LavoroManfredonia
Nota stampa

Giochi, dal Tar Puglia un altro no a sale troppo vicine a scuole e chiese


Di:

Roma. Nuova bocciatura del Tar Puglia dei ricorsi contro la legge regionale contro il gioco patologico che dispone almeno 500 metri tra sale e apparecchi da gioco e luoghi sensibili contro scuole e chiese. I giudici, riporta Agipronews, hanno respinto la domanda cautelare della titolare di una sala di Gallipoli, a cui il Comune ha imposto la «immediata cessazione dell’attività».

La licenza di pubblica sicurezza rilasciata al locale in questione, si legge nell’ordinanza, «è stata rilasciata dopo l’entrata in vigore della legge regionale, mentre la precedente autorizzazione preesistente all’entrata in vigore della legge non è più esistente» e quindi «la durata di cinque anni della stessa, decorrenti dall’entrata in vigore della legge, non è sostenibile». Per le licenze rilasciate entro il 2013, invece, la Regione ha disposto una proroga di sei mesi per l’entrata in vigore del “distanziometro”. LL/Agipro

Chiara Vicario

Giochi, dal Tar Puglia un altro no a sale troppo vicine a scuole e chiese ultima modifica: 2018-11-28T10:00:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This