Manfredonia

Festa Patronale, Schiavone: lusingato per la nomina, sfida impegnativa


Di:

Il presidente della festa Patronale F.Schiavone (st@)

Manfredonia – SALUTO del Presidente del Comitato Festa Patronale, Francesco Schiavone.

Il culto legato alla Vergine di Siponto, ha origini lontane nel tempo: testimonianza di una devozione che non conosce tramonto. L’esperienza del passato vive anche nel presente, che non è un momento a sè stante, quanto un ponte, un anello di congiunzione tra ciò che è stato e ciò che sarà”.

“Carissimi, mi lusinga e mi porta trepidazione la nomina a Presidente del Comitato Festa Patronale 2012 e, in quanto figlio di questa terra così amata, ravviso il bisogno di indirizzare queste righe a tutti Voi, miei concittadini”.

“Il saluto del Presidente del Comitato, ad inizio del suo mandato, è ormai un atto consolidato nella tradizione, ma non è per consuetudine che ho deciso di affidare all’inchiostro alcune mie riflessioni, quanto per l’esigenza di comunicarVi i miei progetti e condividere quelle mistiche sensazioni, che da sempre accompagnano e, fanno da cornice, ai festeggiamenti solenni in onore di Maria SS di Siponto”.

“Un ringraziamento, al di là dei formalismi di circostanza, va, senza dubbio, al nostro Sindaco Angelo Riccardi e alla Giunta Comunale, che hanno voluto affidarmi un incarico prestigioso, ma denso di responsabilità, dimostrando stima e fiducia nei miei confronti. Certo il compito è arduo e, non nascondo le ansie, riguardo all’organizzazione di un evento così sentito e vissuto da noi sipontini; la fede profonda verso l’amata patrona, congiunta ad una forte spiritualità, però, mi danno quella giusta spinta a fare quanto di meglio meriti la nostra Madonna”.

“Non posso sottacere l’apprezzabile collaborazione e disponibilità degli altri membri del comitato: ecco ci sono tutti gli ingredienti giusti per una buona e sicura riuscita di quanto ci apprestiamo ad organizzare. Sappiamo che il culto legato alla Vergine di Siponto, ha origini lontane nel tempo: testimonianza di una devozione che non conosce tramonto. La sfida è difficile e impegnativa e, i tempi che viviamo, sono all’insegna dei sacrifici giornalieri, ma sento che saranno proprio queste difficoltà a fornirci l’input necessario per puntare al massimo. Nell’era della globalizzazione non possiamo cancellare con un colpo di spugna la memoria delle nostre tradizioni, non certo lasciate nel dimenticatoio dai presidenti che mi hanno preceduto e dai rispettivi comitati, cui va tutta la mia riconoscenza e il mio plauso. L’esperienza del passato vive anche nel presente, che non è un momento a sè stante, quanto un ponte, un anello di congiunzione tra ciò che è stato e ciò che sarà”.

“Un saluto particolare desidero indirizzare al nostro beneamato Arcivescovo Mons. Michele Castoro, unitamente al capitolo sipontino della nostra ridente cittadina, quali pilastri e fondamenta dell’aspetto religioso della festa. Al di là delle luminarie spettacolari, dei fuochi d’artificio fantasmagorici e delle novità che ogni anno possono registrarsi, una festa religiosa è un momento di fede, di colloquio intimo con la Vergine di Siponto, un processo di purificazione non avulso dai valori della carità cristiana. E qui è doveroso che un pensiero vada agli indigenti, alle persone sole, a chi è l’ultimo di “noi”, il quale per sentire il clima festevole intorno a sé, va integrato a pieno titolo nella nostra comunità. Mi adopererò, pertanto, insieme ai miei collaboratori, a far sì che anche i “forestieri” possano apprezzare una manifestazione sì bella, ben organizzata e sobria, scevra di eccessi ed apparenze futili.

Bando, quindi, alle critiche negative che demoliscono senza costruire e, orgogliosi di poter dire “A Madonne je a nostre” all’unisono invochiamo la benedizione della Vergine di Siponto su di noi, figli bisognosi della sua infinita bontà e misericordia. In attesa dei festeggiamenti auguro a tutti una serena estate”, conclude Schiavone.


Redazione Stato

Festa Patronale, Schiavone: lusingato per la nomina, sfida impegnativa ultima modifica: 2012-07-30T14:05:48+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • rino

    Schiavone
    Chi è stato il tuo referente ……questa volta?
    Gli stessi o altri ancora?


  • Arrabbiato

    Ma pubblicate costi e compensi ?

    Quale migliore strategia per comunicare efficienza e trasparenza?

    Uno che viene dal mondo del marketing dovrebbe saperlo?

    Ma lo farà ?


  • tilly

    Siete ridicoli, come ridicoli sono i Vs. commenti.


  • teo

    certo che si vede che state senza niente da fare!!!questo e’ il primo cmommento che faccio e nn so se verra’ pubblicato!!!Pero’ dai nn si puo’ commentare in negativo tutto quello che succede daiiiiiiiiiii!!!


  • gabriele

    possiamo dirla una cosa seria???
    finalmente una persona con una moralità integra, negli ultimi anni abbiamo visto dietro la processione gente che fà delle vere schifezze nella propria vita personale e privata…e daiiiii
    vai Francèè non mollare è proprio la città che è fatta così: sono gelosi !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This