10.9 C
Manfredonia
domenica, 27 Novembre, 2022
 STATOTV
VUOI SEGNALARE UN DISSERVIZIO IN CITTÁ?  SCRIVI A STATO
Stato Home Cinema

Cinema

Halloween II – R. Zombie, 2009

Per la gioia dei fan, sia del regista che dell'icona John Carpenter, Rob Zombie si impegnava qualche anno fa nella re-scrittura del cult Halloween, facendone una sorta di remake/prequel. Risultati non del tutto convincenti lasciarono l'amaro in bocca ai più, nonostante non mancassero momenti degni d'interesse superiori alla media, e venisse confermato lo stile dirty del regista. Cosa aspettarsi da un seguito?

Baaria (2009) – la recensione

C'era una volta Tornatore. C'era una volta un regista che al suo esordio, a soli trent'anni (1986) girò una pellicola iperrealistica, il Camorrista, dove arte, sincerità autoriale, denuncia sociale e tecnica cinematografica convergevano ad uno tra i più alti livelli mai raggiunti per un'opera prima. Successivamente firmò grandi pellicole come il pluripremiato Nuovo Cinema Paradiso, Una Pura Formalità e La legenda del pianista sull'oceano ma anche delusioni come Stanno Tutti Bene e Malèna. L'impressione che pervade l'ultimo lavoro di Giuseppe Tornatore, girato nella sua città natale Bagheria (o Baarìa) è di un prodotto ipertrofico che suona falso e strizza l'occhio al cinema americano

Basta che funzioni – W. Allen, 2009

Woody Allen ha lasciato tracce indelebili con alcuni straordinari film, per molti dei veri e propri masterpiece, ma la sua filmografia è fatta anche di tantissimi esercizi che non fanno storia ma solo buon cinema. E' il caso di Basta che funzioni.

‘L’ora del lupo’, ‘Il rito’: il cinema di Bergman nell’analisi del regista sipontino Totaro

Il giovane regista sipontino Vincenzo Totaro, già premiato al Festival del Cinema Indipendente di Foggia (VII edizione), ci porta alla scoperta della cinematografia del regista svedese Ingmar Bergman con una serie di interventi già proposti su Cinemadonia e raccolti in articoli per Stato Quotidiano.

Cappuccetto Rosso di S.Simone: la recensione

In Wolf di Mike Nichols un esperto di licantropia spiega al protagonista Jack Nicholson che "lo spirito del lupo non si trasmette a tutti ma solo a coloro che hanno già un animo selvaggio".

Bari, presentato il bando “Sale cinematografiche di qualità”

Bari - PRESENTATO il bando "sale cinematografiche di qualità" da parte dell'assessore regionale al Mediterraneo Silvia Godelli, con il presidente dell’Apulia Film Commission Oscar...

Inglourious Basterds – Q. Tarantino, 2009

Dopo l'incerto risultato di A prova di morte, il sig. Pulp Fiction ci prova con l'omaggio a un film anni '70 di Castellari (uno dei miti personali del regista), Quel maledetto treno blindato, costruendone un film del tutto inaspettato, con una regia delicatamente di (auto)maniera.

Martyrs – P. Laugier, 2008

L'HORROR moderno, quello che comprende almeno la produzione degli ultimi quindici anni, è connotato da alcuni tratti distintivi ricorrenti. Esso segue le mode e, come spesso capita ad un genere sfortunatamente commerciale (anche per motivi intrinseci alla sua stessa natura), traccia le esigenze del pubblico, soprattutto le più "intestinali"

Manfredonia, origine cognomi sipontini. Nesso con onomastiche venete (di Ferruccio Gemmellaro)

IN passato, nelle popolose aree d'immigrazione industriale, era semplice poter rilevare la provenienza di un condomino, del compagno di lavoro, dei quali si conosceva unicamente il nome ed il cognome, così venendo meno la necessità di udirne la flessione.

LE ULTIME SU STATO

Omicidio a Foggia in via Saragat, Parco Rosa Rosa: fermato un 17enne

Statoquotidiano.it, Foggia, 27 novembre 2022 - Ennesimo omicidio avvenuto stasera a Foggia, al Parco Rosa Rosa di Via Saragat, di fronte alla chiesa Beata...

Omicidio a Foggia, Barone: “Necessaria risposta seria ed eccezionale”

Foggia, 27 novembre 2022 - Si riporta di seguito la nota social diffusa dall'assessore regionale Rosa Barone, in seguito all'omicidio di stasera a Foggia:   "Foggia Pomeriggio...

Omicidio a Foggia: la vittima è un 21enne

Foggia, 27 novembre 2022, (Telefoggia) - È un giovane di 21 anni, Nicola Di Rienzo, la vittima dell'omicidio di questa sera a Foggia avvenuto...

San Severo: chiesa gremita per i funerali dei tre operai morti sulla SS16

San Severo (Fg), 27 novembre 2022 - Si sono svolti nella cattedrale «Santa Maria dell’Assunta» di San Severo, i funerali di Francesco Pio Ciavarella,...

A Cancellieri risponde Nicolao. Il Foggia sciupa e non va oltre il pari con il Monterosi

StatoQuotidiano.it Foggia, 27 Novembre 2022. Al "Rocchi" di Viterbo, il Foggia impatta 1-1 con il Monterosi Tuscia, nella 15° giornata del campionato di calcio di...

Foggia piange Don Tonino Intiso: era tra gli ultimi “preti di strada”

Foggia, 27 novembre 2022 - "E' tornato alla Casa del Padre il nostro confratello d. Tonino Intiso. Non appena possibile, saranno comunicati luogo e...

ULTIMI COMMENTI

Halloween II – R. Zombie, 2009

Per la gioia dei fan, sia del regista che dell'icona John Carpenter, Rob Zombie si impegnava qualche anno fa nella re-scrittura del cult Halloween, facendone una sorta di remake/prequel. Risultati non del tutto convincenti lasciarono l'amaro in bocca ai più, nonostante non mancassero momenti degni d'interesse superiori alla media, e venisse confermato lo stile dirty del regista. Cosa aspettarsi da un seguito?

Baaria (2009) – la recensione

C'era una volta Tornatore. C'era una volta un regista che al suo esordio, a soli trent'anni (1986) girò una pellicola iperrealistica, il Camorrista, dove arte, sincerità autoriale, denuncia sociale e tecnica cinematografica convergevano ad uno tra i più alti livelli mai raggiunti per un'opera prima. Successivamente firmò grandi pellicole come il pluripremiato Nuovo Cinema Paradiso, Una Pura Formalità e La legenda del pianista sull'oceano ma anche delusioni come Stanno Tutti Bene e Malèna. L'impressione che pervade l'ultimo lavoro di Giuseppe Tornatore, girato nella sua città natale Bagheria (o Baarìa) è di un prodotto ipertrofico che suona falso e strizza l'occhio al cinema americano

Basta che funzioni – W. Allen, 2009

Woody Allen ha lasciato tracce indelebili con alcuni straordinari film, per molti dei veri e propri masterpiece, ma la sua filmografia è fatta anche di tantissimi esercizi che non fanno storia ma solo buon cinema. E' il caso di Basta che funzioni.

‘L’ora del lupo’, ‘Il rito’: il cinema di Bergman nell’analisi del regista sipontino Totaro

Il giovane regista sipontino Vincenzo Totaro, già premiato al Festival del Cinema Indipendente di Foggia (VII edizione), ci porta alla scoperta della cinematografia del regista svedese Ingmar Bergman con una serie di interventi già proposti su Cinemadonia e raccolti in articoli per Stato Quotidiano.

Cappuccetto Rosso di S.Simone: la recensione

In Wolf di Mike Nichols un esperto di licantropia spiega al protagonista Jack Nicholson che "lo spirito del lupo non si trasmette a tutti ma solo a coloro che hanno già un animo selvaggio".

Bari, presentato il bando “Sale cinematografiche di qualità”

Bari - PRESENTATO il bando "sale cinematografiche di qualità" da parte dell'assessore regionale al Mediterraneo Silvia Godelli, con il presidente dell’Apulia Film Commission Oscar...

Inglourious Basterds – Q. Tarantino, 2009

Dopo l'incerto risultato di A prova di morte, il sig. Pulp Fiction ci prova con l'omaggio a un film anni '70 di Castellari (uno dei miti personali del regista), Quel maledetto treno blindato, costruendone un film del tutto inaspettato, con una regia delicatamente di (auto)maniera.

Martyrs – P. Laugier, 2008

L'HORROR moderno, quello che comprende almeno la produzione degli ultimi quindici anni, è connotato da alcuni tratti distintivi ricorrenti. Esso segue le mode e, come spesso capita ad un genere sfortunatamente commerciale (anche per motivi intrinseci alla sua stessa natura), traccia le esigenze del pubblico, soprattutto le più "intestinali"

Manfredonia, origine cognomi sipontini. Nesso con onomastiche venete (di Ferruccio Gemmellaro)

IN passato, nelle popolose aree d'immigrazione industriale, era semplice poter rilevare la provenienza di un condomino, del compagno di lavoro, dei quali si conosceva unicamente il nome ed il cognome, così venendo meno la necessità di udirne la flessione.

LE ULTIME SU STATO

Omicidio a Foggia in via Saragat, Parco Rosa Rosa: fermato un 17enne

Statoquotidiano.it, Foggia, 27 novembre 2022 - Ennesimo omicidio avvenuto stasera a Foggia, al Parco Rosa Rosa di Via Saragat, di fronte alla chiesa Beata...

Omicidio a Foggia, Barone: “Necessaria risposta seria ed eccezionale”

Foggia, 27 novembre 2022 - Si riporta di seguito la nota social diffusa dall'assessore regionale Rosa Barone, in seguito all'omicidio di stasera a Foggia:   "Foggia Pomeriggio...

Omicidio a Foggia: la vittima è un 21enne

Foggia, 27 novembre 2022, (Telefoggia) - È un giovane di 21 anni, Nicola Di Rienzo, la vittima dell'omicidio di questa sera a Foggia avvenuto...

San Severo: chiesa gremita per i funerali dei tre operai morti sulla SS16

San Severo (Fg), 27 novembre 2022 - Si sono svolti nella cattedrale «Santa Maria dell’Assunta» di San Severo, i funerali di Francesco Pio Ciavarella,...

A Cancellieri risponde Nicolao. Il Foggia sciupa e non va oltre il pari con il Monterosi

StatoQuotidiano.it Foggia, 27 Novembre 2022. Al "Rocchi" di Viterbo, il Foggia impatta 1-1 con il Monterosi Tuscia, nella 15° giornata del campionato di calcio di...

Foggia piange Don Tonino Intiso: era tra gli ultimi “preti di strada”

Foggia, 27 novembre 2022 - "E' tornato alla Casa del Padre il nostro confratello d. Tonino Intiso. Non appena possibile, saranno comunicati luogo e...

ULTIMI COMMENTI