Musica

Vinicio Capossela chiude FestambienteSud (VIDEO)


Di:

Vinicio Capossela_Rebetiko Gymnastas (st@)

Foggia – L’EPILOGO dell’ottava edizione di FestambienteSud è affidata a Vinicio Capossela, e al suo ultimo lavoro “Rebetiko Gymnastas”, in una serata dedicata alla Grecia e all’Europa dei popoli.

Personaggio eclettico del panorama musicale italiano, Vinicio Capossela porterà sul palco del Castello di Monte Sant’Angelo, domenica 29 luglio alle ore 21:30, il suo nuovo spettacolo “Rebetiko Gymnastas” / Esercizi all’aperto, dal suo nuovo disco “Rebetiko Gymnastas. Un lavoro in cui il raffinato cantautore reinterpreta alcuni suoi successi tradotti in Rebetiko, la musica nata a Salonicco negli anni Trenta, un genere tradizionale, che può essere assimilato al blues o al fado portoghese, per le tematiche trattate. Registrato ad Atene, il disco vede la partecipazione di un gruppo italo-greco, tra cui spicca il leggendario bousuki di Manolis Pappos, che sarà sul palco di Monte Sant’Angelo con Capossela.

“In un momento così difficile per la Grecia e per l’Europa economica – spiegano il presidente nazionale di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e il direttore del festival Franco Salcuni – abbiamo scelto di fare un omaggio al popolo Greco, per ricordare che é una grande nazione e per ricordare che l’Unione Europea deve essere unione di culture e di comunità umane che si ritrovino in un progetto politico comune basato sulla coesione sociale e non solamente sull’unità economica e monetaria perché un progetto politico e culturale forte e condiviso resiste alle crisi economiche guardando oltre l’orizzonte della contingenza. Per affrontare adeguatamente le sfide del futuro – hanno aggiunto Salcuni e Cogliati Dezza – l’Europa dovrà far fronte ai problemi che l’hanno resa debole e vulnerabile, la corruzione e l’ingiustizia sociale, l’eticità delle classi dirigenti, l’equa distribuzione delle ricchezze e dei diritti”.

Ma nella serata conclusiva di FestambienteSud ci sarà spazio anche per il cinema. Alle 19:00, nell’Auditorium delle Clarisse, Franco Arminio, noto paesologo, presenterà i suoi corti “Terramossa” e “Teora 2010”, durante un confronto con il presidente nazionale di Legambiente, Vittorio Cogliati Dezza. Nel corso dell’incontro verrà presentato anche il trailer del documentario sul cammino dell’Arcangelo di Antonio Tedesco.

L’ultimo atto della sezione cinema di FestambienteSud 2012 sarà la premiazione del corto vincitore della sezione “A corto di tempo” del “Clorofilla Film Festival”. La Giuria, composta da Alberto Fiorillo, giornalista “La Repubblica”, Vanessa Pallucchi, segreteria Legambiente nazionale, Maria Teresa Surianello, direttrice del Teatro Civile Festival, e Simonetta Grechi, responsabile del “Clorofilla Film Festival”, ha decretato vincitore “Il numero di Sharon” – regia di Roberto Gagnor. “Andrea conosce Lisa su Internet, in una videochat casuale… S’innamorano. Lei decide di dargli il suo numero di telefono, ma un black out interrompe la chat… Il numero non è completo e Lisa è persa per sempre! O forse no?… La fortuna aiuta chi si dà da fare.”

La motivazione della giuria: “Per l’originalità del soggetto e la valorizzazione delle piccole realtà locali italiane e della loro capacità di costruire comunità. E in relazione al tema del tempo, per la capacità di offrire il tempo alla cura dei rapporti con le persone, con chi ci sta vicino o lontano. Il giudizio della giuria è stato conforme a quello del pubblico: il lavoro di Roberto Gagnor ha ricevuto anche la menzione speciale del pubblico.

FestambienteSud chiude la sua ottava edizione nella città Unesco di Monte Sant’Angelo, e dà appuntamento al 2013. Maya permettendo.


Redazione Stato


Vinicio Capossela chiude FestambienteSud (VIDEO) ultima modifica: 2012-07-28T15:46:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • limone

    si parla tanto di crisi,e poi si buttano euri in questo modo””’cercate di smetterla legambiente andate a lavorare come tutti noi ,no rubare soldi in questi sprechi inutili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This