Edizione n° 5397

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Le Vie Francigene: opportunità di sviluppo sostenibile

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Maggio 2014
Cultura // Stato news //

San Severo – “VIE Francigene e Itinerari culturali del Consiglio d’Europa: opportunità di sviluppo sostenibile, durevole e diffuso” è il tema della prossima conferenza organizzata dal Centro di Ricerca e di Documentazione per la Storia della Capitanata, in programma venerdì 6 giugno, alle ore 18.30, presso la Biblioteca comunale “Minuziano” (ex Edificio scolastico “Pascoli). Ospite del sodalizio presieduto da Giuseppe Clemente sarà Federico Massimo Ceschin, vicepresidente Associazione Europea Vie Francigene (Aevf). Nella stessa serata, Enzo Verrengia converserà su “La Strada francescana” di Nino Casiglio.

La Via Francigena, anticamente chiamata “Via Francesca” o “Romea”, è parte di un fascio di percorsi che da Canterbury portano a Roma, per poi proseguire in direzione di Gerusalemme: un itinerario della storia, una via maestra percorsa in passato da migliaia di pellegrini, mercanti, eserciti e fiere. Un vero e proprio “crocevia di culture” che ha contribuito in modo fondamentale alla costruzione di una cultura europea.

Per questo motivo, dal 2004 la Via Francigena – insieme al Cammino di Santiago de Compostela – è entrata a far parte del Programma “Itinerari Culturali Europei” del Consiglio d’Europa, che promuove una molteplicità di connessioni tra grandi città d’arte e piccoli borghi medievali, monasteri e abbazie, beni culturali e paesaggi. La Regione Puglia, riconoscendo nel progetto un modello eccellente per valorizzare i territori ampi e plurali di Puglia, ha aderito all’Associazione Europea delle Vie Francigene e riconosciuto un tracciato ufficiale che attraversa l’intera regione.

Redazione Stato

Lascia un commento

“Non tutto ciò che viene affrontato può essere cambiato, ma niente può essere cambiato finché non viene affrontato.” JAMES ARTHUR BALDWIN

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.