Cronaca

Monopoli, vecchi rancori irrisolti: coltellate contro 46enne


Di:

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Monopoli –  FORSE per vecchi rancori, verosimilmente riconducibili ad una querela sporta da un 46enne nei suoi confronti, lo accoltella con quattro fendenti al volto e al fianco e poi, bloccato dai carabinieri, finisce in carcere.  Si tratta del 55enne Giacomo Raimondi, sorvegliato speciale di Monopoli, arrestato nella serata di ieri in quel centro dai Carabinieri della locale Compagnia con l’ accusa di tentato omicidio. Intorno alle 17.00, un militare libero dal servizio, in transito in via Aldo Moro, ha notato un gruppo di persone che discutevano animatamente. Tra essi ve ne era uno, in forte stato di agitazione, che sanguinava vistosamente dal volto. Per questo motivo, il carabiniere si è fermato per verificare cosa fosse realmente successo, qualificandosi. Identificata la vittima in un 46enne del luogo, il militare ha quindi fatto convergere sul posto rinforzi con i quali hanno svolto i primi accertamenti. In particolare, il malcapitato, ancora cosciente, appariva attinto da fendenti al volto ed al fianco, e dopo non pochi tentennamenti ammetteva di essere stato colpito da quattro coltellate di cui due al volto e due al fianco, sferrati da un noto pregiudicato del luogo. Le indagini avviate hanno permesso di appurare che poco prima la vittima, giunta in auto nei pressi della sua officina meccanica, ha incrociato il suo aggressore a bordo di un ciclomotore. Fermatisi entrambi, il sorvegliato ha estratto dalla tasca un coltello e si è diretto verso il 46enne. Quest’ultimo, temendo per la sua incolumità, ha invitato il 55enne alla calma ed ha cercato riparo dietro un’autovettura parcheggiata. Tale precauzione non è servita ad evitargli lo scontro fisico, durante il quale ha subito le coltellate, nonostante il tentativo di difendersi a mani nude. Ulteriori approfondimenti hanno permesso di appurare che il movente dell’aggressione sarebbe probabilmente riconducibile a vecchi rancori dovuti ad una querela sporta dalla vittima nei confronti dell’aggressore nel 2006, tanto che da allora, durante casuali incontri, il 46enne è stato spesso preso di mira da quest’ultimo con insulti e minacce. Accertate le responsabilità del 55enne in ordine all’aggressione verificatasi, i carabinieri hanno proceduto al suo arresto e al trasferimento nel carcere di Bari, ove dovrà rispondere anche della violazione degli obblighi derivanti dalla misura a cui era sottoposto. Il malcapitato, invece, ha riportato lesioni giudicate guaribili in una quarantina di giorni.

Monopoli, vecchi rancori irrisolti: coltellate contro 46enne ultima modifica: 2009-12-30T14:25:28+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This