7.3 C
Manfredonia
lunedì, 28 Novembre, 2022
 STATOTV
VUOI SEGNALARE UN DISSERVIZIO IN CITTÁ?  SCRIVI A STATO
Stato Home Economia

Economia

“In stasi” approvazione Finanziaria 2010. Taglio delle autonomie locali: verso adesione ‘facoltativa’

ANCORA in bilico il futuro della Finanziaria 2010. E' stato in primo luogo il congelamento, e/o la bocciatura, di 12 dei 14 emendamenti presentati in commissione Bilancio alla Camera a creare una "relativa tensione" per la sicurezza del normale iter procedurale atto ad invalidare la misura governativa. Tensione sfociata anche da parte dell'opposizione dopo l’annuncio del relatore Massimo Corsaro di presentare due nuovi emendamenti interamente sostitutivi degli articoli 2 e 3 del testo originale della misura. I rappresentanti dell'opposizione avrebbe chiesto infatti uno "slittamento" dell’approdo in aula a Montecitorio del testo. I centristi, come l’Italia dei Valori, si sono detti disponibili per un confronto "coeso fra le parti" lungo un'altra settimana. Nonostante il governo, attraverso il relatore del testo, Massimo Corsaro, abbia dovuto fare "retromarcia" su alcune proposte contenute negli emendamenti di maggioranza, è riuscito in ogni modo a mantenere "salde" alcune indicazioni evidenziate dai partiti della coalizione: dovrebbe infatti essere salvo il rifinanziamento delle missioni militari all’estero

Dossier Legambiente ‘tagli’ all’Istruzione: 36.218 docenti e 4.945 classi in meno

DOSSIER Legambiente: 322 istituzioni scolastiche aggregate, 68 piccoli plessi chiusi e 36.218 cattedre tagliate. Questi i risultati dei tagli attuati alla scuola solo nel primo anno del piano Tremonti-Gelmini che sarebbero andati ad aggiungersi alla riduzione di risorse dei precedenti provvedimenti governativi. Una "dieta ferrea" dalle conseguenze pesanti, che Legambiente ha ricostruito nel dossier 2009 sui tagli alla scuola italiana dal 2002 al 2010. Indicatore più significativo della china in discesa della scuola italiana è, a tutti gli effetti, il precariato. Secondo il dossier di Legambiente, infatti, dal 2002 al 2010 si sono persi 29.302 docenti di ruolo, per arrivare nell’anno scolastico 2008/09 a un 15,66% di precari (130.835) nel corpo docente, di cui ben 110.533 è stato licenziato al termine delle attività didattiche. Non va meglio neanche per i 90.026 docenti di sostegno, di cui oggi il 43,80% (39.428) è precario, spesso senza specializzazione e comunque impossibilitato a garantire

Energia rinnovabile, iniziativa Ener “100 impianti in 100 comuni d’Italia”

ARRIVANO nella Regione Puglia i primi impianti fotovoltaici del progetto “100 impianti in 100 Comuni d’Italia”, iniziativa dell’associazione ENER (Ente Nazionale delle Energie Rinnovabili) (www.eneritalia.org) patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Puglia. Il progetto sarà presentato sabato 12 dicembre alle ore 17,30 presso la sala consiliare a Vico del Gargano (Fg). L’Ente ha lo scopo di concorrere alla promozione e utilizzazione delle energie da fonti rinnovabili in un rapporto equilibrato tra insediamenti e natura; promuove la ricerca e l'innovazione tecnologica finalizzate all’utilizzo delle fonti rinnovabili ed all’uso razionale dell’energia .

Rapporto Censis: 30% famiglie in difficoltà nell’arrivare a fine mese. In aumento Cig e mobilità lavoratori

DIFFICOLTA' ad arrivare a fine del mese, causa mancanza di fondi, per una famiglia su quattro in Italia. Spesso per far fronte alle necessità di danaro i nuclei italiani sono costretti ad "attingere" ai risparmi accumulati nel tempo, dilazionando i pagamenti o chiedendo un prestito. Taglio alle spese, addio ai vizi che costano troppo, sigarette in testa. A fotografare questa situazione sulle famiglie italiane e sulle nuove abitudini delle stesse, per fronteggiare la crisi, il rapporto 2009 del Censis dedicato alla situazione sociale del Paese. Dall'indagine emerge che il 28,5% delle famiglie ha avuto difficoltà a coprire le spese mensili con il proprio reddito

Finanziaria 2010, tagli enti locali: decisione interna o riduzione di spesa

BLOCCO ieri per l'iter di discussione della Finanziaria 2010, in commissione Bilancio della Camera (fonte: Sole24ore), su Patto della Salute e Codice dele Autonomie. L'ipotesi maggiormente plausibile è quella di una ulteriore "riscrittura" dei relativi emendamenti, per poter garantire la ripresa delle votazioni, per l'approvazionel del testo. Le difficoltà emerse sono state affrontate, con ponderatezza dal ministro dell'Economia italiana, Giulio Tremonti, tramite una serie di incontri "chiarificatori"con la maggioranza e con il presidente della commissione Giancarlo Giorgetti. Il Patto della Salute gioca un ruolo strategico anche in considerazione delle risorse utili, derivanti dallo stesso piano, per gli oneri finanziari di tre emendamenti del Governo (Ponte sullo Stretto, pacchetto welfare, Roma Capitale). Previsto per stamane il nuovo emendamento del Governo, una volta perfezionata l'intesa con le regioni, in particolare sulle regole per i commissariamenti delle regioni con la sanità in rosso e le garanzie per la copertura di 800 milioni, derivanti dagli sconti sulla farmaceutica, in scadenza a fine anno. Quanto alla cura Calderoli, relativa alle autonomie locali,

Congelata la Finaziaria 2010: prevista la “riformulazione” delle autonomie

DIFFICOLTA’ per il Governo centrale per il “lascia passare” alla Finanziaria 2010: 12 dei 14 emendamenti presentati dall’esecutivo sono stati infatti dichiarati “inammissibili” ( o “congelati” in attesa di una revisione tecnica) dalla commissione Bilancio della Camera. Solamente due pertanto gli emendamenti che hanno ottenuto il “via libera” dellla commissione camerale: uno fa riferimento al turn over al 100% per le assunzioni per polizia e vigili del fuoco; l’altro alla norma che prevede il rinvio del pagamento dei tributi in Abruzzo, e gli sgravi per le banche che hanno firmato l'intesa sulla moratoria dei debiti delle Pmi e il cedolino unico per i pagamenti per i pubblici dipendenti.Il governo dovrà decidere se e con che modalità ripresentare gli emendamenti in commissione o direttamente in aula.Tra gli emendamenti in discussione è previsto uno “storno” dai Fondi interprofessionali per la formazione (finanziati con lo 0,30% del salario) alle misure per il lavoro (fonte: Rassegna.it). Contemporaneamente si mettono nuovamente a disposizione dei Comuni i vaucher ( buoni lavori) per gli occupati. In particolare per gli emendamenti bocciati: oltre alle uniche due ammissioni del miliardo previsto per il dissesto idrogeologico (anche se cadono le norme che su commissari straordinari e nuovi incarichi dirigenziali), del turn over di vigili del fuoco e forze dell'ordine, del cedolino unico per i dipendenti pubblici, gli sgravi per le banche e le norme per il terremoto in Abruzzo,

“Cura Calderoli”: per le Comunità Montane determinante intervento delega delle Regioni

IN FINANZIARIA la "cura Calderoli": taglio per giunte e consigli negli enti locali, con la cancellazione di posto per il 27% dei 160mila politici locali, e la chiusura di consigli circoscrizionali, soppressione della figura dei difensori civici comunali e dei direttori generali nelle città con meno di 100mila abitanti. Oltre naturalmente alla cancellazione, o ridimensionamento, delle Comunità montane. Nuove regole sul Patto di Stabilità per comuni e province, con previsione di "commissariamento" per i cosidetti recidivi. Per i cittadini, come già anticipato su Stato, previsto il rimborso di un miliardo di euro di Iva pagati negli ultimi anni con la tariffa dei rifiuti, dopo l'obbligo di restituzione dettato dalla Consulta (modifica firmata da Maurizio Leo del Pdl). In verità, i posti in giunta e in consiglio si potranno eliminare solo al termine dei rispettivi mandati, così prevedendo per il 2010 un risparmio per le casse statali pari a 85 milioni di euro (190 per il 2011, 240 per il 2012). I tagli ordinari, come già anticipato da Stato tramite un articolo inerente la protesta dell'Anci, associazione nazionale comuni italiani, del presidente Sergio Chiamparino

Dati Istat, a ottobre oltre 2 milioni di disoccupati. Epifani: il peggio arriva adesso

OLTRE due milioni di disoccupati in Italia: non accadeva da quasi sei anni. Ecco nel concreto il dispiegarsi degli effetti pesanti della crisi sull´occupazione. A ottobre, fa sapere l´ISTAT diffondendo per la prima volta - dopo le reiterate richieste della CGIL - una stima mensile sulle forze lavoro, i senza lavoro sono cresciuti di 39mila unità rispetto al mese precedente, portando così il tasso di disoccupazione all´8%: il più alto dal novembre 2004. Rispetto a ottobre dello scorso anno, quando il tasso di disoccupazione era al 7%, i senza lavoro sono aumentati di 236.000 unità. L´occupazione a ottobre è rimasta stabile rispetto a settembre mentre ha perso 284.000 posti rispetto a ottobre 2008 (-1,2%). “Si conferma che, purtroppo, per l´occupazione il peggio arriva adesso”, ha commentato il Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani, aggiungendo che “per questo bisogna fare di più contro la crisi e per l´occupazione”. E per i prossimi mesi lo scenario non è destinato a migliorare, sempre secondo Epifani: “I dati indicano un aumento della disoccupazione, il problema e´ destinato a crescere per un anno e mezzo almeno”, ha aggiunto

Finanziaria 2010: cancellazione fondi per Comunità Montane, risoluzione sovraffollamento carceri

DRASTICA riduzione nel numero di assessori, consiglieri comunali e provinciali, ma anche la possibilità per le Regioni di sopprimere le Comunità montane, che dal prossimo anno, infatti, non dovrebbero ricevere più fondi dallo Stato. La Finanziaria 2010 comincia a modificare la propria struttura originaria grazie agli oltre 2400 emendamenti presentati lo scorso fine settimana in commissione Bilancio alla Camera, emendamenti sui quali da lunedì prossimo si dovrebbe aprire l’esame per definire il testo da sottoporre all’Aula dal 9 dicembre. Restituzione dell’Iva pagata dai cittadini mediante la famigerata tariffa rifiuti. Lotta ai falsi invalidi civili, ma anche rimodulazione dei costi del processo e il ricorso alla leva fiscale per le banche che parteciperanno alla moratoria dei debiti per le Pmi (piccole e medie imprese) italiane. Ma anche l’attesa per la ripartizione degli oltre 3,7 miliardi di euro che lo scudo fiscale dovrebbe portare “in dote” nelle casse statali. Una somma, quello dello Scudo, che dovrebbe confluire nel fondo ( Letta) di Palazzo Chigi, utile in questo modo per sostenere il rifinanziamento del 5 per mille statale, ma anche l’università, il trasporto comunale e la pubblica istruzione. Per quanto riguarda l’Iva e la tariffa rifiuti pagata dai cittadini per il servizio di raccolta: dopo una recente sentenza della Corte Costituzionale

Economia Regione, dalla crescita alla recessione: 45mila licenziati, 24 mln cassa integrazione

SETTENTRIONE da un lato, Merdione da un altro. La segretaria confederale della Cgil, Vera Lamonica, spiega, senza messe misure, le preoccupazioni che hanno mosso il sindacato a organizzare, sabato 28 novembre, regione per regione – e con il sostegno delle strutture del Centro e del Nord –, una mobilitazione di tutto il Sud. "Per proporre all'attenzione del paese il tema della crisi del Mezzogiorno - scrive sull'ultimo numero di Rassegna Sindacale - e chiedere al governo un'inversione radicale di rotta nelle politiche economiche e sociali e il rilancio delle politiche per il Sud, come parte essenziale di un progetto credibile per tutto il paese". E aggiunge: "E' indispensabile una stagione di protagonismo e mobilitazione di quanto nel Mezzogiorno sono interessati al cambiamento, per questo la Cgil propone la costituzione di una rete di alleanze sociali intorno al lavoro, alla sua dignità e ai suoi diritti".

LE ULTIME SU STATO

Omicidio a Foggia in via Saragat, Parco Rosa Rosa: fermato un 17enne

Statoquotidiano.it, Foggia, 27 novembre 2022 - Ennesimo omicidio avvenuto stasera a Foggia, al Parco Rosa Rosa di Via Saragat, di fronte alla chiesa Beata...

Omicidio a Foggia, Barone: “Necessaria risposta seria ed eccezionale”

Foggia, 27 novembre 2022 - Si riporta di seguito la nota social diffusa dall'assessore regionale Rosa Barone, in seguito all'omicidio di stasera a Foggia:   "Foggia Pomeriggio...

Omicidio a Foggia: la vittima è un 21enne

Foggia, 27 novembre 2022, (Telefoggia) - È un giovane di 21 anni, Nicola Di Rienzo, la vittima dell'omicidio di questa sera a Foggia avvenuto...

San Severo: chiesa gremita per i funerali dei tre operai morti sulla SS16

San Severo (Fg), 27 novembre 2022 - Si sono svolti nella cattedrale «Santa Maria dell’Assunta» di San Severo, i funerali di Francesco Pio Ciavarella,...

A Cancellieri risponde Nicolao. Il Foggia sciupa e non va oltre il pari con il Monterosi

StatoQuotidiano.it Foggia, 27 Novembre 2022. Al "Rocchi" di Viterbo, il Foggia impatta 1-1 con il Monterosi Tuscia, nella 15° giornata del campionato di calcio di...

Foggia piange Don Tonino Intiso: era tra gli ultimi “preti di strada”

Foggia, 27 novembre 2022 - "E' tornato alla Casa del Padre il nostro confratello d. Tonino Intiso. Non appena possibile, saranno comunicati luogo e...

ULTIMI COMMENTI

“In stasi” approvazione Finanziaria 2010. Taglio delle autonomie locali: verso adesione ‘facoltativa’

ANCORA in bilico il futuro della Finanziaria 2010. E' stato in primo luogo il congelamento, e/o la bocciatura, di 12 dei 14 emendamenti presentati in commissione Bilancio alla Camera a creare una "relativa tensione" per la sicurezza del normale iter procedurale atto ad invalidare la misura governativa. Tensione sfociata anche da parte dell'opposizione dopo l’annuncio del relatore Massimo Corsaro di presentare due nuovi emendamenti interamente sostitutivi degli articoli 2 e 3 del testo originale della misura. I rappresentanti dell'opposizione avrebbe chiesto infatti uno "slittamento" dell’approdo in aula a Montecitorio del testo. I centristi, come l’Italia dei Valori, si sono detti disponibili per un confronto "coeso fra le parti" lungo un'altra settimana. Nonostante il governo, attraverso il relatore del testo, Massimo Corsaro, abbia dovuto fare "retromarcia" su alcune proposte contenute negli emendamenti di maggioranza, è riuscito in ogni modo a mantenere "salde" alcune indicazioni evidenziate dai partiti della coalizione: dovrebbe infatti essere salvo il rifinanziamento delle missioni militari all’estero

Dossier Legambiente ‘tagli’ all’Istruzione: 36.218 docenti e 4.945 classi in meno

DOSSIER Legambiente: 322 istituzioni scolastiche aggregate, 68 piccoli plessi chiusi e 36.218 cattedre tagliate. Questi i risultati dei tagli attuati alla scuola solo nel primo anno del piano Tremonti-Gelmini che sarebbero andati ad aggiungersi alla riduzione di risorse dei precedenti provvedimenti governativi. Una "dieta ferrea" dalle conseguenze pesanti, che Legambiente ha ricostruito nel dossier 2009 sui tagli alla scuola italiana dal 2002 al 2010. Indicatore più significativo della china in discesa della scuola italiana è, a tutti gli effetti, il precariato. Secondo il dossier di Legambiente, infatti, dal 2002 al 2010 si sono persi 29.302 docenti di ruolo, per arrivare nell’anno scolastico 2008/09 a un 15,66% di precari (130.835) nel corpo docente, di cui ben 110.533 è stato licenziato al termine delle attività didattiche. Non va meglio neanche per i 90.026 docenti di sostegno, di cui oggi il 43,80% (39.428) è precario, spesso senza specializzazione e comunque impossibilitato a garantire

Energia rinnovabile, iniziativa Ener “100 impianti in 100 comuni d’Italia”

ARRIVANO nella Regione Puglia i primi impianti fotovoltaici del progetto “100 impianti in 100 Comuni d’Italia”, iniziativa dell’associazione ENER (Ente Nazionale delle Energie Rinnovabili) (www.eneritalia.org) patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Puglia. Il progetto sarà presentato sabato 12 dicembre alle ore 17,30 presso la sala consiliare a Vico del Gargano (Fg). L’Ente ha lo scopo di concorrere alla promozione e utilizzazione delle energie da fonti rinnovabili in un rapporto equilibrato tra insediamenti e natura; promuove la ricerca e l'innovazione tecnologica finalizzate all’utilizzo delle fonti rinnovabili ed all’uso razionale dell’energia .

Rapporto Censis: 30% famiglie in difficoltà nell’arrivare a fine mese. In aumento Cig e mobilità lavoratori

DIFFICOLTA' ad arrivare a fine del mese, causa mancanza di fondi, per una famiglia su quattro in Italia. Spesso per far fronte alle necessità di danaro i nuclei italiani sono costretti ad "attingere" ai risparmi accumulati nel tempo, dilazionando i pagamenti o chiedendo un prestito. Taglio alle spese, addio ai vizi che costano troppo, sigarette in testa. A fotografare questa situazione sulle famiglie italiane e sulle nuove abitudini delle stesse, per fronteggiare la crisi, il rapporto 2009 del Censis dedicato alla situazione sociale del Paese. Dall'indagine emerge che il 28,5% delle famiglie ha avuto difficoltà a coprire le spese mensili con il proprio reddito

Finanziaria 2010, tagli enti locali: decisione interna o riduzione di spesa

BLOCCO ieri per l'iter di discussione della Finanziaria 2010, in commissione Bilancio della Camera (fonte: Sole24ore), su Patto della Salute e Codice dele Autonomie. L'ipotesi maggiormente plausibile è quella di una ulteriore "riscrittura" dei relativi emendamenti, per poter garantire la ripresa delle votazioni, per l'approvazionel del testo. Le difficoltà emerse sono state affrontate, con ponderatezza dal ministro dell'Economia italiana, Giulio Tremonti, tramite una serie di incontri "chiarificatori"con la maggioranza e con il presidente della commissione Giancarlo Giorgetti. Il Patto della Salute gioca un ruolo strategico anche in considerazione delle risorse utili, derivanti dallo stesso piano, per gli oneri finanziari di tre emendamenti del Governo (Ponte sullo Stretto, pacchetto welfare, Roma Capitale). Previsto per stamane il nuovo emendamento del Governo, una volta perfezionata l'intesa con le regioni, in particolare sulle regole per i commissariamenti delle regioni con la sanità in rosso e le garanzie per la copertura di 800 milioni, derivanti dagli sconti sulla farmaceutica, in scadenza a fine anno. Quanto alla cura Calderoli, relativa alle autonomie locali,

Congelata la Finaziaria 2010: prevista la “riformulazione” delle autonomie

DIFFICOLTA’ per il Governo centrale per il “lascia passare” alla Finanziaria 2010: 12 dei 14 emendamenti presentati dall’esecutivo sono stati infatti dichiarati “inammissibili” ( o “congelati” in attesa di una revisione tecnica) dalla commissione Bilancio della Camera. Solamente due pertanto gli emendamenti che hanno ottenuto il “via libera” dellla commissione camerale: uno fa riferimento al turn over al 100% per le assunzioni per polizia e vigili del fuoco; l’altro alla norma che prevede il rinvio del pagamento dei tributi in Abruzzo, e gli sgravi per le banche che hanno firmato l'intesa sulla moratoria dei debiti delle Pmi e il cedolino unico per i pagamenti per i pubblici dipendenti.Il governo dovrà decidere se e con che modalità ripresentare gli emendamenti in commissione o direttamente in aula.Tra gli emendamenti in discussione è previsto uno “storno” dai Fondi interprofessionali per la formazione (finanziati con lo 0,30% del salario) alle misure per il lavoro (fonte: Rassegna.it). Contemporaneamente si mettono nuovamente a disposizione dei Comuni i vaucher ( buoni lavori) per gli occupati. In particolare per gli emendamenti bocciati: oltre alle uniche due ammissioni del miliardo previsto per il dissesto idrogeologico (anche se cadono le norme che su commissari straordinari e nuovi incarichi dirigenziali), del turn over di vigili del fuoco e forze dell'ordine, del cedolino unico per i dipendenti pubblici, gli sgravi per le banche e le norme per il terremoto in Abruzzo,

“Cura Calderoli”: per le Comunità Montane determinante intervento delega delle Regioni

IN FINANZIARIA la "cura Calderoli": taglio per giunte e consigli negli enti locali, con la cancellazione di posto per il 27% dei 160mila politici locali, e la chiusura di consigli circoscrizionali, soppressione della figura dei difensori civici comunali e dei direttori generali nelle città con meno di 100mila abitanti. Oltre naturalmente alla cancellazione, o ridimensionamento, delle Comunità montane. Nuove regole sul Patto di Stabilità per comuni e province, con previsione di "commissariamento" per i cosidetti recidivi. Per i cittadini, come già anticipato su Stato, previsto il rimborso di un miliardo di euro di Iva pagati negli ultimi anni con la tariffa dei rifiuti, dopo l'obbligo di restituzione dettato dalla Consulta (modifica firmata da Maurizio Leo del Pdl). In verità, i posti in giunta e in consiglio si potranno eliminare solo al termine dei rispettivi mandati, così prevedendo per il 2010 un risparmio per le casse statali pari a 85 milioni di euro (190 per il 2011, 240 per il 2012). I tagli ordinari, come già anticipato da Stato tramite un articolo inerente la protesta dell'Anci, associazione nazionale comuni italiani, del presidente Sergio Chiamparino

Dati Istat, a ottobre oltre 2 milioni di disoccupati. Epifani: il peggio arriva adesso

OLTRE due milioni di disoccupati in Italia: non accadeva da quasi sei anni. Ecco nel concreto il dispiegarsi degli effetti pesanti della crisi sull´occupazione. A ottobre, fa sapere l´ISTAT diffondendo per la prima volta - dopo le reiterate richieste della CGIL - una stima mensile sulle forze lavoro, i senza lavoro sono cresciuti di 39mila unità rispetto al mese precedente, portando così il tasso di disoccupazione all´8%: il più alto dal novembre 2004. Rispetto a ottobre dello scorso anno, quando il tasso di disoccupazione era al 7%, i senza lavoro sono aumentati di 236.000 unità. L´occupazione a ottobre è rimasta stabile rispetto a settembre mentre ha perso 284.000 posti rispetto a ottobre 2008 (-1,2%). “Si conferma che, purtroppo, per l´occupazione il peggio arriva adesso”, ha commentato il Segretario Generale della CGIL, Guglielmo Epifani, aggiungendo che “per questo bisogna fare di più contro la crisi e per l´occupazione”. E per i prossimi mesi lo scenario non è destinato a migliorare, sempre secondo Epifani: “I dati indicano un aumento della disoccupazione, il problema e´ destinato a crescere per un anno e mezzo almeno”, ha aggiunto

Finanziaria 2010: cancellazione fondi per Comunità Montane, risoluzione sovraffollamento carceri

DRASTICA riduzione nel numero di assessori, consiglieri comunali e provinciali, ma anche la possibilità per le Regioni di sopprimere le Comunità montane, che dal prossimo anno, infatti, non dovrebbero ricevere più fondi dallo Stato. La Finanziaria 2010 comincia a modificare la propria struttura originaria grazie agli oltre 2400 emendamenti presentati lo scorso fine settimana in commissione Bilancio alla Camera, emendamenti sui quali da lunedì prossimo si dovrebbe aprire l’esame per definire il testo da sottoporre all’Aula dal 9 dicembre. Restituzione dell’Iva pagata dai cittadini mediante la famigerata tariffa rifiuti. Lotta ai falsi invalidi civili, ma anche rimodulazione dei costi del processo e il ricorso alla leva fiscale per le banche che parteciperanno alla moratoria dei debiti per le Pmi (piccole e medie imprese) italiane. Ma anche l’attesa per la ripartizione degli oltre 3,7 miliardi di euro che lo scudo fiscale dovrebbe portare “in dote” nelle casse statali. Una somma, quello dello Scudo, che dovrebbe confluire nel fondo ( Letta) di Palazzo Chigi, utile in questo modo per sostenere il rifinanziamento del 5 per mille statale, ma anche l’università, il trasporto comunale e la pubblica istruzione. Per quanto riguarda l’Iva e la tariffa rifiuti pagata dai cittadini per il servizio di raccolta: dopo una recente sentenza della Corte Costituzionale

Economia Regione, dalla crescita alla recessione: 45mila licenziati, 24 mln cassa integrazione

SETTENTRIONE da un lato, Merdione da un altro. La segretaria confederale della Cgil, Vera Lamonica, spiega, senza messe misure, le preoccupazioni che hanno mosso il sindacato a organizzare, sabato 28 novembre, regione per regione – e con il sostegno delle strutture del Centro e del Nord –, una mobilitazione di tutto il Sud. "Per proporre all'attenzione del paese il tema della crisi del Mezzogiorno - scrive sull'ultimo numero di Rassegna Sindacale - e chiedere al governo un'inversione radicale di rotta nelle politiche economiche e sociali e il rilancio delle politiche per il Sud, come parte essenziale di un progetto credibile per tutto il paese". E aggiunge: "E' indispensabile una stagione di protagonismo e mobilitazione di quanto nel Mezzogiorno sono interessati al cambiamento, per questo la Cgil propone la costituzione di una rete di alleanze sociali intorno al lavoro, alla sua dignità e ai suoi diritti".

LE ULTIME SU STATO

Omicidio a Foggia in via Saragat, Parco Rosa Rosa: fermato un 17enne

Statoquotidiano.it, Foggia, 27 novembre 2022 - Ennesimo omicidio avvenuto stasera a Foggia, al Parco Rosa Rosa di Via Saragat, di fronte alla chiesa Beata...

Omicidio a Foggia, Barone: “Necessaria risposta seria ed eccezionale”

Foggia, 27 novembre 2022 - Si riporta di seguito la nota social diffusa dall'assessore regionale Rosa Barone, in seguito all'omicidio di stasera a Foggia:   "Foggia Pomeriggio...

Omicidio a Foggia: la vittima è un 21enne

Foggia, 27 novembre 2022, (Telefoggia) - È un giovane di 21 anni, Nicola Di Rienzo, la vittima dell'omicidio di questa sera a Foggia avvenuto...

San Severo: chiesa gremita per i funerali dei tre operai morti sulla SS16

San Severo (Fg), 27 novembre 2022 - Si sono svolti nella cattedrale «Santa Maria dell’Assunta» di San Severo, i funerali di Francesco Pio Ciavarella,...

A Cancellieri risponde Nicolao. Il Foggia sciupa e non va oltre il pari con il Monterosi

StatoQuotidiano.it Foggia, 27 Novembre 2022. Al "Rocchi" di Viterbo, il Foggia impatta 1-1 con il Monterosi Tuscia, nella 15° giornata del campionato di calcio di...

Foggia piange Don Tonino Intiso: era tra gli ultimi “preti di strada”

Foggia, 27 novembre 2022 - "E' tornato alla Casa del Padre il nostro confratello d. Tonino Intiso. Non appena possibile, saranno comunicati luogo e...

ULTIMI COMMENTI