Manfredonia

No a emendamenti su ASE, Federazione Centro: solidarietà a Troiano e Caratù


Di:

Moderati e Centristi per Manfredonia, il capogruppo Matteo Troiano, il presidente Giovanni Caratù (Copyright STATO)

Manfredonia – SOLIDARIETA’ della Federazione di Centro “al capogruppo dei Moderati e Centristi Matteo Troiano impedito, nella seduta di consiglio del 27 luglio, nel presentare emendamenti consentiti a norma del vigente regolamento contro l’aumento di 1,2 euro all’Ase che è l’atto antecedente all’aumento della Tarsu per l’anno prossimo”.

La stessa federazione ha espresso la propria vicinanza “al presidente di MeC G.Caratù per gli inauditi attacchi personali ricevuti da figure di primissimo livello istituzionale con un linguaggio non consono al ruolo. Questo per il solo fatto di aver esercitato il nostro diritto di critica politica”.


Redazione Stato

No a emendamenti su ASE, Federazione Centro: solidarietà a Troiano e Caratù ultima modifica: 2012-07-28T11:04:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • quanta ignoranza

    E Troiano dovrebbe fare opposizione? Ma se non ha saputo leggere neanche il suo intervento! Non si capiva niente, parole dimezzate, un termine per un altro, concetti tronchi, ma per favore!!!!!!


  • mimmo

    Ma smettetela di fargli fare brutte figure a quel poverino di Troiano, state distruggendo un uomo. Suggerisco al consigliere di consultarsi con la sua famiglia e di non farsi strumentalizzare da quei quattro gatti.


  • Alternativa

    Ahahahah! Anche io mi sono fatto un sacco di risate quando provava a leggere quello che gli avevano scritto e non ci riusciva. Diceva una parola per un altra e a qualcuno ha sbagliato pure la pronuncia! E comunque “figure di primissimo livello istituzionale con un linguaggio non consolo al ruolo”… CONSOLO??? Ahahahahah!


  • aldo

    Se questo fosse vero
    Addio democrazia
    Addio corretta esposizione dei propri diritti
    Addio era riccardi
    Mandate atti in procura


  • vittoria

    sono fermamente convinta che l’ignoranza sta in te che mordi ogniqualvolta il cons.Troiano ti porta a conoscena problemi gravi in cui dovrebbe intervenire e monitorare l’Autorità Giudiziaria.A noi deve interessare la sostanza e non la forma dele cose che vengono postate e renderci partecipi alla verifica di quanto denunciato: Nel caso di specie mi sarebbe piaciuto leggere le proposte alternative per il risparmio del milione e duecentomila euro da versare all’ASE.


  • Alternativa

    Cara vittoria io sono ignorante ma sorrido se trovo uno che è più ignorante di me e ha preso centinaia di voti. Poteva leggere prima quello che gli hanno scritto, poteva impararlo a memoria oppure poteva provare a parlare con i suoi mezzi e evitava brutte figure. Se ci sta qualcosa da denunciare all’autorità che cosa aspetta? Una carica pubblica come la sua deve essere da esempio. Allora andasse da chi deve andare e denunciasse. Se mandano solo articoli su articoli fanno solo la reclame.


  • delfino

    I VOLPONI DEL MEC USANO IL CONSIGLIERE TROIANO A LORO GUSTO E PIACIMENTO , MI SPIACE PER LUI POTREBBE EVITARLE CERTE FIGURE E SOPRATUTTO LO INVITO A PRENDERE LE DISTANZE DA CERTA GENTE.


  • rino

    Ma scusate
    Chi si è assunta la responsabilità in un consiglio comunale di dire ad un consigliere che non puo presentare emendamenti?
    Se ne assuma la propria respobsabilita e se dovesse risultare che ha torto si deve dimettere.
    Adesso basta improvvisazioni e giochi autoritari.


  • Candito

    Non voglio giustificare il consigliere Troiano, ma credo che sia il male minore rispetto ad altri consiglieri che fanno solo ginastica alzando ed abbassando la mano quando comandato. Almeno il Troisno ci prova, gli altri stanno solo a scaldare la poltrona ad eccezione dei soliti che sono autorizzati dal “Soviet” a poter parlare. Cosa dire dell’opposizione? Be!!!!!!! fatemi il piacere mi sembra ABC del parlamento, solo che in quella sede c’è da salvare l’Europa qui …….. i propri interessi.
    Confido nei grillini che, riapettando le intenzioni manifestate, dovrebbero rivoluzionare la politica…..ma questo slogan l’ho sentito tempo fa quando il “” Senatur” sbraitava contro Roma ladrona e poi la storia lo ha inesorabilmente smentito.Credo che occorra una rivoluzione culturale delle nuove generazioni, ammesso che sappiano di cosa parliamo…… Saluti brava gente e su con la vita che come disse Benigni ” E’ Bella”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This