Edizione n° 5170

BALLON D'ESSAI

JAPIGIA // Operazione anti mafia: armi e due omicidi, arrestate otto persone a Bari
29 Novembre 2023 - ore  09:10

CALEMBOUR

TECNOLOGIA // Il mistero di Aitana: la modella guadagna 10.000 dollari al mese ma non è mai esistita
27 Novembre 2023 - ore  09:55
/ Edizione n° 5170

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Collegno: “Venite, ho ammazzato tutti”, 4 morti

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
31 Dicembre 2013
Regione-Territorio //

I carabinieri e il 118 sul luogo dove un uomo ha ucciso la moglie la suocera e la figlia e poi si è suicidato in Corso Francia a Collegno, Torino, 31 Dicembre 2013 ANSA/ ALESSANDRO DI MARCO
(ANSA) – SONO quattro le vittime del raptus omicida avvenuto in un appartamento di Collegno, alle porte di Torino. E’ morta poco fa anche Giulia Garattini, 21 anni, figlia di Daniele Garattini, 56 anni. L’uomo si è suicidato dopo avere ucciso anche la moglie, Letizia Maggio di 54 anni, e la suocera, Daria Maccari, 84 anni.

“Ho ammazzato tutti, venite”. Sono queste le ultime parole che Garattini ha pronunciato, in una telefonata ai carabinieri, prima di suicidarsi. L’uomo era un rappresentante di commercio che da pochi mesi aveva chiuso la sua attività a causa della crisi.

Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal sostituto procuratore Antonio Rinaudo. Secondo quanto appreso, per togliersi la vita, dopo aver sterminato la famiglia, l’uomo si è sparato al petto e si è poi accoltellato.

“Daniele era una persona mite, provato dalla perdita del lavoro e dalla presenza in casa dell’anziana suocera, che assiste con la moglie. Nulla lasciava presagire una simile tragedia”.

E’ sotto choc Gianni Pesce, ex assessore del Comune di Collegno, amico dell’uomo che oggi ha sterminato la famiglia e si è poi suicidato. “Era una persona per bene, un grande lavoratore”, si limita ad aggiungere l’amico che ricorda anche “l’impegno della moglie nel comitato di quartiere”.

Lascia un commento

“L’atteggiamento di fondo della mia vita è stata la passione. Per realizzare i miei sogni ho agito sempre spinto solo dalla passione." (Roberto Baggio)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.