Edizione n° 5312
/ Edizione n° 5312

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Trasporto aereo, boom dei piccoli scali: +1.721% per Foggia

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
31 Gennaio 2023
Foggia // Stato prima //

FOGGIA, 31/01/2023Sono stati 164,6 milioni i passeggeri transitati negli aeroporti italiani nel 2022, più del doppio del 2021, anno in cui, tra effetti della pandemia
e restrizioni alla circolazione, i viaggiatori furono solo 80,7 milioni.

Aumenta offerta per Milano con collegamento anche il martedì - ANSA
Trasporti: volo compagnia Lumiwings Foggia-Torino dal 2/12
Aumenta offerta per Milano con collegamento anche il martedì – ANSA

Traffico aereo in ripresa dunque con volumi, per il sistema nazionale, pari all’85% di quelli del 2019. Nel corso del 2022, infatti, il gap rispetto ai 193 milioni di passeggeri pre-Covid si è progressivamente ridotto, passando dal -39% del primo trimestre al -12% del
secondo, fino al record dei mesi estivi, -7%, seguito dal -9% degli ultimi tre mesi
dell’anno.
Analizzando i dati per classi dimensionali in funzione dei flussi pre-pandemia, emerge
che nel 2022 a trainare la ripresa del traffico aereo sono stati gli aeroporti medi e
piccoli, molti dei quali hanno superato i livelli del 2019. Tra questi si segnalano gli scali di
Milano Linate1, Bari, Palermo e Napoli per la fascia tra i 5 e i 15 milioni di passeggeri; gli aeroporti di Brindisi, Alghero, Olbia e Torino per la categoria tra 1 e 5 milioni di passeggeri; gli scali di Foggia, Bolzano, Trapani, Grosseto, Cuneo, Perugia, Parma, Taranto, Lampedusa, Comiso, Pescara e Crotone per la classe con meno di 1 milione di passeggeri annui. Gli aeroporti con un traffico superiore ai 15 milioni di passeggeri sono invece caratterizzati da tassi di incremento meno marcati.

Fonte: siciliaweekend

 

Il divario sul 2019 è attribuibile principalmente al segmento intercontinentale che, dopo due anni di pandemia, ha ricominciato a crescere in maniera strutturale solo a partire dai mesi estivi del 2022.
In termini di numero di passeggeri transitati, tra i primi 10 scali del 2022 si sono
posizionati: Roma Fiumicino con 29.360.613 (-32,6% vs 2019), Milano Malpensa con
21.347.652 (-26% vs 2019), Bergamo con 13.155.806 (-5,1% vs 2019), Napoli con
10.918.234 (+0,5% vs 2019), Catania con 10.099.441 (-1,2% vs 2019), Venezia con
9.319.156 (-19,4% vs 2019), Bologna con 8.496.000 (-9,7% vs 2019), Milano Linate con
7.719.977 (+17,5% vs 2019), Palermo con 7.117.822 (+1,4% vs 2019) e Bari con 6.205.461 (+11,9% vs 2019).


Analogo all’andamento dei passeggeri è stato, nel 2022, anche il trend dei movimenti aerei: sono stati 1.469.397, superando del 55% i valori del 2021 e raggiungendo il 90% di quelli del 2019. In crescita anche il cargo, che con 1.107.501 tonnellate di merci trasportate si è attestato a un +1,7% rispetto al 2021 e ad un +0,3% sul 2019. Lo scalodi Milano Malpensa, con oltre 720 mila tonnellate, conferma la leadership
nazionale, processando il 70% delle merci avio del nostro Paese.

Aeroporto Gino Lisa, ph. Lagazzettadelmezzogiorno.it


Stiamo assistendo ad una forte ripresa del traffico aereo in Italia, superiore a quella di molti Paesi europei ha commentato il Presidente di Assaeroporti Carlo Borgomeo
soprattutto grazie ai risultati eccellenti della stagione summer. Fa particolarmente
piacere che gli aeroporti del Sud e delle Isole, con oltre 51 milioni di passeggeri e un
incremento del 2,2% sul 2019, recuperino i volumi pre-Covid così velocemente, a riprova
di quanto il trasporto aereo sia centrale per i territori e la mobilità di persone e merci.

 

Ci auguriamo che, altrettanto rapidamente, venga superata l’esclusione sostanzialmente ideologica del nostro comparto dal PNRR e che cresca l’attenzione al settore nel quadro dalle scelte politiche di sviluppo. Includere il comparto in un piano di rilancio
significherebbe non solo aiutare i gestori ma soprattutto rimettere al centro della ripresa
gli stessi passeggeri, contribuendo, in una delicata congiuntura economica, al
finanziamento di operazioni che guardino anche alla sostenibilità”.

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.