Cronaca

Servizi pubblici locali : V commissione aggiornata a domani


Di:

Salvatore Negro, UdC (fonte image: iltaccod'italia.it)

Bari – AGGIORNATA a domani mattina la seduta della V commissione che avrebbe dovuto iniziare l’esame di merito del disegno di legge in materia di “Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell’organizzazione e nel governo dei Servizi pubblici locali”. Da parte di alcuni consiglieri, con particolare riferimento al capogruppo Udc Salvatore Negro, sono state espresse perplessità in ordine alla fretta eccessiva con cui si sta procedendo all’esame del provvedimento, tenuto conto anche della eccessiva sollecitudine con cui hanno avuto luogo le audizioni di ieri, che non hanno visto in particolare la partecipazione dell’ANCI, per via dei tempi di convocazione estremamente ristretti.

E’ toccato al capo di gabinetto della presidenza regionale Davide Pellegrino spiegare le motivazioni dei tempi stretti. Una di ordine nazionale: l’attuale legislazione prevede delle tempistiche stringenti per la definizione degli ATO con l’eventuale commissariamento in caso di inadempienza; una seconda di ordine regionale: la L.R. n. 14/2011 (successivamente confermata dalla L.R. n. 38/2011) ha ridotto gli ATO da 15 a 6 prevedendone la cessazione per il 30 aprile scorso, con conseguenti problemi di ordine giuridico in ordine all’attività successiva a tale data. Peraltro, come ha specificato l’assessore all’Ambiente, Lorenzo Nicastro, la Puglia non ha usufruito della possibilità prevista dalla legislazione nazionale di prorogare la data di scadenza degli ATO al 31/12/2012.

La commissione alla fine ha accolto la proposta del presidente della stessa commissione, Donato Pentassuglia: ripresa dei lavori domani mattina con audizione di Anci, Upi e Confindustria. A seguire esame del ddl nel merito, congiuntamente agli emendamenti presentati dai consiglieri oltre che dello stesso governo regionale. L’esame del provvedimento in aula è previsto per le sedute del 2 e 3 agosto.

Laddomada: “Servizi pubblici locali, salvaguardare l’autonomia dei Comuni”. “Di fronte alle molte perplessità emerse in commissione consiliare sui tempi ristretti con cui si sta procedendo per l’approvazione del disegno di legge, l’assessore regionale competente ha spiegato i motivi dell’urgenza, rivenienti da normative nazionali e da esigenze operative regionali, che sono alla base della normativa in materia di rifiuti e di trasporto pubblico locale”.

Lo ha dichiarato il consigliere de La Puglia per Vendola Francesco Laddomada al termine quinta commissione con all’ordine del giorno l’esame disegno di legge in materia di “Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell’organizzazione e nel governo dei servizi pubblici locali”.

Il consigliere Laddomada tuttavia resta perplesso in relazione al disposto normativo di cui all’art. 19, rubricato: “funzioni fondamentali dei comuni e modalità di esercizio associato di funzioni e servizi comunali”, contenuto nel decreto legge n.95/2012. “In particolare alla lettera f del decreto legge – ha spiegato Laddomada – è previsto che l’organizzazione e la gestione dei servizi di raccolta, avvio, smaltimento e recupero rifiuti urbani e la riscossione dei relativi tributi, rientrano nelle funzioni fondamentali dei comuni”. È intenzione pertanto del consigliere Laddomada salvaguardare l’autonomia dei Comuni quanto meno nelle fasi di spazzamento, raccolta e trasferimento dei rifiuti, anche perché spiega Laddomada “per il principio di sussidiarietà imposto dall’Europa e dalla Carta Costituzionale, i bisogni devono essere soddisfatti in prima istanza dalle comunità locali, che meglio di qualunque altro possono scegliere come soddisfarli e con quali strumenti”.


Negro.
Non è opportuno avviare la discussione e l’esame del ddl sui “Servizi Pubblici locali” senza il parere preventivo di Upi e Anci. Occorre garantire a Comuni e Province attenzione e rispetto nel rapporto di sussidiarietà che deve esistere tra la Regione e gli altri Enti locali”. Ferma presa di posizione oggi in V Commissione dal Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia Salvatore Negro per giustificare la richiesta di rinvio d’esame del ddl sulla riforma dei servizi pubblici locali. In seguito alla richiesta del capogruppo Udc e del collega Peppino Longo, i lavori della Commissione sono stati aggiornati a domani.

Redazione Stato

Servizi pubblici locali : V commissione aggiornata a domani ultima modifica: 2012-07-31T21:52:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This