Sport
Dopo gli accertamenti di rito ed il sequestro di bastoni e fumogeni, gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Tentano agguato ai danni del supporters del Taranto: 3 arresti

Sono in corso approfondimenti per giungere all’identità dei restanti membri del gruppo dei violenti


Di:

Ieri a Bitonto, la Polizia di Stato ha arrestato tre persone incensurate e ne ha denunciate in stato di libertà altre due, vicine al gruppo ULTRAS del Bari, ritenute responsabili, ciascuno a vario titolo, di detenzione di strumenti atti ad offendere e fumogeni, in occasione di una manifestazione sportiva, di travisamento e resistenza a P.U..

Ieri si disputava l’incontro di calcio tra il Bitonto ed il Taranto, ed alcuni tifosi tarantini la scorsa settimana si erano resi responsabili di un’aggressione contro i supporter baresi in trasferta; al fine di vendicare il torto subito, i predetti hanno organizzato un agguato in occasione dell’incontro tra il Bitonto ed il Taranto calcio. L’attività informativa ed il dispositivo di Ordine pubblico predisposto in occasione del incontro di calcio, valevole per il campionato dilettantistico di serie D, ha consentito di individuare un gruppo di 15 persone travisate ed armate di bastoni, pronte ad aggredire alcuni tifosi del Taranto, che, nonostante il divieto di trasferta, si erano portati a Bitonto per seguire la loro squadra.

L’immediato intervento dei poliziotti del locale Commissariato di P.S., avvenuto prima che cominciasse il deflusso degli spettatori, ha consentito di bloccare tre persone, e di disperdere i restanti componenti del gruppo di facinorosi.

Dopo gli accertamenti di rito ed il sequestro di bastoni e fumogeni, gli arrestati sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Per tutti scatterà il DASPO.

Sono in corso approfondimenti per giungere all’identità dei restanti membri del gruppo dei violenti.

Tentano agguato ai danni del supporters del Taranto: 3 arresti ultima modifica: 2019-01-31T15:42:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This