Edizione n° 5350

BALLON D'ESSAI

DUALISMO // Il Papa si scusa sui seminaristi gay: “Non volevo offendere”
28 Maggio 2024 - ore  20:21

CALEMBOUR

PATOLOGIA // Morto Paolo Spada, il medico delle “Pillole di ottimismo” durante il Covid
25 Maggio 2024 - ore  17:59

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

AIRC A Oncologico Bari 1 milione per studio leucemie mieloidi acute

"È un risultato prestigioso - afferma il direttore generale Alessandro Delle Donne - perché siamo stati selezionati tra i tre studi finanziati da Airc"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
29 Aprile 2024
Cronaca // Cronaca //

Un milione di euro per uno studio che punta a sviluppare terapie mirate per contrastare le leucemie mieloidi acute.

Il dottor Giacomo Volpe, ricercatore del laboratorio di diagnostica e caratterizzazione cellulare afferente alla struttura complessa di Ematologia dell’Istituto Tumori Giovanni Paolo II di Bari ha ottenuto il finanziamento dalla Fondazione Airc per la ricerca sul cancro Southern Italy Scholars.

“È un risultato prestigioso – afferma il direttore generale Alessandro Delle Donne – perché siamo stati selezionati tra i tre studi finanziati da Airc per il centro sud Italia e perché il nostro Istituto si conferma centro di eccellenza riconosciuto per la mole dei progetti di ricerca oncologica traslazionale.

 

Tutto questo permette la conversione delle cellule tumorali in cellule staminali simil-embrionali”. Queste cellule, conclude, “hanno la capacità di essere riconvertite in cellule del sangue, permettendoci di capire a che punto durante il processo della maturazione ematopoietica, queste mutazioni diventano effettive portando allo sviluppo della malattia”.

Lo riporta l’Ansa.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.