Manfredonia
"Il citato provvedimento ministeriale rivela, ad un primissimo suo esame, profili di illegittimità"

Deposito gpl Energas, Comune Manfredonia si oppone al Decreto del MATTM

Il Comune di Manfredonia ha incaricato gli avv.ti Domenico Damato di Bari e l'avv. Michele Di Donna a proporre ricorso al TAR in merito a quanto indicato

Di:

Manfredonia. CON recente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia ha autorizzato il Sindaco a promuovere giudizio dinanzi al TAR competente volto all’annullamento del Decreto n. 295 del 22.12.2015 del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il quale era stato espresso il parere di compatibilità ambientale relativo al progetto di un deposito costiero di GPL e delle opere funzionalmente connesse da realizzare nell’area industriale del Comune di Manfredonia proposto dalla società Energas S.P.A.; “il citato provvedimento ministeriale – è scritto nella citata delibera di Giunta – rivela, ad un primissimo suo esame, profili di illegittimità, basandosi, tra l’altro, sul falso presupposto che le misure di compensazione imposte dalla Commissione Europea hanno interessato l’area dell’intervento in questione, ritenendole aree già edificate ed urbanizzate, quanto al contrario tutta l’area D49 non ha mai subito un processo di edificazione, per la mancata attuazione dei piani esecutivi“.

Il Comune di Manfredonia ha incaricato gli avv.ti Domenico Damato di Bari e l’avv. Michele Di Donna a proporre ricorso al TAR in merito a quanto indicato. Si ricorda come “compete al Sindaco provvedere al formale conferimento del mandato ai legali nominati, previa apposita determinazione dirigenziale, anche ai fini dell’impegno e della liquidazione, nell’intesa che non potrà in nessun caso essere superato il limite di spesa di euro 10.000,00, comprensivo di IVA e CAP”.

In precedenza l’opposizione al TAR contro il ricorso dell’Energas. Si ricorda come, con precedente delibera, la Giunta comunale di Manfredonia aveva autorizzato il Sindaco a resistere nel giudizio promosso dall’ENERGAS S.p.A. dinanzi al T.A.R. per la Puglia – Bari, incaricando l’Avv. Matassa Nino Sebastiano, con Studio legale in Bari, di difendere l’Ente nel suddetto giudizio. In data 14.12.2015 era stato infatti acquisito al prot. com.le il ricorso promosso dall’ENERGAS S.p.A. per l’ottemperanza alla sentenza del T.A.R. per la Puglia – Bari, Sez. I, n. 3750/2004, confermata dalla decisione del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 5123/2009, nonchè alla sentenza del T.A.R. per la Puglia – Bari, Sez. I, n. 3456/2001, confermata dalla decisione del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 3975/2002, a sua volta confermata nel giudizio di revocazione, dalla decisione del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 5499/2003, per il conseguenziale accertamento della nullità, ovvero annullamento delle delibere di C. C. n. 27 e n. 28 del 17.09.2015, e degli atti presupposti e connessi, nonchè per l’integrale risarcimento dei danni.

FOCUS
Deposito gpl Energas, “Aeronautica Militare non è stata coinvolta nel processo di valutazione”

ALLEGATI
n020 del 02022016
n030 del 17022016

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

Deposito gpl Energas, Comune Manfredonia si oppone al Decreto del MATTM ultima modifica: 2016-02-22T18:16:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • svolta

    Come riportato nell’articolo….sentenza del T.A.R. per la Puglia – Bari, Sez. I, n. 3750/2004, confermata dalla decisione del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 5123/2009, nonchè alla sentenza del T.A.R. per la Puglia – Bari, Sez. I, n. 3456/2001, confermata dalla decisione del Consiglio di Stato, Sez. VI, n. 3975/2002,…. Tenendo presente le date delle sentenze, ci si chiede: “Da quando tempo qualcuno ha gestito “SILENZIOSAMENTE” tale affare….. chi era il sindaco che presidiava il comune a tali date ed ha taciuto su tutto quello che successivamente grazie al M5S è venuto alla luce/galla ? Non c’è che dire……Bravo sindaco hai coltivato molto bene il tuo Campo…..!!!!


  • Carmen

    Speriamo di vincere questa battaglia.


  • cittadino elettore

    Se entro il 17 aprile non avrò la certezza che il megadeposito non si farà non andrò a votare per il no triv. Se andiamo a votare facciamo un grande favore ai politici locali che si vanterebbero di una vittoria, quei politici che ci hanno tenuto all’oscuro sino a poco tempo fa circa la vicenda energas! Io non la vevo! Chiaro?


  • Angela

    Caro Sindaco quindi niente ricorso contro il Ministero dell’Ambiente?


  • Angiuln u casin.

    Non voglio entrare in merito alla situazione energas in quanto credo che ci sia gente tecnica a valutare.
    Ma credo che non sia opportuno criticare il sindaco perché sta gestendo una situazione quale quella dell energas tenendo conto dei suoi elettori i quali credo che siano chi per il si e chi per il no.
    Da questo deve fare il bene per manfredonia..e credo che lo stia facendo bene perché si affida a tecnici del settore..
    Altrimenti nella storia rimarra il sindaco che non ha voluto…
    Non dimentichiamoci casi come sofim barilla etc etc
    Cerchiamo di non strumentalizzare e lasciare spazio a chi piu ne capisce..
    Ovviamente seguendo.


  • Antoninovergura

    x Angiuln u casin.

    Caro amico, qui non ci vuole molto cervello per capire il rischio che comporta l’installazione di un MAXI BOMBOLONE di 60 milioni di metri cubi di GAS alle spalle di casa nostra.
    Nessun certificato di sicurezza potra’ eliminare tutti i rischi di esplosione, cosi’, come gia’ si sono verificati in altri luoghi.
    Anche quelli avevano tutti i certificati di sicurezza, pero’ sono esplosi lo stesso.
    Il bene per il proprio Paese, lo si deve valutare in tutte le altre opere fatte, o non fatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi