Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

CONTROLLI Pesca abusiva sul Gargano, sequestrati 1500 kg di molluschi bivalvi

Sequestrati 1000 metri di reti a tramaglio da posta e 20 nasse per mancanza dei prescritti segnalamenti

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Marzo 2024
Gargano // Manfredonia //

VIESTE (FOGGIA) – Nelle scorse settimane, i militari appartenenti a tutti gli Uffici del Circondario Marittimo di Vieste, nell’ambito delle prerogative istituzionali di vigilanza e controllo sul territorio, hanno posto in essere una serie di attività tese a verificare il rispetto della normativa vigente in materia di pesca, nello specifico i “flussi” legati alla tracciabilità del prodotto ittico lungo tutta la filiera e la lotta contro l’abusivismo della pesca.

Nell’ambito della detta attività di contrasto all’abusivo esercizio dell’attività alieutica sono stati sequestrati, in mare lungo la costa del nord Gargano – tra Lesina e Peschici – complessivi 1000 metri di reti a tramaglio da posta e n. 20 nasse per mancanza dei prescritti segnalamenti e indicazioni previsti dalla normativa nazionale, oltretutto, tali strumenti della pesca abusivi costituivano un pericolo per la sicurezza della navigazione.

Nella giornata di ieri, 27 marzo, a seguito di attività di vigilanza e controllo sul territorio, sono stati, inoltre, effettuati controlli a due diversi operatori di distribuzione del settore pesca – nel Comune di Lesina – ai quali sono stati comminati due verbali amministrativi per complessivi 3.000 euro in violazione degli obblighi previsti dalle norme in materia di etichettatura e tracciabilità e sugli obblighi relativi alla informazione al consumatore finale.

La mancanza della prescritta obbligatoria documentazione, inerente partite di prodotti della pesca e dell’acquacoltura, che devono essere rintracciabili in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione, dalla cattura o raccolta alla vendita al dettaglio, ha portato inoltre al sequestro del detto prodotto ittico, nello specifico 1490 kg di molluschi bivalvi (Chamelea Gallina).

1 commenti su "Pesca abusiva sul Gargano, sequestrati 1500 kg di molluschi bivalvi"

  1. Ringrazio STATO QUOTIDIANO per l’opera di costante informazione su temi fondamentali per la rinascita non solo del SUD ma dell’intera Nazione, minata dal malaffare imperversante!

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.