Eventi

Orelle vince il contest Cagnano Living Festival


Di:

Orelle, vincitrice contest Cagnano Living Festival (st)

Cagnano Varano – GRANDE successo per la finale del Cagnano Living Festival che come da tradizione si è concluso ieri sera in una piazza Giannone gremita di gente con il concorso musicale con band provenienti da tutta Italia. La rassegna, organizzata dall’associazione culturale giovanile Schiamazzi partita giovedì scorso con l’arte e la letteratura e proseguita anche venerdì con il cinema emergante e sabato a Ischitella, è patrocinata dai due comuni e realizzata con la Pro Loco di Ischitella, la Parrocchia Santa Maria della Pietà e il Comitato Provinciale dell’Associazione Italiana Cultura e Sport.

MICHELE IULA A ISCHITELLA SABATO: “NON VI ARRENDETE E DENUNCIATE”. Il festival della creatività giovanile, ha coinvolto anche Ischitella con la presentazione del libro del giornalista Michele Iula di sabato sera durante la quale sono stati affrontati i principali nodi della malasanità italiana raccontati nel suo libro inchiesta ‘Caduti in Corsia’ presso l’ex convento del centro garganico. Da Ventola a Formigoni passando per gli altri sistemi sanitari locali: è questo il viaggio che ha intrapreso l’autore sottolineando come la sanità sia la spesa che grava di più nei vari bilanci regionali e come spesso siano i sistemi inefficienti quelli più costosi. L’autore a fine presentazione ha inoltre invitato i cittadini a non rimanere in silenzio e segnalare quello che non va o possibili lesi diritti.

IL CONCORSO DI IERI. Vincitrice del concorso musicale 2012 è Orelle, cantante proveniente da Bisceglie che si è aggiudicata quindi il primo posto, seguita dai bitontini NemoPhonica e gli avellinesi Malepasso che si sono guadagnati quindi il terzo posto ma anche il premio al Miglior Testo, dedicato come ogni anno a Francesco Bocale, poeta cagnanese scomparso nel 2009. Quarto posto ex equo per gli altri artsiti partecipanti alla rassegna (Another Kick in the Ass, Trip Factory, Vuoti A Perdere, i MalAnima)

L’esito finale del concorso è stato dato dalla votazione online (per il 10 %) con un semplice ‘Mi Piace’ alla canzone che si voleva sostenere e dalla giuria tecnica presieduta da Roberto Parisi,
giornalista di Rtl 102.5 e con i docenti di musica Vincenzo Aniello, Leo Soldano, Emanuel Castelluccia (nella duplice veste di giuriti e ospiti come ElvIsPlay) e del produttore Michele Mariano (con collaborazioni del calibro di Roy Paci & Aretuska, Caparezza, Banda Jonica nel progetto Matri Mia, Giovanni Lindo Ferretti-Teresa De Sio-Matteo Salvatore- Uccio Aloisi e i Cantori di Carpino nel progetto Craj, Negramaro, Christian Rainer, Kalweit and the spokes).

SANZONE, ‘LA FATICA E’ STATA RIPAGATA’. ”Tutti gli sforzi per il Living sono stati ripagati dalla qualità artistica della manifestazione” ha commentato a caldo il presidente dell’Associazione Schiamazzi “un ringraziamento a tutte le persone che hanno reso possibile il Living lavorando dietro le quinte e i suoi protagonisti Adriano Santoro, Teodoro Potenza, Lorenzo Sepalone, l’Associazione Dream &Life e Michele Iula”.

ORELLE. Orelle, Elisabetta Pasquale, nasce nel 1990, precisamente il 29 maggio a Bisceglie (BAT). La passione per la musica e l’arte in genere è sempre stata molto pronunciata, sin dalla sua infanzia ,con l’ascolto dei dischi jazz, funkie –soul , rock n’ roll , blues di suo padre e con l’avvicinamento al mondo creativo del disegno e della pittura già dall’età di 8 anni. Inizia gli studi di chitarra all’età di 13 anni e negli anni successivi si avvicina anche al mondo del canto e del basso elettrico , strumento quest’ultimo che diverrà il principale.

Sin da subito si approccia al mondo della musica con l’obiettivo di portare avanti progetti inediti e dopo svariate esperienze in diversi gruppi decide di intraprendere una carriera solista in cui poter portare avanti un proprio discorso e far sentire la sua voce.

Attualmente , oltre quelli di Orelle, veste i panni di coautrice e bassista/seconda voce nei Convira , gruppo pop-rock prog con il quale ha vinto il concorso All We Need che le ha permesso di entrare a far parte, con un’altra band pugliese , della compilation distribuita in 30.000 copie da Jack Daniel’s, La Repubblica XL, Audiocoop, Massa Nervosa, collabora con il cantautore pugliese Luca Loizzi con il quale ha avuto la possibilità di fare da open act ad artisti come Nobraino e Jonas David.

NEMOPHONICA. Nemophonica nasce dall’esigenza di creare un SUONO,un suono nuovo, diverso, complesso, incalzante. Non a caso la Musica dei Nemophonica è frutto dell’unione di ispirazioni differenti, come i gusti musicali dei propri membri. Quando si pensa all’immagine del gruppo solitamente si immaginano ragazzi con stili simili, che magari sui palchi presentano una scena uniforme i Nemophonica ,invece, cercano di mettere in evidenza le differenze che caratterizzano ogni singolo componente, con la presunzione di non doversi uniformare l’uno all’altro ma con la consapevolezza di creare musiche che tra loro abbiano un filo conduttore e che abbracciano uno stile coerente. Anche il nome “Nemophonica” (battezzato come “suono di nessuno”) è la chiave di lettura di tutto ciò, rappresenta tutto quello che si vuole portare avanti, lontano da qualcosa di già sentito.

MALEPASSO. La band,il progetto,il sogno Malepasso nascono nel dicembre del 2008 ad Avellino da cinque musicisti. La collaborazione tra i cinque artisti inizia dapprima nella stesura di un repertorio di cover rock e continua poi con un’intensa attività live che li porta a farsi conoscere ed apprezzare da un pubblico sempre crescente in diversi locali e piazze di Campania,Puglia e Basilicata. Il genere è l’Alternive rock -pop intriso di sfumature glam ed è sulla scia di questo che nascono,figli di un intenso lavoro creativo, i primi brani inediti nei quali si delinea più concretamente il sound della band, tanto dannato e incalzante quanto romantico e nostalgico.


Redazione Stato

Orelle vince il contest Cagnano Living Festival ultima modifica: 2012-07-30T22:53:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This