Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

FISCO Agenzia delle Entrate: pubblicato il vademecum per la rateizzazione delle cartelle esattoriali

Pubblicata una guida dettagliata su come richiedere la rateizzazione dei debiti fiscali.

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Maggio 2024
Economia // Focus //

Il periodo della dichiarazione dei redditi è spesso il momento in cui molti contribuenti si trovano a dover chiedere una rateizzazione delle cartelle esattoriali. Per agevolare questo processo, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito e su quello dell’Agenzia delle Entrate Riscossione una guida dettagliata su come richiedere la rateizzazione dei debiti fiscali.

Differenze tra Rateizzazione e Rottamazione

La rateizzazione delle cartelle esattoriali si distingue dalla “rottamazione quater” del 2023, che riguardava i debiti affidati alla riscossione tra il primo gennaio 2000 e il 30 giugno 2022. La manovra del 2022 aveva introdotto 12 diverse sanatorie. Nel 2023, oltre 1,4 milioni di persone hanno usufruito della rateizzazione, segnando un incremento del 12% rispetto all’anno precedente. La rateizzazione permette di diluire i pagamenti nel tempo, evitando di dover attingere ai propri risparmi.

Procedura di Rateizzazione Ordinaria

Il metodo più semplice per rateizzare i debiti con l’Agenzia delle Entrate è la rateizzazione ordinaria, che consente di suddividere i pagamenti fino a 72 rate. È possibile accedere al servizio tramite l’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate e cliccare su “Rateizza adesso”. In alternativa, si può compilare il modello R1 e inviarlo via PEC agli indirizzi specificati nel modello. Questa opzione è disponibile per cartelle di importo fino a 120.000 euro.

Dopo la Richiesta di Rateizzazione

Una volta presentata la domanda di rateizzazione, e finché si è in regola con i pagamenti, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione non applicherà nuovi fermi o ipoteche né avvierà nuove procedure esecutive.

Rateizzazione per Importi Superiori a 120.000 Euro

Per debiti superiori a 120.000 euro, è necessario compilare il modello R2, richiedendo un piano di pagamento fino a 72 rate. La domanda, da inviare via PEC, deve includere la certificazione ISEE per attestare la situazione di difficoltà economica. Anche in questo caso, finché si rispettano le scadenze, non verranno applicate nuove misure esecutive.

Modalità di Pagamento delle Rate

Le rate possono essere pagate utilizzando i bollettini/moduli di pagamento allegati al piano di dilazione, richiedibili online. È possibile attivare l’addebito diretto sul conto corrente attraverso il servizio “Attiva/revoca mandato SDD piani di rateizzazione”, disponibile nell’area riservata del sito.

Rateizzazione Straordinaria

Se le rate ordinarie risultano troppo elevate, si può richiedere una rateizzazione straordinaria fino a 120 rate mensili. Per accedere a questa opzione, è necessario dimostrare, tramite ISEE, che l’importo della rata supera il 20% del reddito mensile familiare. La richiesta va presentata con il modulo R4 (per persone fisiche) o R5 (per persone giuridiche) via PEC, dimostrando una grave difficoltà economica.

Proroga della Rateizzazione

Dopo aver ottenuto la rateizzazione, si può richiedere una proroga fino a 72 rate per il piano ordinario o 120 per quello straordinario, dimostrando un peggioramento della situazione economica. La proroga è concessa una sola volta.

Procedure Esecutive e Rateizzazione

La presentazione della richiesta di rateizzazione non annulla automaticamente l’inadempienza verso le pubbliche amministrazioni. Tuttavia, dal pagamento della prima rata, le procedure esecutive avviate vengono estinte, a meno che non si siano già conclusi con esito positivo. In caso di sospensione giudiziale o amministrativa, i pagamenti delle rate possono essere sospesi per la durata del provvedimento.

Questa guida rappresenta un quadro completo delle opzioni disponibili per la rateizzazione delle cartelle esattoriali, fornendo un percorso chiaro per gestire i debiti fiscali in modo sostenibile.

Lo riporta TGCOM24.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.