CronacaStato news

“App per visitare virtualmente il Castello di Deliceto”


Di:

Deliceto – SI chiama “History Hub Deliceto v.1.0” l’app che consente di effettuare una visita virtuale del Castello di Deliceto (Fg), nata dalla collaborazione scientifica e progettuale tra l’Università degli Studi di Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, il Laboratorio di Archeologia Digitale e Medievale, e il Comune di Deliceto.

“History HUB” permette all’utente di ‘passeggiare’ nel Castello ed accedere in maniera dinamica a tutta una serie di informazioni che descrivono i principali momenti di vita della fortificazione. Durante la navigazione il visitatore potrà intercettare piccole torri stilizzate, che al contatto attiveranno delle schede informative, oppure potrà visitare la mostra fotografica sugli studiosi tedeschi Haseloff e Wackernagel e persino ammirare gli interni dell’intera torre circolare detta del “Parasinno”. Questo progetto può aiutare nell’opera di far conoscere un gioiello di Capitanata, come il Castello di Deliceto, un patrimonio da rivalutare e da far conoscere, grazie all’ausilio del 3D e in grado di rendere più fruibile la visita al turista.

«In questo modo – spiega Lorenzo Baldassarro – puntiamo a garantire anche “l’accessibilità fisica” anche agli utenti diversamente abili, abbattendo, così, limiti strutturali e barriere architettoniche, fornendo sollecitazioni di particolari stimoli sensoriali per garantirne il coinvolgimento, quindi, il ricordo e il suo apprendimento».

Sarà possibile visualizzare l’applicazione “History HUB Deliceto v. 1.0” visitando il sito del comune di Deliceto al link http://www.comune.deliceto.fg.it/Default.aspx?frame=CittaTerritorio\HistoryHub.ascx

+ Sulla scia di questo progetto è nata anche l’associazione ‘Hericool Digitools’ vincitrice del bando “Bollenti Spiriti – Principi Attivi 2012” della Regione Puglia, Assessorato alle Politiche Giovanili. L’associazione, composta da Lorenzo Baldassarro, Andrea Fratta, Cristiano A. Moscaritolo, ha come obiettivo quello di realizzare un’agenzia di creatività digitale nel settore dei Beni Culturali, specializzandosi nello sviluppo di prodotti di realtà aumentata.

L’associazione ha stipulato con il comune di Deliceto, nella persona del Sindaco dott. Antonio Montanino, dell’Assessore alla Cultura avv. Michele Biccarino e all’Assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Capano, una convezione e un patrocinio a titolo gratuito per proseguire il lavoro di ricerca e approfondimento sul Castello di Deliceto.

Il progetto consiste nella creazione e la gestione di una infrastruttura tecnologica-comunicativa che avrà la forma grafica e narrativa di un libro ma su un motore grafico tipico di un app da smartphone e tablet, capace quindi di sfruttare tecnologie come la realtà aumentata e il 3D.
«Nell’immaginario collettivo il settore dei Beni Culturali rappresenta l’antitesi delle nuove tecnologie – commentano Fratta e Moscaritolo – chiuso in polverose biblioteche, spesso ridotto in pessime condizioni. All’incuria che purtroppo minaccia il patrimonio italiano, della Puglia ed in particolare il contesto della Daunia, si aggiunge una pericolosa tendenza ovvero la perdita di contatto e di conoscenza nei confronti dei Beni Culturali. Avvalersi di strumenti innovativi ed interattivi di comunicazione – concludono – caratterizzati da una spiccata vocazione per l’edutainment, può essere uno strumento che sopperisce alle operazioni di valorizzazione, che seppure necessarie, richiedono un ingente sforzo in termini di risorse e di tempo».

Redazione Stato@riproduzioneriservata

“App per visitare virtualmente il Castello di Deliceto” ultima modifica: 2014-07-28T11:17:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This