13 C
Manfredonia
mercoledì, 20 Novembre, 2019
 STATOTV
DAI IL TUO SUPPORTO A STATO QUOTIDIANO  CONTRIBUISCI
Stato Home Cultura

Cultura

Il Regno delle due Sicilie: la storia dei Borboni

NESSUNA casa reale, come quella dei Borboni, può vantare una identità così forte con la città di Napoli. Difatti il Regno relativo alla città campana era stato sempre retto da un Viceré spagnolo o austriaco, senza mai ricevere il riconoscimento a stato autonomo. Il fondatore della dinastia e novello re di Napoli fu Carlo di Borbone il 10 maggio del 1734, figlio di Filippo V di Spagna e Elisabetta Farnese. Il regno di Napoli nacque ufficialmente il 1735 e terminò nel 1805, con l’avvento dei Napoleonidi (Giuseppe Napoleone e Gioacchino Napoleone Murat).

Cartamoneta, la prima ed unica donna su una banconota italiana

IN sostituzione della banconota Marco Polo,con decreto del 24/10/1990,veniva stampata una nuova banconota da lire 1000 dedicata per la prima volta, ed è stata l’unica volta, a una grande donna “Maria Montessori”. Nacque a Chiaravalle il 31 agosto del 1870 e morì a Noordwijk aan Zee il 6 maggio del 1952. Oltre ad essere stata nel 1896 la prima donna medico, dall’unità d’Italia,è stata pedagogista,scienziata, femminista e volontaria . La sua grandezza si manifestò soprattutto come pedagogista,dove il rapporto con i bambini con problemi psichici era fondamentale .Da ciò nacque il suo metodo, che è pietra miliare in questo campo. La banconota presenta al diritto sulla sinistra, il ritratto della Montessori in età avanzata,al centro contrassegno di stato con ornati e a sinistra filigrana con la testa della stessa e monogramma della Banca D’Italia. Al rovescio troviamo un disegno di A. Spadini con bambini che studiano. Il biglietto utilizza dei colori varianti dal rosa al celeste molto tenui, quasi surreali.

Rignano Garganico, gemellaggio ‘Presepe Vivente’ con realtà interregionali. La storia

IL Presepe Vivente di Rignano Garganico (Fg) diventa interregionale e si gemella con altre sette realtà di Puglia e Basilicata. Si tratta delle rappresentazioni natalizie di Bisceglie (Bat), Alberobello (Ba), Cisternino (Br), Crispiano (Ta), Tricase (Le), Rionero in Vulture (Pz) e Tursi (Mt), tutte realtà affermatesi da tempo nella riproposizione della nascita di Cristo ma anche degli antichi e mai dimenticati mestieri del Sud. Il gemellaggio è stato reso possibile grazie all'apporto fattivo del Comune di Rignano Garganico e dell'Azienda "Gargano Energia".A renderlo noto il presidente dell'Associazione Presepe Vivente di Rignano Garganico, Antonio Paglia,

‘Il Virus del benessere’: inquinamento italico, a nord di Manfredonia

DALLA corsa all´industrializzazione alla presa di coscienza ambientalista, dall´Italia rurale del secondo dopoguerra alle manifestazioni della cittadinanza contro la Tav, il passo è lungo. Mentre con il boom economico l´ambiente si trasforma in risorsa per lo sfruttamento industriale, un fenomeno nuovo e inizialmente sottovalutato fa la sua comparsa: l´inquinamento. Occorrerà attendere il `68, e più ancora il `76 (anno dei disastri di Seveso e Manfredonia), perché l´opinione pubblica se ne avveda e ne riconosca i letali fattori di rischio.

Foggia, convegno “Le malattie professionali:un’analisi interdisciplinare”

LA Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Foggia, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Foggia e di Lucera, il Centro Studi sezione di Foggia "Domenico Napoletano" e il Consiglio dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Foggia, organizza venerdì 20 novembre alle ore 15.00 presso la Scuola di Specializzazione per le professioni legali - Vico Pergola, 1 - Lucera, un convegno sul tema: "Le malattie professionali: un'analisi interdisciplinare"

Briganti, ordinarie storie di miseria

LA storia dei briganti ha origini antichissime, già al tempo dei romani , venne istituito un corpo di soldati, specializzato alla caccia e alla repressione del brigantaggio. Il brigantaggio ha interessato tutti gli stati italiani (pre - unitari). La causa principale è stata la miseria,gli stenti, la malaria,la carestia e i soprusi dei vari signorotti locali che affamavano maggiormente i contadini e il popolo tutto. Per questo, non era difficile che alcuni di essi decidessero di guadagnarsi da vivere,assaltando le carrozze e le diligenze.

Vittorio Emanuele III: Re, soldato e numismatico

CHIAMATO affettuosamente “Sciaboletta”(dovuto alla sciabola corta forgiata ad hoc per lui) per la sua statura di soli 1,53 m., questo Savoia fu di fatti l’unico sovrano che poté vantarsi di ben 46 anni ininterrotti di regno. Nato a Napoli l’11 novembre del 1869, morì in esilio ad Alessandria d’Egitto il 28 dicembre del 1947. Vittorio Emanuele III rappresentò senza dubbio un buon sovrano e molto vicino ai soldati ed al popolo, tranne per non aver saputo bloccare sul nascere il fascismo, l’alleanza con i nazisti e le conseguenti vergognose leggi razziali (Ebrei).

Storie della carta da gioco: le ‘Napoletane’

IL gioco delle carte è legato all’invenzione della carta avvenuta in Cina, probabilmente verso il X secolo. Ancora oggi, non si conoscono le modalità dell’introduzione delle carte da gioco nei paesi europei, anche se, tra le tesi più accreditate, vi sono i mercanti con i loro rapporti di scambio merci con l’oriente. In Italia in vari periodi storici, arrivarono e furono utilizzate localmente, molte e svariate varietà (bergamasche, bolognesi, bresciane, genovesi, milanesi, siciliane, nuoresi, piacentine, fiorentine, sarde, trentine, romagnole,trevisane, piemontesi, triestine, viterbesi ed in ultimo le famose “napoletane”). Il mazzo di carte napoletane è composto da 40 carte. Le carte sono divise nei quattro semi “denari,coppe,bastoni e spade”(dieci carte per ogni seme o palo)

I cambiavalute, e le loro monete, “scacciati” dal tempio di Gesù

TUTTI gli evangelisti riferiscono del gesto, ritenuto rivoluzionario, di Gesù che scacciò dal Tempio i cambiavalute, e le loro monete, rovesciandone i tavoli, dato che con la loro presenza avrebbero potuto profanare l’area sacra del Tempio (Matteo 21,12-13; Marco 11,15-17; Luca 19,45-46 ; Giovanni 2,13-16). Il fatto accrebbe maggiormente l’odio verso il figlio di Dio, visto che l’attività "rinnegata" era tollerata, in un certo senso, dai sommi sacerdoti del tempio.

Lucera, giornata mondiale Filosofia: ‘Indifferenza post-moderna e nuova etica’

IL Club Unesco ‘Federico II’ di Lucera, presieduto per il biennio sociale 2009-2011 da Massimiliano Monaco, con il patrocinio della Città di Lucera - Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, ed in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Foggia, il Liceo Classico-Scientifico di Lucera e l’Istituto scolastico comprensivo ‘Bozzini-Fasani’ di Lucera, è lieto di invitare la Cittadinanza alla prima Giornata di studio sulla Filosofia, che si svolgerà sabato 14 novembre 2009 presso l’Auditorium dell’Istituto scolastico comprensivo ‘Bozzini-Fasani’ di Lucera con inizio alle 19.

LE ULTIME SU STATO

Ricorsi contro Energas a Manfredonia, Avv Barbetti “Non ancora deciso nulla”

Manfredonia, 20 novembre 2019. Sono 4 i ricorsi discussi stamani, mercoledì 20 novembre 2019, al Tribunale di Bari, relativamente all'installazione del deposito costiero di...

Sanità:Iorio, Piano segna fine autonomia

(ansa) ''Se il Piano Sanitario è quello rappresentato dai media, siamo di fronte al più grande tradimento da parte di tutti i partiti storici,...

Partito da Foggia il drone militare abbattuto in Libia?

ItaMilRadar pubblica alcune immagini e un video diffusi dal sito Africagate. Ciò che fa riferimento all’abbattimento di un drone militare nei pressi di Tarhuna,...

Si ispira alla danza la collezione d’Alta Moda della scuola Pacinotti

Abiti ispirati al mondo della danza, abiti di alta moda in mostra a palazzo Dogana. Li ha confezionati il Dipartimento dell' IPSIA "A. Pacinotti",...

Manfredonia. “Stirpe criminale”, 4 rinvii a giudizio, 7 patteggiamenti (II)

Bari/Manfredonia, 20 novembre 2019. Complessivi 4 rinvii a giudizio, 7 patteggiamenti della pena e 2 condanne dopo rito abbreviato. E' l'esito in sintesi dell'udienza preliminare...

“Un reporter in valigia”. GARGANO Ep. 5 – Appello green da Mattinatella

"Un reporter in valigia” è una web-serie YouTube nata da un’idea del video-reporter Mirco Paganelli che ha voluto divulgare i contenuti dei suoi viaggi. Mirco...

Il Regno delle due Sicilie: la storia dei Borboni

NESSUNA casa reale, come quella dei Borboni, può vantare una identità così forte con la città di Napoli. Difatti il Regno relativo alla città campana era stato sempre retto da un Viceré spagnolo o austriaco, senza mai ricevere il riconoscimento a stato autonomo. Il fondatore della dinastia e novello re di Napoli fu Carlo di Borbone il 10 maggio del 1734, figlio di Filippo V di Spagna e Elisabetta Farnese. Il regno di Napoli nacque ufficialmente il 1735 e terminò nel 1805, con l’avvento dei Napoleonidi (Giuseppe Napoleone e Gioacchino Napoleone Murat).

Cartamoneta, la prima ed unica donna su una banconota italiana

IN sostituzione della banconota Marco Polo,con decreto del 24/10/1990,veniva stampata una nuova banconota da lire 1000 dedicata per la prima volta, ed è stata l’unica volta, a una grande donna “Maria Montessori”. Nacque a Chiaravalle il 31 agosto del 1870 e morì a Noordwijk aan Zee il 6 maggio del 1952. Oltre ad essere stata nel 1896 la prima donna medico, dall’unità d’Italia,è stata pedagogista,scienziata, femminista e volontaria . La sua grandezza si manifestò soprattutto come pedagogista,dove il rapporto con i bambini con problemi psichici era fondamentale .Da ciò nacque il suo metodo, che è pietra miliare in questo campo. La banconota presenta al diritto sulla sinistra, il ritratto della Montessori in età avanzata,al centro contrassegno di stato con ornati e a sinistra filigrana con la testa della stessa e monogramma della Banca D’Italia. Al rovescio troviamo un disegno di A. Spadini con bambini che studiano. Il biglietto utilizza dei colori varianti dal rosa al celeste molto tenui, quasi surreali.

Rignano Garganico, gemellaggio ‘Presepe Vivente’ con realtà interregionali. La storia

IL Presepe Vivente di Rignano Garganico (Fg) diventa interregionale e si gemella con altre sette realtà di Puglia e Basilicata. Si tratta delle rappresentazioni natalizie di Bisceglie (Bat), Alberobello (Ba), Cisternino (Br), Crispiano (Ta), Tricase (Le), Rionero in Vulture (Pz) e Tursi (Mt), tutte realtà affermatesi da tempo nella riproposizione della nascita di Cristo ma anche degli antichi e mai dimenticati mestieri del Sud. Il gemellaggio è stato reso possibile grazie all'apporto fattivo del Comune di Rignano Garganico e dell'Azienda "Gargano Energia".A renderlo noto il presidente dell'Associazione Presepe Vivente di Rignano Garganico, Antonio Paglia,

‘Il Virus del benessere’: inquinamento italico, a nord di Manfredonia

DALLA corsa all´industrializzazione alla presa di coscienza ambientalista, dall´Italia rurale del secondo dopoguerra alle manifestazioni della cittadinanza contro la Tav, il passo è lungo. Mentre con il boom economico l´ambiente si trasforma in risorsa per lo sfruttamento industriale, un fenomeno nuovo e inizialmente sottovalutato fa la sua comparsa: l´inquinamento. Occorrerà attendere il `68, e più ancora il `76 (anno dei disastri di Seveso e Manfredonia), perché l´opinione pubblica se ne avveda e ne riconosca i letali fattori di rischio.

Foggia, convegno “Le malattie professionali:un’analisi interdisciplinare”

LA Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Foggia, in collaborazione con la Scuola di Specializzazione per le Professioni legali, il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Foggia e di Lucera, il Centro Studi sezione di Foggia "Domenico Napoletano" e il Consiglio dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Foggia, organizza venerdì 20 novembre alle ore 15.00 presso la Scuola di Specializzazione per le professioni legali - Vico Pergola, 1 - Lucera, un convegno sul tema: "Le malattie professionali: un'analisi interdisciplinare"

Briganti, ordinarie storie di miseria

LA storia dei briganti ha origini antichissime, già al tempo dei romani , venne istituito un corpo di soldati, specializzato alla caccia e alla repressione del brigantaggio. Il brigantaggio ha interessato tutti gli stati italiani (pre - unitari). La causa principale è stata la miseria,gli stenti, la malaria,la carestia e i soprusi dei vari signorotti locali che affamavano maggiormente i contadini e il popolo tutto. Per questo, non era difficile che alcuni di essi decidessero di guadagnarsi da vivere,assaltando le carrozze e le diligenze.

Vittorio Emanuele III: Re, soldato e numismatico

CHIAMATO affettuosamente “Sciaboletta”(dovuto alla sciabola corta forgiata ad hoc per lui) per la sua statura di soli 1,53 m., questo Savoia fu di fatti l’unico sovrano che poté vantarsi di ben 46 anni ininterrotti di regno. Nato a Napoli l’11 novembre del 1869, morì in esilio ad Alessandria d’Egitto il 28 dicembre del 1947. Vittorio Emanuele III rappresentò senza dubbio un buon sovrano e molto vicino ai soldati ed al popolo, tranne per non aver saputo bloccare sul nascere il fascismo, l’alleanza con i nazisti e le conseguenti vergognose leggi razziali (Ebrei).

Storie della carta da gioco: le ‘Napoletane’

IL gioco delle carte è legato all’invenzione della carta avvenuta in Cina, probabilmente verso il X secolo. Ancora oggi, non si conoscono le modalità dell’introduzione delle carte da gioco nei paesi europei, anche se, tra le tesi più accreditate, vi sono i mercanti con i loro rapporti di scambio merci con l’oriente. In Italia in vari periodi storici, arrivarono e furono utilizzate localmente, molte e svariate varietà (bergamasche, bolognesi, bresciane, genovesi, milanesi, siciliane, nuoresi, piacentine, fiorentine, sarde, trentine, romagnole,trevisane, piemontesi, triestine, viterbesi ed in ultimo le famose “napoletane”). Il mazzo di carte napoletane è composto da 40 carte. Le carte sono divise nei quattro semi “denari,coppe,bastoni e spade”(dieci carte per ogni seme o palo)

I cambiavalute, e le loro monete, “scacciati” dal tempio di Gesù

TUTTI gli evangelisti riferiscono del gesto, ritenuto rivoluzionario, di Gesù che scacciò dal Tempio i cambiavalute, e le loro monete, rovesciandone i tavoli, dato che con la loro presenza avrebbero potuto profanare l’area sacra del Tempio (Matteo 21,12-13; Marco 11,15-17; Luca 19,45-46 ; Giovanni 2,13-16). Il fatto accrebbe maggiormente l’odio verso il figlio di Dio, visto che l’attività "rinnegata" era tollerata, in un certo senso, dai sommi sacerdoti del tempio.

Lucera, giornata mondiale Filosofia: ‘Indifferenza post-moderna e nuova etica’

IL Club Unesco ‘Federico II’ di Lucera, presieduto per il biennio sociale 2009-2011 da Massimiliano Monaco, con il patrocinio della Città di Lucera - Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, ed in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Foggia, il Liceo Classico-Scientifico di Lucera e l’Istituto scolastico comprensivo ‘Bozzini-Fasani’ di Lucera, è lieto di invitare la Cittadinanza alla prima Giornata di studio sulla Filosofia, che si svolgerà sabato 14 novembre 2009 presso l’Auditorium dell’Istituto scolastico comprensivo ‘Bozzini-Fasani’ di Lucera con inizio alle 19.

LE ULTIME SU STATO

Ricorsi contro Energas a Manfredonia, Avv Barbetti “Non ancora deciso nulla”

Manfredonia, 20 novembre 2019. Sono 4 i ricorsi discussi stamani, mercoledì 20 novembre 2019, al Tribunale di Bari, relativamente all'installazione del deposito costiero di...

Sanità:Iorio, Piano segna fine autonomia

(ansa) ''Se il Piano Sanitario è quello rappresentato dai media, siamo di fronte al più grande tradimento da parte di tutti i partiti storici,...

Partito da Foggia il drone militare abbattuto in Libia?

ItaMilRadar pubblica alcune immagini e un video diffusi dal sito Africagate. Ciò che fa riferimento all’abbattimento di un drone militare nei pressi di Tarhuna,...

Si ispira alla danza la collezione d’Alta Moda della scuola Pacinotti

Abiti ispirati al mondo della danza, abiti di alta moda in mostra a palazzo Dogana. Li ha confezionati il Dipartimento dell' IPSIA "A. Pacinotti",...

Manfredonia. “Stirpe criminale”, 4 rinvii a giudizio, 7 patteggiamenti (II)

Bari/Manfredonia, 20 novembre 2019. Complessivi 4 rinvii a giudizio, 7 patteggiamenti della pena e 2 condanne dopo rito abbreviato. E' l'esito in sintesi dell'udienza preliminare...

“Un reporter in valigia”. GARGANO Ep. 5 – Appello green da Mattinatella

"Un reporter in valigia” è una web-serie YouTube nata da un’idea del video-reporter Mirco Paganelli che ha voluto divulgare i contenuti dei suoi viaggi. Mirco...
Print Friendly, PDF & Email
  STATOLIVE