Manfredonia

Tenta di uccidere donna ricoverata a Casa Sollievo, arrestato 48enne


Di:

Foggia – I Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Rotondo hanno arrestato Pupillo Giuseppe, 48enne di Vico del Gargano, per il reato di tentato omicidio. L’uomo, ieri mattina, ha tentato di uccidere la propria convivente che da una settimana si trovava ricoverata nell’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”.

Era da poco passato mezzogiorno quando nell’atrio esterno al reparto di medicina interna, in prossimità della cappella sita al secondo piano un uomo in preda alla rabbia colpisce con diverse coltellate la convivente – scene raccapriccianti. C.M.G., queste le iniziali della 30enne abitante a Vico del Gargano, vittima dell’aggressione.
La donna veniva raggiunta dal suo convivente. I due iniziavano a parlare, forse di questioni relative alla loro burrascosa convivenza. Il colloquio tra i due diventava animato, tanto da indurre alcuni medici ad intervenire, riprendendo i contendenti, ammonendoli affinché tenessero un atteggiamento consono al luogo in cui si trovavano. Tale ammonimento sembrava sortire gli effetti sperati, salvo poi sfociare in una vera e propria aggressione fisica con tanto di coltello a serramanico, che veniva impugnato dal PUPILLO Giuseppe, il quale non contento delle risposte ricevute, sferrava dei violenti fendenti che colpivano la malcapitata in varie parti del corpo (parete anteriore e posteriore dell’emitorace sinistro e dell’avambraccio omolaterale), procurandole gravi lesioni, tanto da indurre quei sanitari a sottoporla ad urgente intervento chirurgico ed al successivo ricovero presso il reparto di Chirurgia toraco-polmonare, in prognosi riservata.

L’immediato intervento dei Carabinieri della locale Stazione e di quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile permettevano l’immediato rintraccio dell’aggressore, il quale si era nel frattempo allontanato, guadagnando l’uscita dell’Ospedale, venendo bloccato nel piazzale antistante, dai Carabinieri in servizio di O.P., insospettitisi dall’atteggiamento del suddetto e dalle vistose macchie di sangue che lo stesso presentava sugli indumenti.
Gli accertamenti successivi permettevano di rinvenire il coltello utilizzato, di cui il suddetto si era già disfatto, gettandolo in un cestino porta-rifiuti, posto all’interno del medesimo Ospedale. L’uomo è stato associato in carcere a Foggia, a disposizione dei magistrati della locale Procura.

Redazione Stato@riproduzioneriservata

FOTOGALLERY

Tenta di uccidere donna ricoverata a Casa Sollievo, arrestato 48enne ultima modifica: 2014-04-30T11:24:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This