Edizione n° 5343

BALLON D'ESSAI

CHEF // «Innamoratevi di questo mestiere», dalla Puglia l’appello ai giovani chef di tutt’Italia
20 Maggio 2024 - ore  15:19

CALEMBOUR

ESTATE // Trenitalia, al via il Frecciarossa notturno Milano-Lecce
20 Maggio 2024 - ore  15:26

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ELISOCCORSO Respinto il ricorso di Alidaunia contro la Asl Foggia: confermato stop all’appalto da 60 mln

"Prendere un secondo elicottero sarebbe stato uno spreco di denaro"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Marzo 2024
Cronaca // Cronaca //

FOGGIA – «Non è affatto irragionevole o illogica la scelta con cui la Asl Foggia ha annullato il maxiappalto da 60 milioni di euro per l’elisoccorso, che vedeva come unica concorrente la società Alidaunia”: la stessa che, secondo una indagine della Procura di Foggia, avrebbe «avvicinato» il consulente incaricato della predisposizione del capitolato.

Lo ha stabilito il Tar di Bari, respingendo il ricorso presentato dall’azienda foggiana e la sua richiesta di risarcimento dei danni.

Il caso è esploso dopo l’intervento dell’Anac che ad aprile 2023 ha indotto il prefetto di Foggia, Maurizio Valiante, a disporre l’applicazione delle misure straordinarie anticorruzione nei confronti di Alidaunia (venute meno già alla fine del 2023).

A ottobre la Asl ha annullato la gara, una delle più importanti del settore in Europa, rilevandone da un lato l’«inutilità», dall’altro il rischio che potesse essere stata costruita su misura per chi doveva vincerla.

Dalle carte della Procura emerge infatti che il bando è stato predisposto con la consulenza specialistica di una società di Napoli, la Amesco, il cui amministratore risulta avere avuto contatti con l’allora patron della Alidaunia, Roberto Pucillo, e con la figlia Roberta (entrambi a processo per una vicenda affine).

Lo riporta un articolo di oggi della Gazzetta del Mezzogiorno.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.