ManfredoniaPoliticaStato prima
"Motivi? Si tratta di questioni private"

Manfredonia. Riccardi “La Torre ha formalizzato le dimissioni. A breve il sostituto”

"Cosa ne penso del dialogo tra M5S e Partito Democratico? Dico solo che chi perde non decide"


Di:

Manfredonia, 30 aprile 2018. ”CONFERMO: l’avvocato La Torre ha formalizzato le proprie dimissioni da Amministratore unico dell’Ase SpA. Come risaputo, data la presenza nella società di altri Comuni (Vieste,ndr) la scelta sul sostituito dovrà derivare da un’attenta riflessione collegiale. L’obiettivo è una sostituzione in tempi rapidi. Entro il 10 maggio? No, prima. Motivi delle dimissioni? Si tratta di questioni private, personali. Un ritorno di Carbone? Assolutamente (no,ndr). La passata revoca? I motivi sono indicati nel decreto. Il piano di ristrutturazione non è stato presentato. Non devo aggiungere o replicare nulla”.

E’ quanto dice a StatoQuotidiano, il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, confermando la formalizzazione delle dimissioni di Franco La Torre da A.U. della società che svolge il servizio di igiene urbana sul territorio del Comune sipontino, ma anche su Vieste e Zapponeta.

Come anticipato, Franco La Torre, avvocato, già consigliere, vice sindaco e assessore del Comune di Manfredonia (in quota PD), già consigliere provinciale, era stato nominato Amministratore Unico dell’ASE SpA con decreto n.59/2017 del sindaco di Manfredonia. La nomina era stata condivisa da Riccardi e dal sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti.

Decreto n 59_2017 (nomina Franco La Torre)

Servizio e rifiuti. “Al di là di strumentalizzazioni di sorta, al di là dell’inciviltà di qualcuno, Manfredonia è in un momento di difficoltà relativamente alla pulizia delle aree urbane e non. Motivi? Non tutti l’hanno rimarcato, ma la città è stata presa letteralmente d’assalto negli ultimi giorni. Abbiamo numeri di presenze irrituali. E’ diventata impraticabile, dal punto di vista della pulizia, anche per questo. Il servizio va adeguato e organizzato meglio. Certo, abbiamo bisogna di forza lavoro. In che modo faremo fronte a questa necessità? Lo vedremo. Sarà necessaria un’attenta riflessione”.

FOTO AU ASE FRANCO LA TORRE - RICCARDI (ARCHIVIO OTTOBRE 2017)

FOTO AU ASE FRANCO LA TORRE – RICCARDI (ARCHIVIO OTTOBRE 2017)

Maggioranza e Amministrazione in bilico. “Al di là di qualsivoglia strumentalizzazione politica, Riccardi (riferimento a se stesso in terza persona,ndr) è sempre stato chiaro: qualora si rendesse conto di una mancanza di numeri, relativamente alla maggioranza, non starebbe neanche a ragionare. Ma cerchiamo di riflettere in modo oggettivo: San Giovanni, Foggia, Lucera, eccetera: le seconde convocazioni delle sedute di Consiglio sono prassi. Spesso a Manfredonia tendiamo a drammatizzare tutto, mancando di guardare al di là dei nostri confini”.

Gestione Tributi. “Gestione Tributi? Ci sono posizioni diverse. Da qui dobbiamo discutere e trovare una mediazione. Non posso decidere da solo”.

Governo. M5S. Legge elettorale e ritorno al voto. “La mia idea sul Governo? Come quella di Bordo, bisogna vedere le carte. Al momento non è stato possibile vederle. Cosa ne penso di questa situazione di stallo? Cosa ne penso del dialogo tra 5 Stelle e Partito Democratico? Dico solo che chi perde non decide. Chi ha vinto deve governare. C’è di sicuro una maggioranza che puo’ governare, con programmi che si sovrappongono. Mi riferisco naturalmente a Lega e Movimento 5 Stelle. Se salta l’intesa? Si ritorni al voto. Con una nuova legge elettorale? Non credo ci siano i termini per modificarla. Di Maio vuole andare al voto a giugno”.

REDAZIONE STATOQUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Manfredonia. Riccardi “La Torre ha formalizzato le dimissioni. A breve il sostituto” ultima modifica: 2018-04-30T15:19:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
23

Commenti


  • Mariello

    Specie che quest’anno(i) c’è stato una grande moria delle vacche, come voi ben sapete (punto, due punti) (cit.)

    https://www.youtube.com/watch?v=w-0dBKlVJSg

    Per motivi personali, s’intende.


  • Gino

    Sindaco lei quando pensa di dimettersi lei è stato il peggiore sindaco di Manfredonia


  • Alfredo

    Uno alla volta, si stanno dimettendo tutti con ‘ motivi personali’.
    Per salvaguardare e risolvere tutti i vari problemi dei cittadini, potrebbero dimettersi ” in massa”, sempre per motivi personali.


  • Germano

    Mai nessuno che.dice la.verità. Abbandonano tutti per problemi personali. Invece di problemi in comune nessuno ne parla.


  • cittadino

    Una causa giusta per dimettersi è quella di dare ascolto alla propria coscienza…… ed alla voce del popolo, avallata dalla inconsistenza della gestione amministrativa che mal gestisce i servizi sul territorio. Sciò…Sciò…

  • Sì dimettono tutti per motivi personali ma non le viene anche a lei di trovare una scusa per dimettersi. Cordiali saluti sindaco cetto laqualunquemente.


  • antonella

    Ma come si fa ad affermare che manfredonia è sporca per l’irrituale numero di presenze…ma possibile che costui puo affermare qualunque cosa senza senso che passa…ogni scusa è buona per giustificare e giustificarsi, un amministrazione di incompetenti, dice che i turisti sono sporchi?? E chi dovrebbe controllare dove è? Chi dovrebbe pulire dove è?
    Ma le dimissioni quando le da?
    Basta!!! Non ne possiamo più di sentire castronerie su castronerie.
    Franco La Torre con molta perseveranza ha conservato la sua dignità con le dimissione…dignità che altri ovvio non posseggono.
    Quando si è poveri…essendo ricchi.


  • Pasquino

    Strano che scappano tutti per motivi personali. Sarà un caso? E’ che caso! Un paese ridotto ad una pattumiera a cielo aperto, però aumentiamo la TARI, anche per servizi che non vengono svolti, tanto pagano i fessi dei cittadini contribuenti. Comunque la misura e’ colma e qualche manfredoniano potrebbe anche arrabbiarsi.


  • nicola damiano

    Gli Schettini uno dopo l’altro abbandonando la nave….sono finite le risorse ….ipocriti !!!


  • Anonimo

    Al di là di tutto c’è bisogno di forza lavoro in più di un occasione il sindaco ha parlato di aggiungere forza lavoro giustificando così l’ aumento della tassa sui rifiuti, al momento vediamo le solite faccie e i rifiuti che si protraggono sotto i portoni fino a tarda ora.Questa è la triste realtà.


  • antonio

    siamo finiti nella monezza, dove ti giri trovi solo monnezza, rifiuti , erbacce, cartacce, DIMETTETEVI , non pensate allo stipendio pagato dai contribuenti, pensate a cosa dice la gente della vostra gestione


  • Nicola

    Antonella , come al solito non posso che non essere d’accordo con te. Sempre precisa ad infangare meno precisa o assente nel chiarirci come alcuni sono diventati proprietari di alcuni terreni nella ca10. Che dici ?


  • oltreleparole

    Bravo Franco.
    Bisogna creare il vuoto attorno a quella persona che , evidentemente, ha dimenticato il significato della vera democrazia.
    Ora capisco perchè sulla raccolta rifiuti parlavano tutti tranne il più titolato , ossia il Presidente dell’ASE.
    Evidentemente c’era più di un contrasto che hai nascosto fino ad oggi.
    Se mi permetti, dovevi parlare prima e dire la tua sull’aumento della Tari.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Mo anche all’ASE tutti a dimettersi ed ad andare via dopo poco tempo? Steem frisc! Comunque per “democrazia cristiana” con il proporzionale vince solo chi raggiunge il 50% dei voti più uno. Politicamente quante lezioni troppo presto dimenticate dalla prima repubblica?


  • Domenico Pio

    Buonasera/buongiorno.
    Occorre qualcuno che abbia possibilità di gestione; tra le strade sporche (carte marroni e nere, oltre la tanta immondizia per le strade, e lo sporco), l’erba non curata e non tagliata in tempo, con foglie con varie malattie (anche per gl’alberi);
    appena la cittadinanza prenderà coscienza della situazione, penso che si pagherà caro…in quanto, gli stessi addetti suggeriscono denunce e querele…dove si prenderanno tanti saldi…? Che sia fatta la Sua volontà…e il detto dice che “il prete si mangiò una zeppola”…
    Ricordo la fede, i diritti, il buon sesno, la preghiera, il partire da casa-dalle problematiche della persona;
    casa e stipendio-pensione essenziale per tutti…
    una maggiore educazione per le donne, che non me ne vogliano, ma occorre adottare tanti accorgimenti antichi per affrontare l’esistenza…


  • Gargano Salvatore

    Ieri sono andato a prendere un gelato a Mattinata…. 20 km di distanza da noi. Meta turistica che ha saputo sfruttare le sue bellezze naturalistiche. Un paese lindo, decoroso, non una carta per terra, non mastelli vicino le porte di casa, non abbandono di buste immonde neanche in periferia, non un filo d’erba tra le pavimentazioni stradali sane e percorribili in sicurezza, non l’incuria, ma tanti alberi potati e ordinati, e aree verdi e spazi curati. I cestini gettacarte e i tradizionali cassonetti per la raccolta differenziata, compresa quella degli abiti dimessi, sono posizionati con discrezione e non disturbano la vista. Non occupazione di mercanzie sui marciapiedi non auto in sosta selvaggia. Una cittadina civile che non si concentra su pretenziosi eventi unici dettati dal campanilismo locale, ma che sa proporre piccole feste e sagre per il piacere di tutti, e la gioia degli esercenti. Una cittadina che non strombazza improbabili dati sulla presenza di turisti ma che i turisti li accoglie bene, ricambiata da un ritorno economico che in pochi anni ha saputo cambiare il suo aspetto e la sua economia.

  • Sit divndet a barzlet di paes


  • Domenico

    Nel rione croce non si capisce più niente, erbacce ovunque, immondizia ovunque uno schifo immenso non c’è più alcuna cura.


  • Cico

    Sto raccogliendo foto, tra poco uscirò con un articolo ,dimostrato da foto, su tutti quei commercianti che usano i bidoni della spazzatura per occupare posti macchina o meglio per non far parcheggiare le macchine di fronte al loro negozio alla faccia della buona educazione.È i vigili cosa fanno? Niente, fanno multe alle macchine parcheggiate in divieti di sosta e non prendono provvedimenti verso questi negozianti.


  • stufo

    Commissario prefettizio!


  • lino

    L unica persona che si deve dimettere purtroppo non lo fa…e quindi continueremo a rovinarvi e a rovinare il paese..
    Eppure facili che é arrivato il momento di gettare la spugna…ma cosa ci si aspetta di vedere un paese in ginocchio??
    Inoltre per colpa di questa assurda differenziata ci si chiede uno sforzo hai cittadine…
    Ma mi rivolgo agli amministratori e dirigenti ase….cercate di essere piu consensensienti verso la popolazione…
    Se vedete qualche cosa non differenziato o di sbagliato….non lo rimanete li fermo sul marciapiede…il paese ha bisono di decoro…é l.unica cosa che c’è rimasta é il turismo…


  • Mario

    Cari concittadini le casse del Comune sono vuote e nn sanno come porvi rimedio dopo averle prosciugate. L’amministratore dellAse avv. La Torre Franco gia da tempo aveva capito qual’era la situazione all’ASE ma ha comunque votato l’aumento della Tari . Il sindaco Riccardi alla fine del meze di marzo disse ke era necessario aumentare la Tari altrimenti l’ASE sarebbe fallita. Mi kiedo e spero ke qualcuno mi spieghi: ma se l’Ase non riesce ad espletare il suo lavoro nel nostro Comune, la citta e piena di rifiuti, per non parlare della periferia, perke ha preso anke l’appalto dei rifiuti a Vieste? Caro Sindaco pensa per la tua citta’ che e ridotta a una fogna.


  • Antonio Trotta

    Sono d’accordo con Antonella…..
    Di chi è la colpa?
    Vi riempiti di bocca sul turismo e vi ricordo il connubio tra turismo e le presenze di molte persone…..
    Quindi si tratta di una mera fesseria!
    è proprio vero la mamma degli imbecilli è sempre incinta….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This