ManfredoniaStato news

“Corto e cultura nelle mura di Manfredonia”, i vincitori


Di:

Manfredonia – Lo scorso Sabato nella serata del 26-07-2014 si è conclusa la tre serate della “famiglia del cinema” giunta alla 7^ edizione “Corto e Cultura nelle Mura di Manfredonia” dedicata interamente ai cortometraggi e alle sceneggiature per cortometraggi della 5^ edizione “Premio per sceneggiature Vincenzo Di Lascia” suddivise tra il 24/25/26 luglio. La manifestazione è stata patrocinata dal Festival del Cinema Indipendente di Foggia, dalla rete di Festival cinematografici dal nome “Gargaunia”, dal Comune di Manfredonia, dalla Lega Navale Italiana Sez. di Manfredonia, dal GAC Gargano Mare e dal GAL DaunOfantino.

La prima serata del 24 luglio dedicata totalmente alla visione dei cortometraggi finalisti in concorso, in un intermezzo della serata è intervenuto prima, con parole d’apprezzamento per l’originale manifestazione l’Assessore Regione Puglia Dario Stefàno e a seguire una incantevole esibizione di danze folk garganiche dei “CUMPARI SCAMPANATI”; la seconda serata del 25 luglio dedicata alle premiazioni delle opere in concorso per entrambe le sezioni di cortometraggi e sceneggiature, le due serate menzionate sono state realizzate nell’incantevole ed ospitale Lega Navale Italiana Sez. di Manfredonia. Mentre l’ultima serata del 26 luglio dedicata al “dopo festival”, come Sanremo insegna è stato un forum interattivo tra vincitori, giornalisti e pubblico presente presso il Laboratorio Urbano Culturale “Peppino Impastato”. Trascinante visione del cortometraggio “VOLTI” del regista Antonio De Palo che ha fatto da apriporta al balletto di Folk Therapy dei ragazzi dell’Associazione Disabili Delfino preparato con le volontarie e la danzatrice Anna Pia Mione, la stessa ha inseguito omaggiato il pubblico con una Taranta; invitato ad intervenire il Presidente Vincenzo Di Staso.

Nello specifico della serata del 25 luglio ha visto come presentatore nonchè moderatore della serata di premiazione il giornalista Matteo PERILLO e il disturb’attore cabarettista Filippo TOTARO, alla presenza di una folta platea interessata al cinema dei film corti. Ospiti della serata e chiamati a premiare i vincitori il Sindaco Angelo Riccardi, il Sostituto Commissario dottoressa Alfonsina DE SARIO responsabile dell’Ufficio Minori e dello Sportello Antiviolenza della Questura di Foggia, il Capitano di Fregata Marcello Notaro Comandante della Capitaneria di Porto di Manfredonia (FG), l’Assessore alle Risorse del Territorio e Sviluppo Economico Antonio Angelillis, il presidente della Lega Navale Italiana Sez. di Manfredonia Lorenzo Di Candia e il vice-presidente Stefano Troiso, la giornalista Mariantonietta Di Sabato, il direttore del GAC Gargano Mare Giovanni Schiavone e il consigliere del GAL DaunOfantino Angelo Trotta, Anna Pia e Raffaello Di Lascia.
Ospite d’onore arrivato da Milano per ritirare un riconoscimento alla carriera Premio D.O.C.S. (DI ORIGINE CONTROLLATO SIPONTINO) l’attore, speaker e doppiatore dai natii manfredoniani Marco Troiano, con questa motivazione: “Per l’indiscutibile ed affermata carriera artistica televisiva e radiofonica, riesce ad ipnotizzare ed interessare i telespettatori completando il senso delle immagini con la sua calda ed unica voce, a ragion di ciò rende lustro a Manfredonia e motivo d’orgoglio per tutti i Sipontini, anche quando gli si fa una semplice domanda: Nato a? Ovviamente Manfredonia!”. Marco Troiano si è dimostrato sin dalle prime battute molto contento, entusiasta ed orgoglioso di aver ricevuto un riconoscimento nella sua Città natale ed in particolare da “Corto e Cultura”, nel suo albo c’era di tutto tranne un riconoscimento che artisticamente lo riconducesse a Manfredonia. A ragion di ciò ha omaggiato i presenti con un monologo incantevole ma dal timbro di voce a dir poco ipnotizzante.

Ad allietare la serata ci hanno pensato i fratelli Manzella in un passo a due, coreografati dalla bravissima insegnante Rita Vaccarella della palestra “My Dance” e durante la serata sono tornati ad esibirsi a gran richiesta il gruppo di danze folk garganiche dei “CUMPARI SCAMPANATI”. Nei diversi interventi degli ospiti premianti oltre a dispensare complimenti per gli operatori e le opere vincitrici, tante sono state le parole di apprezzamento e di conforto per un lavoro svolto egregiamente da tutto lo STAFF, pur se in condizioni di restrizione per la spending review che si trova ad affrontare ormai da anni l’Italia e di conseguenza il Comune di Manfredonia.

La direttrice artistica Anna Rita Caracciolo, dopo i saluti e ringraziamenti al padrone di casa che ha ospitato le due serate sotto le stelle del “parterre” della Lega Navale Italiana sez. di Manfredonia, i diversi ospiti presenti ognuno nei suoi ruoli, i vincitori e il pubblico forza trainante della manifestazione che ancora una volta il cinema e la cultura si sono sposate tra le mura di Manfredonia. Nel resoconto i risultati egregiamente lodati ed apprezzati per la crescita quantitativa e soprattutto qualitativa che di anno in anno, grazie a tutta l’organizzazione e alla direttrice artistica, nonchè Presidente dell’Associazione “ANGELI” Anna Rita CARACCIOLO, con l’augurio di rinnovare l’appuntamento per la 8^ edizione “Corto e Cultura nelle Mura di Manfredonia” per l’anno venturo 2015.

Premi e premiati della sezione cortometraggi della 7^ edizione “Corto e Cultura nelle Mura di Manfredonia”:
• Premio MIGLIO CORTO DEL TERRITORIO al corto “PRINCIPESSA” regista Vito Marinelli di Sammichele (BA).
• Premio MIGLIOR MUSICA al corto “VOLTI” regista Antonio De Palo di Molfetta (BA).
• Premio MIGLIOR MONTAGGIO al corto “SANTO SUBITO” regista Giuseppe Pizzo da Roma.

• Premio ex aequo MIGLIOR FOTOGRAFIA al corto “L’ATTIMO DI VENTO” regista Nicola Sorcinelli di San Costanzo (PU) e al corto “LA RED” regista Samuel Quiles Palop di Barcellona (SPAGNA).
• Premio MIGLIOR CORTO STORIE DI MARE al corto “LA RED” regista Samuel Quiles Palop di Barcellona (SPAGNA).
• Premio MIGLIOR ATTORE 1°MEMORIAL STEFANO NENNA all’attore Vincenzo Merolla di Napoli con il corto “SANTO SUBITO”.
• Premio MIGLIOR ATTORE all’attore Giovanni Ippolito di Bari con il corto “PRINCIPESSA”.
• Premio MIGLIOR CORTO “LA DONNA, LA VIOLENZA E LA VITA” al corto “MEGLIO SE STAI ZITTA” regista Elena Bouryka di Roma.
• Premio MIGLIOR REGIA al corto “L’ATTIMO DI VENTO” regista Nicola Sorcinelli di San Costanzo (PU).
• Premio MIGLIOR FILM al corto “LA RED” regista Samuel Quiles Palop di Barcellona (SPAGNA).

Premi e premiati della sezione sceneggiature della 5^ edizione “Premio per sceneggiature Vincenzo Di Lascia”:
• Riconoscimento da Corto e Cultura al David di Donatello al regista e sceneggiatore Gabriele Sabatino Nardis con la sceneggiatura 1^ classificata nell’edizione del 2011 “LA VECCHIA ARMONICA” diventata cortometraggio dal titolo “LAO” con candidatura a Premio Miglio Cortometraggio al David di Donatello 2014.
• Premio Prima classificata la sceneggiatura “MALEDETTI” sceneggiatori Vito Palumbo e Giuseppe Triarico.
• Premio Seconda classificata la sceneggiatura “IL TRAMONTO AD HOLLYWOOD” sceneggiatore David Fratini delega a ritiro premio blogger, scrittore e autore umoristico Adelmo Monachese.
• Premio Terza ex aequo classificata la sceneggiatura “IL PUDORE” sceneggiatrice Maryam Rahimi e la sceneggiatura “IL LIBRO CON LE GAMBE” sceneggiatore Michele Scaranello.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

“Corto e cultura nelle mura di Manfredonia”, i vincitori ultima modifica: 2014-07-28T11:08:09+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This