Manfredonia

U mìzze prèvete, una città che si racconta e ascolta


Di:

Il regista Vincenzo Totaro e lo scrittore Matteo Borgia premiati dal vicesindaco Matteo Palumbo (st)

Manfredonia – “HO fortemente voluto ‘U mìzze prèvete’ ad aprire la nostra tre giorni dedicata al cinema –ha dichiarato Anna Rita Caracciolo, ideatrice e direttrice artistica dell’evento-, perché realizza appieno lo spirito della sezione D.O.C.S., ossia opere Di Origine Controllata Sipontina. Una vetrina sul nostro territorio e un gran bel film”.

Giudizio confermato anche dall’attore Gerardo Placido, presidente della giuria tecnica per la sezione ‘Cortometraggi’, che non ha lesinato complimenti sulle modalità con cui l’opera è stata diretta e interpretata. Realizzato interamente a Manfredonia da maestranze sipontine, a partire dal regista agli attori, dai fotografi di scena agli aiutanti alla regia, dai tecnici audio agli operatori di ripresa, passando per sarte, falegnami, truccatrici, fino a giornalisti e segretarie di edizione, ‘U mìzze prèvete’ racconta quanto di buono c’è nella nostra città in termini di impegno, operosità e spirito di collaborazione. E Manfredonia si rivela, così, capace di mettere in circolo energie positive, mentre si racconta attraverso il mezzo cinematografico, strizzando l’occhio a quel passato che, sedimentato in usi e tradizioni, in sapere popolare e modi di dire, ci rende manfredoniani del XXI secolo.

Una città che si sa raccontare, ma si sa anche ascoltare: numerosissimo, infatti, il pubblico che ha seguito quest’anteprima applaudendo, ridendo e commuovendosi, un vero spettacolo dentro lo spettacolo. Manfredonia, dunque, attrice e allo stesso tempo spettatrice di uno spettacolo legato al proprio vissuto: perché se le storie sono lontane nel tempo, diventano vicine nei racconti di chi le ha tramandate, trascritte o rivisitate, consolidando il sentimento di appartenenza a questa terra. Perché, come diceva il grande compositore Gustav Mahler, “tradizione non è culto delle ceneri, ma custodia del fuoco”.


Redazione Stato

U mìzze prèvete, una città che si racconta e ascolta ultima modifica: 2012-07-29T18:13:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This