Edizione n° 5307
/ Edizione n° 5307

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Un nuovo Centro di Salute Mentale in via Davide Lopez: ASL Bari al lavoro

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
29 Agosto 2023
Bari // Cronaca //

Bari, 29 agosto 2023 – Il Quartiere Libertà di Bari potrà riavere il suo Centro di Salute Mentale.

La ASL Bari ha individuato gli spazi necessari in via Davide Lopez 24, nello stesso immobile che il Comune di Bari ha messo a disposizione per la realizzazione di una delle cinque Case della Comunità destinate al capoluogo e della Centrale Operativa Territoriale (COT).

I progetti finanziati con fondi PNRR, 1,3 milioni di euro per la Casa di Comunità e 172mila euro per la COT, corrono su un binario parallelo, ma gli ampi spazi disponibili consentono di mettere nero su bianco anche un’idea che la Direzione strategica della ASL Bari stava maturando da tempo: restituire a quest’area della città, rimasta sguarnita dopo la tragedia costata la vita alla psichiatra Paola Labriola, un importante presidio per la salute mentale.

L’Area Tecnica della ASL Bari ha infatti valutato positivamente l’adeguatezza dell’infrastruttura nel suo complesso, sia dal punto di vista degli ambienti sia per quanto riguarda gli standard di sicurezza ottenibili, individuando ben 800 metri quadri utilizzabili oltre ai 1.200 (sui 2mila totali) già destinati ad ospitare le Casa della Comunità e COT, che sono in una fase avanzata di progettazione.

Il direttore dell’Area Tecnica, ing. Nicola Sansolini, nelle scorse ore ha incaricato i suoi tecnici di stilare il Piano di Fattibilità Tecnico Economica (PFTE), propedeutico all’ottenimento dei fondi necessari alla realizzazione del nuovo CSM, una struttura che assieme alla Casa della Comunità e alla COT costituirebbe un fondamentale polo di Salute pubblica dislocato sul territorio.

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.