Cronaca

Longo a Trenitalia: “Basta essere trattati come cittadini di serie B”


Di:

Peppino Longo (Udc)

Peppino Longo (Udc)

Roma – UNA dichiarazione di Peppino Longo (Udc): “Adesso basta, siamo davvero stufi di essere trattati come cittadini di serie B da Trenitalia. Già stiamo combattendo per l’alta velocità sulla dorsale Adriatica e per l’alta capacità sulla Bari-Napoli, non manca stagione che non aumentino le tariffe e adesso tolgono anche un servizio minimo di ristorazione sugli Intercity: e non stiamo parlando di un pranzo luculliano ma di semplice acqua e caffè. La scusa che nel nuovo contratto, il servizio di ristorazione non è previsto sui quei treni, non regge affatto. La verità è che ancora una volta si vuole tagliare e risparmiare e lo si fa sulle spalle, e sulle tasche, dei pugliesi e del Meridione in genere. Gli utenti sono già costretti a subire disagi di ogni genere, viaggiare su convogli non all’altezza dei tempi e con una lentezza spaventosa e adesso vengono anche privati di un servizio minimo di “ospitalità”. Adesso basta, la goccia ha fatto traboccare un vaso già abbondantemente pieno: la giunta regionale faccia sentire con toni alti la voce dei pugliesi stufi, ancora una volta, di essere trattati male da Trenitalia”.

Redazione Stato

Longo a Trenitalia: “Basta essere trattati come cittadini di serie B” ultima modifica: 2013-10-31T22:10:55+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This