Manfredonia

Rinaldi: “blocchiamo aumento IMU? Allora fallisce il Comune”


Di:

L'assessore al bilancio Pasquale Rinaldi durante una passata seduta di Consiglio Comunale Manfredonia (ST)

Manfredonia – “NON aumentiamo l’IMU? E allora fallisce il Comune“. Lo ha detto l’Assessore al bilancio Pasquale Rinaldi durante la relazione pre voto di 4 dei 5 accapo approvati nell’odierna seduta di Consiglio. Una seduta di Consiglio preceduta da tensioni e polemiche ma ricondotta velocemente sul binario della condivisione. Così dopo la precedente riunione di Giunta. In gioco del resto “il futuro dell’Ente”, come detto dagli amministratori; in gioco diversi milioni di euro. Ecco allora la compattezza nei voti (2,3,4,5 accapo, con riferimento anche all’immediata esecutività dei provvedimenti): 19 sì, 3 no, 1 astenuto. Non sono mancate le assenze fra i consiglieri comunali.


Come detto , dopo le innumerevoli discussioni di questi giorni, dopo l’intervento dei Gruppi consiliari del Pd per una parziale riduzione dell’IMU sugli altri immobili (in considerazione dell’aumento dell’aliquota base dal 7.6 al 10.6), questo pomeriggio sono passati tutti gli accapo previsti: dal Piano Triennale OO.PP. 2012/2014, alla determinazione delle Aree e fabbricati da destinare alla residenza, alle attività produttive e terziaria; dal Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari per l’esercizio finanziario 2012; dall’IMU con istituzione e accoglimento proposta della Giunta Comunale con delibera n.170 del 21.06.2012 (relativa all’aumento dell’aliquota sugli altri immobili, come preannunciato dal presidente di MeC Caratù) fino all’esame ed approvazione Bilancio di Previsione 2012, del Bilancio Pluriennale 2012/2014 e della Relazione Previsionale e Programmatica 2012/2014.

“Siamo un’amministrazione responsabile – ha detto Rinaldi – con continuo monitoraggio della spesa; non regaliamo niente a nessuno; neanche all’Ase; in questi giorni ho continuato a dare spazio alle minoranze, a partire dall’approvazione del Conto consuntivo 2011. Anche ieri pomeriggio un cittadino di Manfredonia ha chiesto di parlare con me e con il sindaco per avere delucidazioni sull’Imu e noi lo abbiamo fatto”.

“A tutti i consiglieri ho inviato gli atti almeno 20 giorni prima, altro che Amministrazione inaccessibile; contestualmente ho chiesto il parere ai Revisori ci conti; la concertazione la faccio con la mia coalizione; bilancio fittizio? (in verità P.Titta ha poi spiegato di aver fatto riferimento all’IMU, in considerazione di una definizione dell’imposta in itinere, ndR); con l’Ase massima attenzione; se poi l’ambito decide di aumentare il titolo – per il conferimento in discarica – non possiamo non evitare una spesa maggiore di 400mila euro: voglio capire come possiamo tagliare 1,2 miloni di euro; tagliare i dirigenti? Siamo in emergenza di organico, altro che tagliare; tagliare auto blu del sindaco: costa 20mila euro all’anno con il leasing; ditemi come fare”.

Sull’IMU: “E’ un provvedimento che adottiamo con sofferenza; lo facciamo affinchè anche il Comune di Manfredonia rappresenti un riferimento; siamo pronti ad accettare le proposte per una riduzione o agevolazioni sugli altri immobili ma con elementi certi sulle minori entrate che ne deriverebbero; con riduzione dal 10,6 al 7,6 dovremmo recuperare 500mila euro; mi rimetto a quelle che sono le decisioni della Coalizione che sostiene la pubblica Amministrazione, un’Amministrazione alla quale dedico tutta la mia giornata, tranne il fine settimana; fare l’amministratore in questo periodo è un impegno notevole: sono io che chiamo i consiglieri quando passano per i corridori; infine ricordo l’importanza del Piano alienazione degli immobili per il pareggio in bilancio”.

Franco La Torre (Capogruppo PD, dai quali gruppi di coalizione è partita la proposta per la riduzione delle aliquote sugli altri immobili): “Mi complimento con l’Amministrazione e con l’assessore Rinaldi per l’importante intervento in questo delicato momento di vita amministrazione; per anni abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità, in seguito la crisi nazionale e la necessità di una riduzione complessiva delle spese”.

“Ricordo – ha detto La Torre – che l’IMU sulla prima abitazione ha inciso meno rispetto all’ICI; con l’amministrazione cercheremo di dare uno spiraglio agli esercenti, ai titolari di attività commerciali”. La proposta: “in sede di approvazione del regolamento IMU, da effettuarsi entro il 30 di settembre, verrà fissata l’aliquota base dello 0,76% agli immobili concessi in comodato a parenti entro il I grado ed agli immobili locati ai sensi del comma 3 dell’art. 2 della legge 431/98, ovvero le locazioni a canone concordato“.


Nino Falcone
. “Avete deciso di portare l’IMU al massimo, ma con un futuro ancora da decifrare. Assumetevi tutte le vostre responsabilità per un comportamento così demagogico”, in riferimento alla Maggioranza.

Riccardi. “Ringrazio l’operato dello staff amministrativo, consiglio comunale, il dirigente Nigro: la situazione di emergenza emersa va motivata in diversi fattori a cominciare dall’obbligo di approvare il bilancio di previsione a fine luglio, ricordando come in un’azienda privata bisogna farlo all’inizio dell’anno”.

“Convengo con le campagne del’ANCI: l’Imu non è dei sindaci, non ci appartiene. L’IMU non è altro che il frutto dei mancati trasferimenti dello Stato ai comuni: questa è la ragione. I tagli per gli enti locali sono stati pari a 13 miliardi di euro. Da qui l’obbligo per le PA di recuperare i tagli mediante un’imposta. Un atteggiamento vile, considerando che ad averlo istituito è un governo tecnico. La situazione di Manfredonia è simile a quelli di tanti altri comuni italiani. Esistono casi contrastanti: penso a Venezia dove il Comune ha aumentato l’aliquota sulla prima casa ma lasciando inalterata l’aliquota sulle altre abitazioni; ma non dimentichiamo che Venezia impone una tassa di soggiorno che frutta all’Ente 20 milioni di euro l’anno; ricordo che la la legge non parla di riduzioni dell’IMU entro dicembre (approvazione regolamento entro 30 settembre, ndr) ma di aumenti; è inutile essere ottimisti; l’Ente di Manfredonia ha deciso di lasciare inalterata l’aliquota della prima casa; quasi la metà dei cittadini non pagheranno gli aumenti; abbisamo preservato una parte della città che ha fatto diversi sacrifici (teoria che dimentica che tra gli altri immobili, oltre alle seconde case, si fa riferimento a terreni e fabbricati destinati ad attività produttive, e dunque negozi, opifici artigianali ed industriali, immobili destinati a finalità formative e socio-assistenziali). Poi – ha detto Riccardi – c’è il regolamento (entro 30 settembre, ndr) sul quale bisognerà lavorare con il condizionale perchè i decreti e le manovre sono all’ordine del giorno; le risorse sono ridotte allo zero; il bilancio è ridotto all’osso; quello che potremo fare lo faremo: ci sarà un altro consiglio comunale ordinario nei prossimi giorni; non scappo da nessuno parte”. Il bilancio del Comune infatti “è ridotto all’osso” e “non ha più risorse”.


g.defilippo@statoquotidiano.it

Rinaldi: “blocchiamo aumento IMU? Allora fallisce il Comune” ultima modifica: 2012-07-28T00:07:45+00:00 da Giuseppe de Filippo



Vota questo articolo:
18

Commenti


  • giacomo

    Il comune fallisce per gli sprechi, le mega consulenze e gli staff


  • zazza

    il comune è già fallito caro Rinaldi, anzi lo avete fatto fallire voi con i vostri inciuci e non sapete come dirlo al popolo, questa città di rincoglioniti se ne accorgerà quando sarà troppo tardi, abbiate il coraggio di dirlo che stiamo peggio di Foggia e Zapponeta………


  • DACUMBA

    il comune fallisce ahhhh.perche non andate a vedere chi non paga…perche non tagliate i sussidi a tante persone che non hanno bisogno…perche non tagliate tanti contributi a manifestazioni che si organizzano perche non tagliate contributi per il calcio ecccc…guardate TARANTO CHE COSA STA FACENDO PER DIFENDERE I LORO DIRITTI E NOI QUANDO CI MUOVIAMO O STIAMO TUTTI BENE…..SOLDI NON CE NE SONO QUI NON LAVORA PIU NESSUNO …..

  • MA COME è POSSIBILE che una testata cosi seria pubblica le bugie e demagogie dell’amministrazione riccardi, è uno scandalo che pubblicate le affermazioni di queste persone, quantomeno non dategli voce.


  • Redazione

    Gentile lettore;
    non abbiamo pubblicato le “bugie e demagogie” del sindaco ma passi della seduta di Consiglio comunale; noi dobbiamo svolgere il nostro lavoro, al lettore le opinioni sull’operato e sulle dichiarazioni degli amministratori. Abbiamo riportato anche gli interventi di altri rappresentanti, non solo del sindaco, interventi più salienti; grazie a Lei per l’intervento; buona giornata; Red.


  • Redazione

    Gentile lettore,
    non è silenziando o oscurando che si consente alla città di essere informata; “al lettore vanno dati tutti gli strumenti utili per giudicare la qualità della vita amministrativa” della quale è degno rappresentante; grazie ancora; Red.


  • indignato

    dopo aver letto questo articolo…NON HO PAROLE


  • Non raccomandato

    oramai tra poco sarete tutti licenziati
    dal m5stelle percio arraffate ora che potete e’ finita la cucagnia.


  • Il Comune di Manfredonia ha un debito terrificante

    Siete già falliti con quasi 60 milioni di euro di debiti e un milione di interessi passivi e con la prospettiva di indebitarvi per altri 40!!!
    Manfredonia è una delle città più inguaite in Italia e il regime tende a nascondere, ma primo o poi scoppiera il ……!!


  • Il Comune di Manfredonia ha un debito terrificante

    Dimenticato redazione, grazie per lo spazio che ci concedete, però tenete presente che al Comune c’è una macchina ……di penn….ndoli che sciorina articoli su articoli sempre edulcorati
    atti a ……la verità!!
    Voi giornalisti di stato quotidiano e qualche altra testata siete il baluardo
    dell’informazione, se non ci foste voi
    qui sarebbe peggio del regime fascista!


  • Redazione

    La ringraziamo, ma ci creda ci sono tanti colleghi che svolgono degnamente e professionalmente il proprio lavoro; grazie, naturalmente si continua ad invitare tutti alla moderazione; si costruisce proponendo; grazie, buona giornata; Red.


  • Il Comune di Manfredonia ha un debito terrificante

    Non lo dubito, ma ci sono tanti al servizio del potere non crede Red?
    Io immagino quanto sia difficolto svolgere il vostro onestissimo lavoro, tenere a bada l’ira dei cittadini irati dagli scempi che taluni politici compiono
    la loro inettitudine etc, so anche che quando stilate articoli critici o ci lasciate spazio qualcuno vi accusa di gettare fango su chi lavora per il ns. benessere, insomma siete, pr fortuna, un prezioso anello di congiunzione da la massa disperata e il potere. Certo è che
    se non ci foste voi ad esperire un pò di contraddittorio, qualcuno davvero (nonostante le tristissime realtà) ci vorrebbe propinare manfredonia come la città di Alice!! Io parlo da cittadino onesto e apolitico attento osservatore.
    Potrei anche sbagliarmi ma a volte i fatti sono troppo evidenti per essere ricoperti di zucchero filato.
    Buon lavoro e grazie


  • Redazione

    Grazie a Lei, La ringraziamo per il Suo intervento moderato e riflessivo; un dato è certo: Manfredonia non è “il Paese delle Meraviglie”, magari uniti possiamo migliorarlo; grazie, a disposizione; Red.


  • Il collezionista di nick falsi x i politici

    Io ho 16 nick donne e uomini) su face book e tutti e sei risultano nelle amicizie di un potente politico locale che si vanta di avere migliadi amicizie, ma alle urne dimostrerò la mia amicizia votando 5 stelle semprechè non si alleerà con i partiti che hanno portato l’Italia alla rovina e allo sfascio.
    Lasciateli illudere ragazzi, la nostra vendetta sarà unica e solenne nonchè democratica votare 5 stelle per mandarli alla “coffa”,


  • !!!!!!!!

    La situazione della nostra città non è delle migliori per cui cari amministratori rimboccatevi le mani e riducete gli sperperi, e per favore mi fate capire perchè all’ASE sono stati dati un milione di euro quando verrà privatizzata? e poi non si può applicare un aliquota IMU alle banche? grazie e buon lavoro e come sempre vogliamo che ognuno svolga al meglio il proprio lavoro pensando ai cittadini!


  • Giandomenico

    Assessore io invece ringrazio lei e tutta l’amministrazione, ho una sola abitazione dove vivo con la mia famiglia e sto pagando ancora il mutuo.


  • Devitto

    Ma è vero che l’ici sulla prima abitazione quando c’era era al 5,5 per mille? quindi l’avete addiritura diminuita. Sindaco sento il dovere di ringraziarti. In questo periodo di enorme difficoltà delle famiglie monoreditto toglierci anche poche centinaia di euro sarebbe stato un problema. Grazie


  • aldo

    Ma perche non tagliate gli sprechi
    Come diceva il primo commento
    Io anzi dico all opposizione di farsi dare dall assessore la lista completa con tutti gli incarichi esterni, di staff con NOMI DURATA SOLDI E FISICAMENTE DOVE SONO COLLOCATI.
    E si pubblica online cosi possiamo realmente vedere quanti soldi buttiamo agli amici degli amici magari anche pensionati.
    Iniziamo a tagliare
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This