Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

TORREMAGGIORE “Onestà, competenza e trasparenza al servizio dei torremaggioresi”. Margherita Di Pumpo si presenta agli elettori

"Il primo compito sarà quello di restituire Torremaggiore ai torremaggioresi. Perché Torremaggiore deve tornare libera"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Marzo 2024
Politica // San Severo //

Torremaggiore. “Onestà, competenza e trasparenza al servizio dei torremaggioresi sono i tre pilastri su cui si fonda il mio impegno di candidata Sindaco di Torremaggiore“.

Così Margherita Di Pumpo, candidata primo cittadino del centrodestra, ieri sera, in occasione dell’inaugurazione del comitato elettorale in corso Matteotti 187.

All’evento hanno preso parte l’On. Giandonato La Salandra di Fratelli d’Italia, i consiglieri regionali Giannicola De Leonardis, coordinatore provinciale FdI, e Paolo Dell’Erba, coordinatore provinciale di Forza Italia; Lino Monteleone, dirigente provinciale di Forza Italia; Alessandro Acquafresca, vice coordinatore cittadino di Per Torremaggiore; Luigi Ciavarella, vice presidente cittadino del circolo di Fratelli d’Italia.

“Eccomi. La mia è una messa a disposizione, una risposta a un richiamo, un invito raccolto. Sono l’alternativa perché l’alternativa c’è. Propositiva, forte, capace di soppiantare il vecchio. Per la prima volta dopo tanto tempo, l’unione di tante idee e di tante forze ha prodotto un movimento dove si è rinunciato ai personalismi in nome di un ideale e di un obiettivo condiviso”, ha evidenziato Margherita Di Pumpo nel corso del suo intervento.

Sono chiamata ad una responsabilità che mi emoziona perché il popolo di Torremaggiore è il mio popolo e la terra di Torremaggiore è la mia terra. Qui sono cresciuta e oggi mi viene data la possibilità di fare molto di più rispetto a quanto fatto fino ad oggi per la mia città – ha proseguito la candidata Sindaco – Bisognava scendere in campo e costruire un progetto che fosse capace di dare aria nuova a questa comunità virtuosa ma ripiegata su sé stessa perché così vuole chi ci comanda. Impensabile vedere ragazzi completamente disamorati del proprio paese, che non sanno nemmeno che si andrà a votare. A loro dobbiamo restituire la forza, la voglia, il desiderio di impegnarsi di più perché oggi, chi vuole farlo, è costretto ad andare via e quelli che restano si accontentano alimentando l’appiattimento”, ha proseguito Margherita Di Pumpo che ha poi aggiunto: “Siamo qui per unire intelligenza, cultura, radici solide e soprattutto.

Dobbiamo recuperare la trasparenza, nelle modalità comunicative e operative, nell’amministrazione del bene pubblico. Il Comune non è del sindaco, è dei cittadini ed è a loro che dobbiamo restituirlo. E’ un dovere. Sono scesa in campo, sono libera, sono al servizio di una idea che è stata condivisa dai partiti e dalle liste che mi sostengono. Abbiamo un compito difficile, ma l’unione, la differenza di idee come valore e la compenetrazione di intenti sicuramente sortiranno l’effetto giusto. La mia campagna elettorale sarà presentarmi per quella che sono sempre stata. Sarà il mio un impegno straordinario nel suo essere ordinario, pregno di competenze e mai aggressivo. Metto a disposizione della città ciò che sono sempre stata e ciò che desidero continuare ad essere”.

La candidata Sindaco, ringraziando i partiti di centrodestra, Fratelli d’Italia e Forza Italia, e le civiche Per Torremaggiore e LiberaMente che la sosterranno alle elezioni amministrative dell’8 e 9 giugno ha poi concluso evidenziando alcuni degli aspetti che caratterizzeranno la conduzione della campagna elettorale basata su: “concretezza, semplicità e sobrietà. Il comitato elettorale sarà aperto sempre e a chiunque vorrà essere ascoltato.

Il nostro è un programma ampio e articolato: trasparenza amministrativa, diritto alla salute, valorizzazione delle attività produttive, sostegno concreto all’agricoltura, motore di Torremaggiore, sono solo alcuni dei punti qualificanti che illustreremo attraverso incontri di quartiere, incontri con le categorie e con i cittadini attraverso il porta a porta affinché tutti possano essere davvero raggiunti dalle nostre idee.

Affinché più nessun torremaggiorese si senta stanco e deluso nel non essere apprezzato nella propria terra. Perché il primo compito sarà quello di restituire Torremaggiore ai torremaggioresi. Perché Torremaggiore deve tornare libera“, ha concluso Margherita Di Pumpo.

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.