Edizione n° 5369

BALLON D'ESSAI

TV // “Diario di un maestro” e Mamma Rai
16 Giugno 2024 - ore  13:57

CALEMBOUR

LAVORO // Randagismo a Manfredonia. “Ritardi e disinteresse. Una piaga sociale da affrontare con urgenza”
16 Giugno 2024 - ore  11:49

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Bignami ordina: “Nessun iscritto di Fratelli d’Italia sostenga la Giunta Rotice, rischio espulsione”

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
31 Gennaio 2023
Manfredonia // Politica //

StatoQuotidiano.it, Manfredonia, 31 gennaio 2023. “Alla scelta del Sindaco di Manfredonia di porsi fuori dalla coalizione di centro destra nell’ambito delle elezioni provinciale di Foggia consegue coerentemente la decisione di Fratelli d’Italia di revocare qualsiasi forma di sostegno a quella esperienza di Governo”.

Il sindaco di Manfredonia, Gianni Rotice
Il sindaco di Manfredonia, Gianni Rotice

“Nessuna persona è pertanto autorizzata a rappresentare sia nella Giunta che nella maggioranza consiliare Fratelli d’Italia nel Comune di Manfredonia. Eventuali persone che dovessero risultare iscritte a Fratelli d’Italia e continuare a sostenere la Giunta Rotice verranno deferiti con proposta di espulsione agli organi disciplinari del Partito”.

Lo dichiara Galeazzo Bignami, commissario provinciale di Fratelli d’Italia a Foggia

8 commenti su "Bignami ordina: “Nessun iscritto di Fratelli d’Italia sostenga la Giunta Rotice, rischio espulsione”"

  1. Poi si lamentano se li chiamano fascisti.
    O fai come dice Galeazzo (un nome, una garanzia), oppure sei fuori.
    Complimenti a chi li ha votati.
    Che schifo!!!
    E lo dico da contestatore del sindaco.

  2. il sig. on bignami quando la sez. di FDI di Manfredonia non approvava questa alleanza ANOMALA è non approvava anche la lista dei candidati FDI dov’era il commissario bignami?
    la sezione veniva chiusa , mi risulta che il bignami e i rappresentanti prov. stavano sul palco con rotice prima e dopo per i festeggiamenti , dov’era il bignami quando il consigliere di FDI eletto ……….. 200 iscritti cacciati per permettere …………. oggi minaccia l espulsione incominciasse ad espellere quelli che hanno creato questo casino ……..

  3. Quindi cosa facciamo, apriamo la crisi e defenestriamo Rotice? Me spicciatevi se lo dovete fare che le barzellette non ci piacciono e sarebbe uno spreco di tempo. Mi spiace, credevo parecchio in questo Sindaco ma ha dimostrato una palese carenza in ogni “Campo”. Mi chiedo quale sia l’accordo di retro bottega per assumere una tale decisione……Mah!

  4. È Gatta nemmeno —per dire ai suoi consiglieri e assessori di dimettersi ha ???? – ci fa pensare che era d’accordo con rotice !!!!

  5. Cari interlocutori, ci troviamo difronte a PASTICCI FAMILIARI DEL CENTRO DESTRA, LA TORTA NON È STATA DIVISA BENE. Il Bignami detta le regole, il Rotice le regole non le conosce proprio. C’è da ridere. Le comiche di tutto questo teatrino è che il cetriolo sa che strada prendere.
    Comunque, stiamo attraversando un periodo di SICCITÀ POLITICA, non ci sono più politici veri che sappiano rappresentare una città per esporre le tante problematiche esistenti.
    Tutti vanno con lo stesso pensiero: essere serviti. Questa scelta del nostro sindaco selfie di porsi fuori dalla coalizione di centro destra nell’ambito delle elezioni provinciale di Foggia, sicuramente saremo visti male anche all’ivello Nazionale perché il signor Bignami comunicherà ciò che è accaduto. Come possiamo notare, questa è la politica: prima sistemare gli inciuci politici interni e poi, se rimane del tempo, forse discutono di qualche problema sociale. Siamo e saremo sempre l’ultimo bottone della vrachetta.

  6. Vogliamo parlare del silenzio ASSORDANTE dell’on. Gatta? Perché non prende una posizione senza nascondersi dietro i vessilli di partito? Un po’ di amor proprio forza

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” SIR WINSTON CHURCHILL

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.