Foggia
In svolgimento i tavoli regionali e provinciali. Ventura: “Landella indicato da Forza Italia”

Vigiano, capogruppo Lega: “Il centrodestra unito può tornare a governare la città”

Salta il consiglio comunale per un problema legato al parere dei revisori dei conti


Di:

Foggia. “E’ un problema di Amgas, una sciocchezza, il documento rivisto è già pronto per il prossimo consiglio comunale. Si trattava di 19mila euro che l’azienda ci ha dato come debito, e non come costo”. Così il dirigente del settore finanziario Carlo Dicesare a proposito del mancato assenso dei revisori dei conti al bilancio consolidato. Doveva essere votato oggi in un consiglio comunale che, per questo motivo, non si è svolto. Saltata anche la discussione del Dup, il documento unico di programmazione. Mancava il numero legale nella seconda chiamata. Lucio Ventura, consigliere di maggioranza, commenta: “Una quota di 19 mila euro rispetto ai 3 milioni e mezzo entrati nella casse  per la vendita del 20% ad Ascopiave sono una cifra minima. Con quell’operazione, necessaria per legge, il Comune ha compito un’opera di buona e oculata amministrazione, come il Piano urbanistico generale, per cui è stata espletata la gara, o il piano sulla mobilità sostenibile”. Tempo di bilanci consolidati, insomma, non solo come documenti  in consiglio comunale ma come resoconto dell’attività amministrativa, secondo un esponente della maggioranza. “In ogni caso, le assenze di oggi non derivano da nessun problema politico, ma da una serie di  motivi personali. La campagna elettorale non  sta influenzando le strategie delle forze politiche presenti in aula. Certo, c’è l’ansia di chi non è vaccinato alle campagne elettorali e vive il clima politico di chi ha votato con una coalizione alle politiche e si ritrova al governo un’altra intesa. Comunque le elezioni per il Comune non sono come quelle politiche”. I tavoli regionali del centrodestra sono a lavoro per discutere di intese elettorali. Ventura, dal primo momento, ha appoggiato la ricandidatura del sindaco uscente. “Il coordinatore regionale Vitali ha indicato Landella, è il candidato di Forza Italia, nessun civica per  lui, a parte quelle sul modello del 2014 che l’hanno appoggiato. Se si dà un’alternativa ad un sindaco uscente, deve essere credibile”.

Fanelli: “Il linguaggio di Cusmai contro Cera è aggressivo”

Antonio Vigiano, capogruppo della Lega,  a proposito di ordinaria amministrazione e campagna elettorale, precisa: “In comune stiamo cercando di rispettare i tavoli regionali e provinciali che stanno discutendo, poi si parlerà anche delle comunali”. A fine luglio, quando l’onorevole Sasso fece la passeggiata al quartiere Ferrovia, i rapporti fra Fi e Lega sembravano ai minimi termini, senza nessuna speranza di andare uniti alle comunali. “Non sono mancate le critiche a Landella da parte nostra- prosegue Vigiano – ma il dialogo è rivolto alle forze politiche. Se il tavolo della maggioranza lo conferma sindaco, vedremo come costruire un’alternativa all’idea di Comune. Il centrodestra unito può vincere e tornare a governare la città”. Sullo scontro fra Cusmai, coordinatore provinciale della Lega, ed Angelo Cera, circa il nome del sindaco da indicare come presidente della Provincia, difende Cusmai: “Ci sono stati momenti di tensione al tavolo di discussione, alla fine scatta un meccanismo di autodifesa”. L’ultimo arrivato, ma certo non quello con meno esperienza politica nel partito di Salvini, è Raimondo Ursitti: “Ha portato un po’ di saggezza a chi da prima si faceva prendere dall’inesperienza”, aggiunge Vigiano. Se tra loro ci sia, effettivamente, una rivalità per la candidatura a sindaco di Foggia, non dando per scontato l’assenso a Landella, non è un dato di cui si hanno notizie ufficiali.

A proposito di tavoli per le provinciali, Roberto Fanelli, che ha riorganizzato in Capitanata un gruppo di ex leghisti; “Sono d’accordo con Cera, Ciavarella mi sembra un’ottima candidatura, con gli scontri politici prima di un’elezione, e con questi linguaggio aggressivo, come quello usato da Cusmai, non si va da nessuna parte, bisogna essere più dialoganti”. Per i prossimi giorni è previsto un incontro tra I Popolari per la Puglia, con il coordinatore Rino de Martino (“il partito di Cassano ha stretto con il Pd un accordo regionale, non provinciale”, chiarisce Fanelli), Leo Di Gioia (l’ipotesi di un accordo con il centrodestra a palazzo Dogana sarebbe una possibilità) e i rappresentanti di liste civiche da Cerignola a Lucera.

A cura di Paola Lucino,

Foggia 28 settembre 2018

Vigiano, capogruppo Lega: “Il centrodestra unito può tornare a governare la città” ultima modifica: 2018-09-28T20:05:32+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This