Edizione n° 5369

BALLON D'ESSAI

TV // “Diario di un maestro” e Mamma Rai
16 Giugno 2024 - ore  13:57

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Primo Maggio, manifestazioni Cgil, Cisl, Uil nella Capitanata

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
29 Aprile 2010
Eventi //

Cgil-lavoro
Cgil-lavoro
Foggia – “Lavoro, legalità e solidarietà” è lo slogan con il quale Cgil, Cisl e Uil hanno deciso di svolgere unitariamente la manifestazione nazionale del 1° maggio 2010. Le segreterie nazionali festeggeranno quest’anno la Festa del lavoro nel centro della Piana di Gioia Tauro, a Rosarno, la località della Calabria dove lo scorso gennaio c’è stata la rivolta di alcune centinaia di lavoratori extracomunitari impegnati in agricoltura e accampati in condizioni inumane in una vecchia fabbrica in disuso e in un’altra struttura abbandonata. L’iniziativa sarà incentrata oltre che sui tradizionali temi del lavoro e dello sviluppo economico, anche su quelli dell’integrazione e dell’accoglienza. I temi generali del 1° maggio 2010, voluti dalle Confederazioni sindacali nazionali, “trovano nella nostra terra di Capitanata, con il suo 16% di disoccupazione, una grandissima attualità ed una maggiore accentuazione – rilevano i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Foggia, Mara De Felici, Emilio Di Conza e Gianni Ricci – che dovranno caratterizzare le iniziative della festa dei lavoratori. La tragica morte dell’operaio Nicola Gadaleta, caduto in un silos di grano di Cerignola lo scorso 28 aprile, mentre lavorava in nero, è davanti agli occhi di tutti – rilevano i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil – e conferma l’impietosa drammaticità della situazione che vive il mondo del lavoro sul territorio provinciale”. In Capitanata è “indispensabile, oggi più di ieri, intensificare la lotta contro lo sfruttamento e la negazione dei diritti umani nei confronti dei lavoratori italiani e stranieri”. Secondo Cgil, Cisl e Uil provinciali, “in contesti socio-economici come Rosarno o Foggia, la diffusione dell’azione del sindacato in tutti i luoghi di lavoro è sempre più fondamentale – sottolineano i segretari provinciali – in difesa dei diritti e delle tutele costituzionali di lavoratori e lavoratrici, oltre che come baluardo per garantire il rispetto delle regole di convivenza civile e democratica che uniscono il Paese”. In provincia di Foggia, si svolgeranno manifestazioni e comizi unitari di Cgil, Cisl e Uil nei Comuni di Apricena, Ascoli Satriano, Cagnano Varano, Lucera, Manfredonia, Mattinata, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Paolo Civitate, San Severo, Sannicandro, Torremaggiore e Cerignola, dove terrà il comizio unitario il Segretario Confederale Nazionale della Uil, Paolo Pirani.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.