Edizione n° 5378

BALLON D'ESSAI

PRIMA DONNA // Lidya Colangelo: “Grazie San Severo, sono grata a tutti voi”
25 Giugno 2024 - ore  17:54

CALEMBOUR

FRODE // Cpr Milano: chiesto il processo per 2 persone e una società
25 Giugno 2024 - ore  17:18

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Foggia, “Metropol non paga ancora gli ex dipendenti. Siamo preoccupati”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Ottobre 2020
Foggia //

Foggia, 28 ottobre 2020 “Comprendiamo e siamo in qualche modo dispiaciuti per le difficoltà di Metropol e delle sorti che l’hanno condotta ad uscire dal mercato della vigilanza privata, ma non possiamo certo assistere al procrastinarsi ormai insostenibile dei pagamenti ai nostri rappresentati da parte dell’Istituto foggiano.” Angela Villani, Angelo Sgobbo e Elio Dota, Segretari Generali di Filcams, Fisascat e Uiltucs Foggia denunciano con preoccupazione i reiterati ritardi dei pagamenti delle competenze arretrate e di fine rapporto, che l’Istituto di Vigilanza Metropol deve agli ex dipendenti.

“Nella scorsa estate le organizzazioni sindacali e l’azienda Metropol non sono riusciti a raggiungere un accordo collettivo sul recupero delle somme e nello stesso tempo l’azienda ha stipulato con i lavoratori accordi individuali, che prevedevano il pagamento rateizzato delle competenze. Purtroppo, anche questi accordi sono stati disattesi – rimarcano Villani, Sgobbo e Dota – creando negli ultimi mesi mancanza di equità nei pagamenti. Infatti, ci sono lavoratori che hanno già percepito tutti gli arretrati e lavoratori che non sanno più se e quando vedranno i propri crediti soddisfatti. La situazione è poco chiara e diventa sempre più tesa con il trascorrere dei giorni. Come organizzazioni sindacali ci stiamo attivando presso le sedi preposte per trovare soluzioni a questa problematica, ma è necessario che la Metropol dimostri equità e correttezza per evitare ulteriori tensioni e disagi”.

Lascia un commento

In ogni paese c’è una orrenda casa moderna. L’ha progettata un geometra, figlio del sindaco. (Dino Risi)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.