Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

METTA PD Cerignola: “Buon lavoro a Dercole, la Destra cerignolana è cosa di Metta e famiglia”

"Non importa che tu sia un Netti o un Metta, l’importante è scordarsi dello scioglimento del Comune per MAFIA"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
29 Febbraio 2024
Cerignola // Politica //

Cerignola. “Ogni mattina il capogruppo di Fratelli di Italia, Nicola Netti, si sveglia e fa un post contro l’amministrazione. Ogni mattina Franco Metta si sveglia e si prende un partito del centrodestra. Non importa che tu sia un Netti o un Metta, l’importante è scordarsi dello scioglimento del Comune per MAFIA e guardare sorridenti al futuro, tenuti insieme dall’odio verso la nostra parte politica”.

Auguriamo buon lavoro al neosegretario di Forza Italia Carlo Dercole, ma non possiamo dimenticare il ruolo di primo piano avuto da Dercole quale assessore e uomo di fiducia di Franco Metta nella giunta sciolta per mafia, ne tantomeno – proprio mentre si scagliano contro la famiglia del Sindaco Bonito – dimenticare il rapporto di parentela di Dercole con Metta, suo genero. Un legame familiare nascosto negli anni dell’amministrazione Metta che, se formalizzato, per legge avrebbe fatto decadere Dercole dal ruolo di assessore”.

“Lo stesso Dercole che, solo pochi giorni fa sul quotidiano l’Attacco, dichiarava: “non mi sento di dovermi smarcare da Franco Metta” e alla domanda del giornalista che chiedeva se Metta influenzerà l’azione di un eventuale amministrazione di centrodestra Dercole risponde: “Se dovesse essere così sarà senza dubbio positiva. Da Metta c’è soltanto da imparare”.

Speriamo che non imparino anche a farsi sciogliere il Comune per mafia. Che ci fossero degli intendimenti tra i partiti tradizionali del centrodestra e la destra civica di Metta era palese, ma mai avremmo pensato che partiti importanti del centro destra si sarebbero lasciati letteralmente colonizzare dai mettiani, trasformando Franco Metta nel capo assoluto della coalizione. Tutto questo nel silenzio totale del capogruppo di Fratelli di Italia Nicola Netti, evidentemente troppo impegnato a fare post sui social network contro il PD, con una politica infantile fatta di insulti puerili e nessuna proposta. E mentre Netti si alza dalla sedia per urlarci contro, Metta e i suoi gliela sfilano da sotto”.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.