Edizione n° 5310
/ Edizione n° 5310

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Pdl, Santoro a La Torre: forse vuole sperimentare altri lidi

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
31 Ottobre 2013
Manfredonia //

Al centro il coordinatore cittadino del Pdl avv.Franco Santoro, segretario Pdl Manfredonia (statoquotidiano- archivio)
Manfredonia – IN una nota stampa l’avvocato Franco Santoro, coordinatore Pdl Manfredonia, risponde al neo indipendente Giuseppe La Torre.

IL TESTO. Mi verrebbe da dire, di primo acchito, con riferimento alla decisione politica del consigliere Giuseppe La Torre di “lasciare” il Popolo della Libertà e il suo gruppo consigliare al Comune di Manfredonia, le cose che si è soliti esternare in simili circostanze e, cioè, ringraziare e rammaricarsi per una scelta non condivisibile e augurarsi un possibile ripensamento.

Ma, questo, non potrebbe acquietare la mia coscienza sia in rapporto all’amicizia che mi lega alla persona sia per il senso della mia funzione di coordinatore cittadino. Da coordinatore posso affermare che l’unica prassi adottata nelle scelte assunte è stata quella del coinvolgimento e della partecipazione, privilegiando sempre la collegialità e la trasparenza e, non da ultimo, come nel caso di Giuseppe La Torre, il consenso elettorale, pur non considerando detto requisito elemento preminente per la valutazione della competenza e del merito di un rappresentante politico.

E’ su questo solco che la carriera politica di Giuseppe La Torre, all’interno del PDL, si è arricchita di ruoli e incarichi di primo piano.

Sono convinto, allora, che la decisione presa da Giuseppe la Torre discenda più da una sua voglia di sperimentare altri lidi e altri percorsi e che le critiche da lui mosse, permeate da un odore acre di dietrologia, non possono appartenere ad un politico e ad un amministratore navigato come lui.

Trovo legittimo, invero, che la maturazione politica possa realizzarsi sperimentando nuove idee e nuove strade, ma non trovo corretto abdicare in negativo le esperienze liberamente vissute.

Ciò detto, auguro a Giuseppe La Torre, a nome mio personale e a nome di tutto il partito, i migliori auspici”, conclude il Coordinatore del PDL di Manfredonia Avv. Francesco Santoro.

Redazione Stato

16 commenti su "Pdl, Santoro a La Torre: forse vuole sperimentare altri lidi"

  1. E’ uno delle uniche persone che punta sul turismo a Manfredonia quindi è giusto che sperimenti altri lidi visto che nn li piace stare seduto sulle poltrone… Vai Giuseppe!!!

  2. E se fosse solo questione di coerenza,se fosse semplicemente perchè siete un gruppo allo sfascio, non in linea con la campagna elettorale:
    Opposizione inesistente;
    Ospedale chiuso;
    Mercato Ittico allo sbando,pesca morta;
    depuratore che non depura;
    Parchi eolici off shore;
    Evasione Tarsu;
    Verde pubblico;
    Gema;
    Impianti sportivi,palestra,piscina bloccati;
    Area industriale con pecore;
    ecc.ecc.ecc.

  3. Il fatto è che Leone non ha mai premiato Giuseppe La Torre rispetto al consenso che ha nella città, ma ha privilegiato solo e sempre chi è stato più vicino a lui. (d.critica,ndr)

  4. Andate a lavorare!!!!!!!! …….. Messi tutti assieme non sapete com’è fatto un minuto di lavoro!!!!

  5. Leone ha — premiato —–. La Torre come Gatta sono delle zavorre x lui (d.critica,ndr) … ma loro almeno hanno i voti….. vi ricordate quanti voti ha preso Pecorella da candidato Sindaco?…. è poi Leone lo ha premiato come assessore provinciale (in verità la carica dovrebbe essere antecedente,ndr)… heeh..–….. red nn censurare la verità (ciao Gigi, potresti avere ragione, ma dobbiamo purtroppo censurare, il senso del messaggio è comunque chiaro come il disappunto per l’operato dell’onorevole Leone; per il resto i risultati sono riscontrabili dagli atti, a presto,ndr)

  6. Chi esce dalla Giunta Comunale già a spianato la propia strade per lui —fino alla vecchiaia.Investono —- lidi ecc.DESTRA CENTRO O SINISTRA PENSONO SOLO A SE STESSI, E AD AUMENTARE SEMPRE DI PIU’LE TASSE.

  7. Il PDL di Manfredonia non esiste, si fanno vedere in giro solo quando hanno bisogno di voti. Loro non conoscono la democrazia, non hanno mai coinvolto la cittadinanza perchè i nominati devono prendere e decidere tutto. Manfredonia non vi ha votato. Dimettetevi

  8. giandiego i voti ce li ha perchè (farebbe ipoteticamente,ndr) il binomio con riccardi altro che storie!!! la torre adesso si è spostato perchè così non sarà più tanto nemico di riccardi e ho detto tutto

  9. scusate ma la torre lo sa che io l’ho votato perchè stava nel pdl adesso che si è messo dentro a scelta civica col cavolo che lo voto, oppure pensate che noi siamo tutti dei burattini?

  10. se si fanno le primarie del pd per trovare che deve fare il sindaco, la torre chi appoggia? zingariello o riccardi?

Lascia un commento

“I coraggiosi agiscono, i pavidi desistono.” Luigi Giuseppe Bruno D'Isa

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.