SpettacoliTeatro

TdL a Rignano; Galano rielabora testo ma non significati


Di:

Tdl Rignano (st@)

Rignano Garganico – AI piedi della suggestiva Torre Baronale di Rignano Garganico i venti attori del secondo workshop “Residenza Artistica”, organizzato da Roberto Galano del Teatro dei Limoni di Foggia, hanno dato vita domenica 29 luglio alla “Locanda Almayer”, liberamente tratto da “Oceano Mare” di Alessandro Baricco.

Il workshop rientra nel Festival NU.D.I. – Nuove Drammaturgie Indipendenti e si è tenuto per una settimana, dal 23 al 29 luglio, nel piccolo paese garganico dove gli attori, provenienti da tutta Italia, sono stati ospitati e accolti con entusiasmo. Una “Residenza Artistica” ha il fine di accogliere e supportare logisticamente i partecipanti di un percorso formativo; in questo caso, l’intero paese di Rignano Garanico ha letteralmente “adottato” gli attori facendoli sentire parte della comunità rignanese.

I corsisti sono stati ospitati presso i locali messi a disposizione dal parroco della Parrocchia di Maria SS Assunta di Rignano Garganico, don Nazareno Galullo, mentre al vitto ha contribuito l’Associazione San Rocco e alla logistica la locale Protezione Civile ANVVFC, che ha aiutato gli attori negli interventi di allestimento scenico della piazza.

“Ho avuto diversi maestri che hanno contribuito alla mia formazione, da alcuni, vedi Guglielmo Ferraiola, ho imparato il senso vero del “mestiere”, da altri primo fra tutti Bernard Hiller, il senso della ricerca su se stessi prima che sul personaggio, naturalmente da alcuni ho anche imparato cosa non si deve mai fare”, ha dichiarato Roberto Galano, direttore artistico del workshop e del Festival NUDI. In merito al lavoro svolto nella settimana di “Residenza Artistica”, Galano afferma che: “Portare in scena un pezzo di narrativa come questo è stato difficilissimo, c’è da fare un lavoro di taglio e cucito incredibile, stando attenti a non cambiare né mortificare la poesia e i significati del testo. L’unico modo però è prenderne le distanze e farlo tuo, senza tradirne la natura”. In merito ai corsisti, Galano asserisce: “È stato un gruppo di lavoro molto diverso tra loro, con differenti livelli, età, talento ed esperienza, ma la magia di questa esperienza permette a tutti di salire sulla stessa nave: alcuni mi hanno decisamente stupito”.

A fare eco a Roberto Galano, Luigi di Claudio, organizzatore del workshop a Rignano Garganico: “Sono lieto di aver avuto per la seconda volta il Teatro dei Limoni a Rignano Garganico. È un evento di grande rilevanza perché è l’unico workshop in cui gli attori risiedono in paese per una settimana, e danno dimostrazione della loro bravura, del loro attaccamento alla cultura e al teatro portando in scena un lavoro sofferto ma gratificante. Non posso fare altro che ringraziarli per questo”. Di Claudio conclude: “Mi impegno per realizzare la terza edizione del workshop il prossimo anno sempre a Rignano Garganico, cercando anche di ampliare e trasmettere ad altri paesi eventi del genere, perché la cultura deve essere la base di tutto soprattutto per i ragazzi”.

Il Festival NU.D.I. – Nuove Drammaturgie Indipendenti è promosso e realizzato dal Teatro dei Limoni di Foggia, ha ottenuto il patrocinio di Regione Puglia e Assessorato alla Cultura della Provincia di Foggia, vede il contributo dei comuni di Rignano Garganico e San Severo, della BCC San Giovanni Rotondo, e la preziosa collaborazione di: Luigi di Claudio per l’organizzazione dell’evento a Rignano Garganico, della Pro Loco di Rignano Garganico, la Parrocchia Maria SS Assunta di Rignano Garganico, l’Associazione San Rocco-Rignano Garganico, la Protezione Civile ANVVFC di Rignano Garganico, l’Associazione SpaziOff e la Confederazione Italiana Agricoltori di Rignano Garganico. Media partner Teatro.Org, primo magazine sul mondo del teatro in Italia, e Foggia Città Aperta.

Redazione Stato

TdL a Rignano; Galano rielabora testo ma non significati ultima modifica: 2012-07-31T15:02:06+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This