BAT
Il gup del Tribunale di Bari Francesco Agnino ha condannato a pene comprese tra i 20 anni e i 3 anni di reclusione

Anziana uccisa per errore, nove condanne

"Penso che oggi sia stata fatta giustizia, ma un giorno pagheranno anche la giustizia di Dio", ha detto Francesco Calamita, nipote della signora Tarantino


Di:

(ANSA) – BARI, 30 APR – Il gup del Tribunale di Bari Francesco Agnino ha condannato a pene comprese tra i 20 anni e i 3 anni di reclusione, accogliendo interamente le richieste dell’accusa, i nove imputati ritenuti responsabili dei quattro agguati, tutti aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose, commessi a Bitonto il 30 dicembre 2017 nella guerra tra i clan Conte e Cipriano. Tra questi anche quello che costò la vita, per errore, alla 84enne Anna Rosa Tarantino che si trovò casualmente per strada sulla linea di fuoco dei sicari. “Penso che oggi sia stata fatta giustizia, ma un giorno pagheranno anche la giustizia di Dio”, ha detto Francesco Calamita, nipote della signora Tarantino, lasciando il Tribunale dopo la lettura del dispositivo, le cui motivazioni si conosceranno tra 60 giorni.

Anziana uccisa per errore, nove condanne ultima modifica: 2019-04-30T18:12:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This