CronacaStato news

Erosione costiera, Marmo: “Qual è la situazione della costa di Trani?”


Di:

Bari – “ABBIAMO rischiato di veder sfumare l’intera stagione balneare pugliese per le ordinanze interdittive della Capitaneria di Porto. Oggi, in alcune zone, si è restituita parte della costa ai bagnanti ed operatori del settore. Chiedo, quindi, di conoscere lo stato delle perizie sul litorale di Trani e se i divieti di balneazione risultino ancora giustificati alla luce degli eventuali esiti”. A domandarlo in un’interrogazione consiliare il vicepresidente del Consiglio Regionale pugliese, Nicola Marmo.

“Nella Provincia di Lecce – prosegue – è stato declassato il grado di pericolosità geomorfologica della costa restituendola ai bagnanti ed operatori, così come in alcuni tratti della Capitanata. Il mare è turismo e ricchezza non solo per il Salento, ma anche per Trani dove, però, le ordinanze sono ancora valide. Ormai la stagione estiva è iniziata e siamo in notevole ritardo. Ciononostante, è opportuno dare delle risposte precise agli operatori economici e ai cittadini tutti. Sono state eseguite le nuove perizie in questo tratto di costa? Se si, gli esiti
giustificano ancora le ordinanze della Capitaneria?”.

“È tardi – conclude Marmo – ma siamo ancora in tempo per evitare di fare un danno ingiusto al settore tranese e comprimere la libera fruizione delle spiagge da parte dei cittadini”.

Redazione Stato

Erosione costiera, Marmo: “Qual è la situazione della costa di Trani?” ultima modifica: 2014-07-28T19:23:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This