Cultura

L’inventore di sogni – I.McEwan, 2000


Di:

I.Mcewan (fonte image: libriblog)

Bologna/Manfredonia – IAN McEwan è soprannominato “Ian Macabre” per i toni cupi caratteristici della sua narrazione. Anche in questo bel libro per ragazzi, probabilmente la sua opera più letta ed amata, lo scrittore inglese non si smentisce cambiando completamente registro, ma resta fedele allo stile che lo ha reso conosciuto e apprezzato nel mondo.

LINVENTORE DI SOGNI. Peter Fortune è un bambino dotato di fervida fantasia, un sognatore ad occhi aperti. Spesso immagina avventure incredibili che lo vedono coinvolto assieme alle persone che lo circondano, a cominciare dalla sorella Kate e dai genitori Thomas e Viola. Ecco allora che le bambole di Kate si animano e cercano di scacciarlo dalla sua stanza, oppure il ritrovamento di una misteriosa pomata svanilina gli consente di far sparire l’intera famiglia. Di storia in storia Peter affronta le sue paure e fantasie e cresce.

ANALISI. Questo libro per ragazzi può essere letto come una raccolta di racconti di genere fantastico. Si guarda alla vita e alla realtà quotidiana dalla prospettiva di un ragazzino che utilizza il suo essere visionario come chiave d’interpretazione di tutte le complessità insite nella crescita. Si diventa grandi affrontando e superando le proprie paure, spingendosi oltre le apparenze e le ovvietà, lasciando campo libero all’immaginazione più sfrenata. L’autore ricorre talvolta ad immagini cupe, a situazioni decisamente estreme, eppure l’insegnamento tratto dalle storie raccontate è limpido, privo di ambiguità. Una lettura istruttiva anche per gli adulti, soprattutto per coloro che hanno un po’ perduto gli aspetti infantili del proprio carattere.

L’AUTORE. Ian Mc Ewan è nato ad Aldershott il 21 giugno 1948 e vive a Londra. È autore di due raccolte di racconti: Primo amore, ultimi riti e Fra le lenzuola. Ha scritto il saggio Blues della fine del mondo. I suoi romanzi sono: Il giardino di cemento, Cortesie per gli ospiti, Bambini nel tempo, Lettera a Berlino, Cani neri, L’amore fatale, Amsterdam, Espiazione, Sabato, Chesil Beach.

Il giudizio di Carmine
Ian McEwan
L’INVENTORE DI SOGNI
2000, Einaudi
Valutazione: 4/5

Copyright@Stato

L’inventore di sogni – I.McEwan, 2000 ultima modifica: 2012-07-29T20:02:29+00:00 da Carmine Totaro



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This