Edizione n° 5373

BALLON D'ESSAI

TURISMO // Erling Haaland al Gino Lisa, ha scelto il Gargano per le sue vacanze
20 Giugno 2024 - ore  14:42

CALEMBOUR

"GIU' LE MANI" // Manfredonia. “Giù le mani”, tutto sull’inchiesta. Avviso conclusione indagini per 10 (NOMI)
19 Giugno 2024 - ore  21:35

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

VIOLENZA Un 35enne uccide il padre a bastonate: arrestato dai carabinieri

Ha anche ferito una donna e due agenti al momento della cattura

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
28 Dicembre 2023
Cronaca // L'inchiesta //

SASSARI – Michele Fresi, 35 anni di Arzachena, ha ucciso il padre, il gioielliere Giovanni Fresi di 58 anni, a colpi di bastone. L’omicidio è stato commesso nel centro della Gallura, in Sardegna, intorno all’1.30 del mattino.

Il 35enne, arrestato dai militari del nucleo radiomobile dei carabinieri di Olbia, che hanno usato le pistole elettriche per immobilizzarlo, si trova nella caserma di via Degli Astronauti.

Dalle prime ipotesi il giovane avrebbe agito sotto gli effetti di sostanze stupefacenti. Michele Fresi ha anche ferito una donna e due carabinieri contro i quali si è scagliato nel momento della cattura.

Tutti e tre sono finiti all’ospedale. I sanitari hanno assegnato 30 giorni di cure.

L’omicidio è avvenuto in strada, in viale Costa Smeralda, al centro del paese. Secondo una prima ricostruzione Giovanni Fresi, avvertito che il figlio stava dando in escandescenze fuori da un locale, è accorso sul posto.

A quel punto Michele Fresi avrebbe raccolto e usato un tronco di ginepro trovato per strada e si è scagliato contro il padre con un colpo alla testa. L’uomo è morto all’istante.

Fonti verificate: LAPRESSE //

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.