Capitanata

Cdm approva, soppressi 37 tribunali e 200 sedi distaccate – LISTA

Di:

Un momento della passata assemblea degli avvocati nel tribunale di Manfredonia, sede distaccata di Foggia (stato@)

Roma – UFFICIALE: 969 gli uffici soppressi con la revisione delle circoscrizioni giudiziarie: 674 sedi di giudici di pace, 220 sezioni distaccate, 38 procure e 37 tribunali. Così dopo il provvedimento approvato oggi dal Cdm con previsione di recupero di 2.454 unità del personale di magistratura, tra giudici, pm e magistrati onorari, più 7.603 unita’ di personale dirigenziale e amministrativo.

La sedi dei giudici di pace passano da 846 a 172, i tribunali da 166 sono ridotti a 129, mentre il numero degli uffici di procura diminuisce da 166 a 128. Fino ad oggi, in 63 tribunali lavoravano meno di 15 magistrati, contro una media nazionale di 31, e, nelle sezioni distaccate, vi era una media, per sede, di 2,5 magistrati addetti. Il tribunale piu’ piccolo d’Italia e’ quello di Mistretta, che serve 20.732 abitanti.

I 10 tribunali piu’ piccoli (Mistretta, Camerino, Orvieto, Lanusei, Tortona, Acqui Terme, Sulmona, Nicosia, Imperia e Montepulciano) servono ciascuno popolazioni inferiori a 80mila unita’ quando la media nazionale per circondario e’ di 360mila. I 55 tribunali piu’ piccoli per popolazione servita (33% dei tribunali) coprono il 10% della popolazione italiana. Gli indicatori in base ai quali il Guardasigilli Paola Severino, esercitando la delega, ha ridisegnato la geografia giudiziaria, sono l’estensione del territorio (2.169 chilometri quadrati), il bacino d’utenza (382.191 – numero abitanti), i magistrati addetti in organico tribunale (28), i carichi di lavoro (18.094 carichi sopravvenuti) e le definizioni medie annue per magistrato (638,4). Saranno 37 i Tribunali minori soppressi e 38 le Procure di minori dimensioni destinate alla stessa fine. Totale, invece, la soppressione delle 220 sezioni distaccate oggi esistenti. Per decongestionare il Tribunale di Napoli, infine, Giugliano in Campania assorbirà i territori di Afragola, Casoria, Frattamaggiore e Marano e diventerà il Tribunale di «Napoli nord» con un bacino di utenza di 680.618 abitanti.

Oltre al recupero dell’efficienza, la riduzione degli uffici giudiziari comporterà anche risparmi di spesa, pari a circa 2.889.597 euro per il 2012, 17.337.581 per il 2013 e 31.358.999 per il 2014. I costi per questa operazione di razionalizzazione saranno di entità di gran lunga inferiore rispetto ai vantaggi e ai risparmi che si otterranno a regime e che connoteranno il sistema giudiziario per i prossimi decenni.

Per quanto riguarda l’edilizia giudiziaria, nei soli casi in cui la sede accorpante non sarà in grado di ospitare gli uffici ivi trasferiti, lo schema di decreto legislativo prevede che possano essere utilizzati, per un periodo fino a cinque anni, gli immobili adibiti a servizio dei tribunali e delle sezioni distaccate soppressi.

Soppressione 37 tribunali. Ecco quali e come verranno accorpati.

– Acqui Terme ad Alessandria
– Alba ad Asti
– Ariano Irpino a Benevento
– Avezzano a L’Aquila
– Bassano del Grappa a Vicenza
– Caltagirone a Ragusa
– Camerino a Macerata
– Casale Monferrato a Alessandria
– Cassino a Frosinone
– Castrovillari a Cosenza
– Chiavari a Genova
– Crema a Cremona
– Lamezia terme a Catanzaro
– Lanciano a Chieti
– Lucera a Foggia
– Melfi a Potenza
– Mistretta a Patti
– Modica a Ragusa
– Mondovì a Cuneo
– Montepulciano a Siena
– Nicosia a Enna
– Orvieto a Terni
– Paola a Cosenza
– Pinerolo a Torino
– Rossano calabro a Cosenza
– Sala Consilina a Lagonegro
– Saluzzo a Cuneo
– Sanremo a Imperia
– Sant’Angelo dei Lombardi a Avellino
– Sciacca a Agrigento
– Sulmona a L’Aquila
– Tolmezz a Udine
– Tortona a Alessandria
– Urbino a Pesaro
– Vasto a Chieti
– Vigevano a Pavia
– Voghera a Pavia

Per le sedi distaccate da sopprimere compresa anche Manfredonia, sede distaccata del tribunale di Foggia.

g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Gilberto Capano

    Professor ? Monti = INCOMPETENTE. E? inutile continuare a fare riforme, l’unica che può incoraggiare l’economia è la riduzione della pressione fiscale. abbassare immediatamente le tasse, attendere con pazienza che l’economia ricominci a girare, poi gradualmente, ma molto gradualmente……agire sull’innalzamento delle tasse. Si sta facendo un lavoro alla rovescia….siamo sicuri che Monti è laureato in economia…….se è così….la Bocconi è messa proprio male.
    Gilberto Capano.


  • Gilberto Capano

    Monti a mio avviso è un grande incompetente e se è professore lo è dell’incompetenza. Sta facendo le riforme all’inverso. Prima bisognava e bisogna ridurre la pressione fiscale, poi attendere che l’economia cominci a girare e poi gradualmente aumentare le tasse.
    I Tagli fatti sono sciocchi e non porteranno benefici. I tagli veri potrebbero essere: lo stabilire una cifra max di corrispettivo per tutti i dirigenti e funzionari della P.A. non maggiore di 10.000 euro/mese, per es. gli eletti deputati o senatori devono continuare a percepire dallo Stato i corrispettivi che si guadagnavano col proprio lavoro prima di essere eletti.ecc…
    quello che mi dispiace di più è che la Bocconi con l’esempio di Monti ne esce penalizzata se è vero che Costui è un suo prodotto.
    Gilberto Capano


  • Luigi Terranova

    Se ho visto bene solo per SALA CONSILINA, Provincia di SALERNO, Regione della Campania vi è stato l’accorpamento con Lagonegro, Provincia di Potenza,Regione della Basilicata. Sbaglio geografico, superamento di barriere o… l’Italia è una?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi