Capitanata

Sannicandro; con Sanitaservice Fg risparmiati 7 milioni


Di:

Il presidente della I commissione regionale A.Sannicandro, consigliere regionale Sel (ST)

Foggia – “IL decreto sulla spending review – da domani in Aula, dove verrà posta la questione di fiducia da parte del Governo – si può tranquillamente definire un atto di macelleria sociale, senza precedenti nella storia repubblicana. E’ un vero e proprio atto di guerra, una guerra santa, perché segnata da motivazioni per la gran parte ideologiche”. A dirlo il consigliere regionale Sel, Arcangelo Sannicandro.

“La cornice in cui si sta tratteggiando questo fosco quadro per gli italiani, è infatti quella del privato è meglio: l’intento è di privatizzare l’Italia e consegnarci tutti al sistema delle banche. Le note dolenti sono molteplici, ma io voglio soffermarmi su una in particolare, quella dell’estinzione delle società in house, e lo faccio anche perché molto ci siamo spesi perché in Puglia tanti dei servizi sanitari esternalizzati in un coacervo di cooperative e imprese (vere o meno) venissero riportate ad un unico alveo pubblico.
Ebbene, questa spending review che, almeno nelle intenzioni dichiarate, dovrebbe mirare a tagliare costi inutili, sprechi e quant’altro grava sulle casse pubbliche, cosa fa? In pratica impone lo scioglimento delle società in house. Tutte, senza alcuna distinzione, senza alcun criterio, ma solo perché pubbliche”.

“Poco importa, dunque che, per esempio, l’affidamento alla Sanitaservice di Foggia dei servizi prima esternalizzati abbia comportato per la ASL FG nel solo triennio 2009/2011 un risparmio di oltre 7 milioni di euro, moltiplicando per 12 l’investimento iniziale di 100.000 euro per la costituzione della società che ora ha un capitale sociale di 1.256.000 euro. Poco importa che le retribuzioni percepite dai dipendenti siano più elevate del 20-30% delle retribuzioni prima corrisposte dalle imprese appaltatrici”.

“Poco importa che l’assenteismo per malattie sia stato mediamente dello 0,25%. Poco importa che Sanitaservice non abbia un solo centesimo di debito ma anzi possa vantare utili di impresa costantemente intorno al milione e mezzo di euro all’anno. Non importa tutto questo alla furia ideologica di un Governo che ciecamente sta facendo strage di diritti acquisiti ma anche di speranza per il futuro. Ben venga, dunque, la reazione dei lavoratori delle società in house, che anche in Puglia (come nel resto del Paese) sono in stato di agitazione e di attenzione per ciò che sta avvenendo a Roma e che è compito di noi tutti fermare, forti anche della recente sentenza della Corte Costituzionale in tema di privatizzazione dei servizi pubblici locali, che ha di fatto posto uno stop a chi intendeva contravvenire alla volontà referendaria di 27 milioni di italiani”.

“Ancora ieri, una folta delegazione di lavoratori delle Sanitaservice pugliesi era in Consiglio regionale per testimoniare la ferma determinazione che indietro non si torna. Il Governo regionale ha promesso che sarà al fianco dei lavoratori in ogni istante di questo braccio di ferro che certo non terminerà con l’approvazione del decreto. Anche noi saremo al loro fianco. Come sempre”.


Redazione Stato

Sannicandro; con Sanitaservice Fg risparmiati 7 milioni ultima modifica: 2012-07-31T11:44:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti

  • RISPONDO AL CONSIGLIERE REGIONALE,E TUTTO VERO QUELLO CHE DITE,MA E TUTTA UNA FARSA POLITICA E IDEOLOGICA,PUR DI TENERLI LEGATI AL VOSTRO RAMO,IL POVERO LAVORATORE. LA SANITASERVICE E UNA BOTOLA CREATA APPOSTA DA VOI PER SALVAGUARDARE I VOSTRI INTERESSI POLITICI.E COSI FACENDO VI SIETE CREATI ANCHE UN PARTITO SINDACALE A VOI LEGATI.CHE HANNO IL POTERE ANCHE ALLA REGIONE,E LA PRECEDENZA AGL’INCONTRI,PRIVATI AZIENDALI.A RIGUARDO I RISPARMI ECONOMICI AZIENDALE,CI SONO,MA BISOGNA ANCHE VEDERE IN CHE CONDIZIONE IL LAVORATORE O I LAVORATORI,STANNO MESSI…PRIMO INSERIAMO I LAVORATORI A TEMPO PIENO,SENZA STARE A GUARDARE IL COLORE DI APPARTENENZA,PERCHE NE HANNO BISOGNO DA CCNL, DOPO TRE ANNI…SECONDO…,CONTROLLI SANITARI,CHE MANCANO,QUALIFICHE E LIVELLI CHE MANCANO AI NON SIMPATIZZANTI DI SANITASERVICE.MANSIONE GIARDINIERE CHE HA QUALIFICHE DI OPERATORE TECNICO ELETTRONICO CON LIVELLO B. MENTRE CI SONO ALTRI LAVORATORI DA INQUADRARE CON DERMINATI LIVELLI DI APPARTENENZA.TORNANDO AL RISPARMIO ECONOMICO,LE COOP,AVEVANO CONTRATTI A TEMPO PIENO,E NON PART,TIME,CI SONO STATI NEGATI NEGATI 5 SCATTI DI ANZIANITA,NEL PERCORSO LAVORATIVO DEI 10 ANNI.CCNL TERZIARIO PREVEDE 174 ORE LAVORATIVE,MENTRE SANITA PRIVATA NE PREVEDE 150,E NON DI PIU,QUINDI SU 1000 DIPENDENTI C’E NE DI RISPARMIO.QUESTO MESSAGGIO LO VOGLIO DEDICARE A QUEI LAVORATORI CHE LAVORANO NELLE ASL,DI NON PREOCCUPARSI,PERCHE IL LAVORO CI DA ONORE E DIGNITA.IL PROBLEMA DELLE COOP.NON E SFRUTTAMENTO,E PERCHE NON CI E STATO CONTROLLO E COLLABORAZIONI SINDACALE.DA QUANDO CI RIGUARDA IL 118 E UNA BELLA ORGANIZZAZIONE SANITARIA BASTA ORGANIZZARSI E RISPETTARE I PROPRI DIRITTI E DOVERI E NON CI SARA NESSUNA PAURA,DOVE STA IL PROBLEMA,TANTO PAGARE SANITASERVICE E PAGARE UNA COOP E LO STESSO,SE UNO SBAGLIA O NON HA VOGLIA DI LAVORARE,LE LEGGI CONTRATTUALI SONO UGUALI A QUELLE PUBBLICHE,E NON CI SI E OBBLIGATI AD AVERE UN PADRONE POLITICO. AUGURI RAGAZZI………….


  • falcon

    dopo 15 anni di precarieta nella asl fg tra LSU e COOP si e raggiunto con la SANITASERVICE una certa dose di tranquillita e anche di dignita lavorativa oggi il governo MONTI vuole annientare e distruggere la serenita di tanti lavoratori .QUINDI VUOLE LA GUERRA. non torneremo indietro per nessuna ragione al mondo.INVADEREMO ROMA.AA riguardo al pakistano del commento sopra e un raccomandato politico e quindi non si preoccupa piu di tanto.


  • falcon

    APPELLO A TUTTI I LAVORATORI DELLE SANITASERVICE NON PERMETTIAMO CHE RITORNINO I PADRONI CHE GIA ABBIAMO AVUTO IN PASSATO DIFENDIAMO QUESTE CONQUISTE E QUESTI DIRITTI MANFREDONIA E PRONTA.


  • Sanitaservice solo per raccomandati politici

    Sanità service era nata per il 118, invece come al solito, avete fatto una porcheria, incorporando altri servizi! Meglio che chiuda allora! O si fanno le code per bene o si chiude… Mandate via quel ladro di de biase che costa 500.000 euro annui!
    Siate coerenti!
    E tu sannicandro nasconditi, visto che ci fai lavorare solo i raccomandati da te e da e da de biase!
    Basta vedere chi sta facendo i 2 mesi che nn hanno mai lavorato sul 118!!!!
    Buuuuuuuuuuuu


  • lavoratore sanitaservice

    Sono un lavoratore sella SANITASERVICE… si proprio la Sanitaservice nata scomoda per molti politi e presidenti di cooperative!
    Rispondo velocemente ai commenti rilasciati in maniera troppo leggera… lavoravo con un contratto rinnovato ogni tre mesi ( a piacimento del presidente della cooperativa ) con 150 ore lavorative mensili… con turni di 12 e 24 ore consecutivi senza nessun controllo. Ci scavalcavano i loro parenti, figli, fratelli e cugini… ognuno pronto a stappare quel poco di dignità rimasta.
    Per tre anni abbiamo elemosinato gli stipendi con ritardi di tre mesi uno dall’altro… se provavi a ribellati venivi sbattuto fuori… nessun sindacato difendeva i lavoratori… lo stipendio massimo era di 850 euro al mese!
    Venivamo trattati come bestie… pagati in ritardo. Veniva il presidente in mercedes… con l’audi… con la bmw, con la pelliccia… dal finestrino di lanciava l’assegno post datato.
    Al passaggio con sanitaservice le stesse cooperative non hanno pagato le ultime 4 mensilità ai dipendenti… ne tfr, ne tredicesima, ne assegni… niente!
    Abbiamo fatto causa a questo sistema… signori miei abbiamo vinto!
    Adesso che quest’incubo era un lontano ricordo ci vogliono far tornare indietro? NON CI RIUSCIRANNO!
    Ho sentito parlare di raccomandati politici e di ladri… bhe dov’era prima della sanitaservice? In un consiglio di amministrazione di qualche cooperativa?
    Ps: per i due mesi come dice lei doveva fare domanda presso gli uffici di collocamento… vuoi vedere che di biase comanda anche li? Ma per piacere…


  • LEONARDO

    Agli esordi della costituzione della società in house “Sanità Service” sono stato fra i suoi più convinti assertori, persuaso che tale iniziativa sottraendo dalla precarietà tantissimi lavoratori avrebbe posto fine all’abuso di quelle cooperative che, sfruttando il bisogno e la debolezza del lavoratore singolarmente preso, nel “silenzio generale” perpetravano un sistema di potere non dissimile da quello feudale: da una parte il feudatario (gli amministratori), dall’altro la massa dei servi della gleba (i lavoratori).
    La mia fervente aspettativa era che il modello organizzativo di Sanità Serivice avrebbe ripristinato quella tutela dei diritti dei lavoratori, impunemente calpestati da responsabili di cooperative, che rispondevano solo a interessi personali e a quelli dei referenti, rendento infine giustizia alla dignità dei lavoratori.
    Purtroppo, un fatale tragico destino incombe su questo nostro vituperato e povero Paese: ogni lodevole iniziativa, presto o tardi, cede alla cupidigia e all’arroganza dei pochi a scapito dell’interesse dei molti. Il divario tra ciò che avrebbe dovuto essere e ciò che giorno dopo giorno diveniva era stridente; all’immagine positiva dell’opportunità per i lavoratori di attenuare l’instabilità del reddito, senza doversi ingraziare il presidente della cooperativa o il politico di turno che stava dietro la cooperativa, ne è emersa un’altra: viziosa e corrotta.
    Questa nuova società ha finito per diventare solo un contenitore per creare consensi e … qualcos’altro!
    Il reclutamento del personale avviene secondo “inveterate logiche clientelari”, al di fuori di qualsiasi regola e trasparenza, perpetrando quello stesso ricatto economico e morale nei confronti del lavoratore, che un tempo era delle cooperative: in assenza di garanzie sulle regole e la trasparenza delle assunzioni, il lavoratore tende a costruirsi una rete di protezione alternativa per affrontare il problema dell’instabilità del lavoro e del reddito grazie ai rapporti personali con il referente di turno, inficiando nei fatti la nobiltà delle premesse.
    Per esempio, nonostante l’ASL FG sia dotata di una graduatoria, anche di recentissima formulazione, da cui reperire il personale per l’affidamento di incarichi, questo avviene, ed avveniva, senza tener conto dell’ordine di priorità in elenco, ma secondo un procedimento affatto arbitrario di attribuzione da parte del responsabile, rispondente a logiche politiche e private, facendo ricorso agli “incarichi di collaborazione” proprio per evitare lo scorrimento della graduatoria, tradendo così nei fatti il fine precipuo della costituzione di questa società, ovvero l’eliminazione della precarietà.
    Altro aspetto deplorevole, sebbene legittimo, è il numero crescente di personale che si è pensionato dall’Azienda ASL FG, cui sono stati conferiti “incarichi a tempo indeterminato” con procedure in odor di “furbetti del quartierino”, a scapito ovviamente di tutti quei giovani lavoratori che trovano non poche difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro, generando in questi ultimi sempre più la sfiducia nelle istituzioni Ho tentato più volte di denunciare questo stato di cose, nell’attesa di governare tale sconcio, richiamando a quel senso di legalità e giustizia, tanto declamato, ma poi mai praticato.


  • Sanitaservice solo per raccomandati politici

    lavoratore sanitaservice

    noi ci siamo ancora in mano ai presidenti che hanno bmw audi e quant’altro.

    se mi rivolgo al fatto delle raccomandazioni, è perchè è vero e basta! non vedere te che forse sei passato dalla coperativa a sanita service, quindi non rientri in mezzo a quelli che non hanno mai fatto nessun corso e mai sono saliti su un ambulanza, chge casualmente si sono trovati da fare i pittori, o avere un negozio, a fare gli autisti di ambulanza!!! e tutto perchè sono

    RACCOMANDATI.

    poi ricorda che non sono a favore della chiusura di sanita service, anzi sono fiducioso anche se non accadrà mai, che assorba le altre postazioni mancanti, nonchè quelle che lavorano molto ma molto di più di altre, che sul sub appennino dormono!


  • secon gear

    LEONARDO e Sanitaservice solo per i raccomandati….concordo con voi al 100% io un anno di esperienza nel 118 con le postazioni estive, da quando è nata la sanitaservice che ho spedito la domanda , mai e ripeto, mai, m’hanno chiamato per un colloquio di lavoro , quando invece vedevo salire sulle ambulanze persone che mai ci erano salite e sicuramente senza corso apposta…basta guardare i requisiti delle persone assunte , non dalle coop , ma dalla strada, chi aveva i requisiti per lavorare a tale mansione….e non aggiungo altro sennò potrei essere volgare!!!!!!!!
    Comunque ora io pretendo i CONCORSI!!! LO SO CHE FA PAURA QUESTA PAROLA….CONCORSI!!!!


  • bagdad

    con i vostri commenti vi siete fatti scoprire quanto valete,perquesto sanitaservice ha bisogno di voi.mi sembrate la rosa dei 7 venti,dove c’e vento andate voi,se un lavoratore e sicuro della sua attivita che paura c’e se fare concorsi oppure essere assunti da una azienda privata come sanitaservice,poi lo dite voi che lavorate a mazza piegata,e diffamate i vostri colleghi del 118 dell’appennino.al lavoratore sanitaservice quanto ti anno offerto per fare odiens[euro 2000]al mese.FINITELA DI COMMENTARVI ALLE SPALLE DEI VOSTRI COLLEGHI,COSI FACENDO DATE AGIO ALLE AZIENDE PRIVATE E NON PRIVATE DI RENDERCI SCHIAVI DI UN DIRITTO CHE E IL NOSTRO….[LAVORO…LAVORO.]GRAZIE’


  • IMPAVIDO

    PER BAGDAD TU SEI LA ROSA DEGLI OTTO VENTI HAI NON HAI MAI LAVORATO HAI CAMBIATO PIU SINDACATI CHE MUTANDE NON HAI UN AMICO Nè LO AVRAI MAI STAI SEMPRE CONTRO I LAVORATORI,FATTI UN ESAME DI COSCIENZA. CONOSCITOR STE ANCOR ALLA SPAS

  • PERCHE’LE ALTRE POSTAZIONI DI FG PROVINCIA-SUB-APPENNINO DAUNO,ANCORA NON PASSANO IN SANITA’ SERVICE ? SANNICANDRO SPIEGACELO..NOI LAVORIAMO COME LORO,SOLO CHE PERCEPIAMO 20 EURO A TURNO..VI SEMBRA GIUSTO ????


  • ex

    ma ke posto fine all’abuso e senpre lo stesso sono senpre i vecchi caporali ke x fare i cagnollini a di biase non esitano a minacciare dipendenti a quelli bravi pero’ questo non lo sapevi illustrissimo sannicandro ke c’e gente ancora con qualke ora di lavoro e migliaia di mcq da pulire questo si kiama sfruttamento con l’accondiscenza dei sindacati tutti …..a …dai fedelissimi ke non dovevano essere assunti aaaaaaaaaaaaaaaa mi so sfogato jatla a pigghia la ja


  • ex

    a ciao wuagliu’ adda fni sta canzon


  • ex

    x il sig.dei raccomandati le coop anno assunto tutti raccomandati e non fare finta ke non lo sai dopo sono passati a s.s. ma senpre raccomandati rimangono come tutti i dipendenti di s.s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This