia del medio evo fa bene soprattutto a quei tredici.
    Non è gratificante essere chiamati sudditi e sottomessi ma è quello che traspare dai loro volti durante i consigli comunali.
    Saranno in grado un domani di guardare in faccia i loro figli e dire a se stessi che hanno fatto la cosa giusta?
    Italo Magno è una persona libera ,non ha padroni e catene e dorme a quattro cuscini con la coscienza pulita.


  • Giuseppe

    Si solo che quelli almeno erano nobili. Qui invece sono …


  • Marcolino

    i governi sono espressione dei cittadini. Chi non si sente appartenente a quedto sistema è già emigrato. Sa quanti ragazzi vanno via da manfredonia? Quelle sono risorse preparate che vanno via, gli altri rimangono sotto il signore.


  • Inetti senza lavoro

    i commenti vuoti dei lecchini rappresentano bene il livello di questi ultimi. Per fortuna c’è chi da ancora speranza alla gente per bene com Magno. Concordo che molti bravi ragazzi vanno via, ma sono sicuro che molti bravi restano per motivi personali non legati per forza al lavoro, e meritano di meglio che questa combriccola di imbranati, che non ha mai lavorato un giorno, e disonesti che regna nei vari partiti come il PD.


  • Duosiciliano Patriottico

    @Giuseppe: Non esiste la nobiltà di nascita, ma solo la nobiltà d’animo che in pochi ormai purtroppo possiedono


  • Raffaele Vairo

    È vero: “Nel sistema feudale gli abitanti non sono cittadini ma sudditi; non possiedono alcuna voce né diritti…”.
    Una forma moderna di questo “antico sistema feudale” è il clientelismo. La parola clientelismo deriva dal latino “cliens”. Il cliens in età romana era quel cittadino che, per la sua posizione svantaggiata all’interno della società, si trovava costretto a ricorrere alla protezione di un “patronus” o di una intera “gens” in cambio di svariati favori.
    Oggi non sono poche le persone costrette a ricorrere alla protezione del “potente di turno…” per ottenere favori che, spesso, sono semplicemente diritti propri!
    A questo proposito voglio raccontare un aneddoto personale: pochi mesi fa un amico (che lavora come precario da oltre vent’anni nella P.A.) mi raccontava che, puntualmente, sotto le elezioni i politici gli promettono la sua “stabilizzazione”.
    Ora, senza entrare nel merito della sua vicenda personale (condivisa con molti altri suoi colleghi) gli ho detto che, quasi certamente, i politici che gli chiedono il voto non lo stabilizzeranno mai. Il motivo è presto detto: una volta stabilizzato diventerebbe un uomo libero…


  • cittadino

    Bravo Vairo…. con quanto detto avete messo in evidenzia vari aspetti oltre che al grado di cultura che ben vi si addice, e il fatto raccontato conferma l’ipocrisia dei politici e della politica in generale….. sentite RAZZI per credere: https://www.youtube.com/watch?v=sxuhg1f8yBo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This