Sport
Per Belotti, autore del primo gol azzurro, a vincere è stato il cuore

Ventura “Grande risposta caratteriale”

Ventura tira un sospiro si sollievo e Ciro Immobile, eroe della serata di Skopje, festeggia la sua doppietta

Di:

Roma. “Il novanta per cento dei nostri errori è dovuto a volte dall’inesperienza e altre dalla superficialità. Ci vuole pazienza con i giovani in campo, ma ancora una volta c’è stata una grande risposta dal punto di vista caratteriale”: il ct Gian Piero Ventura sintetizza così i novanta minuti dell’Italia tra errori e carattere fino ad arrivare alla vittoria finale. “Abbiamo avuto dieci minuti di sbandamento – ammette il tecnico azzurro – in cui non eravamo più l’Italia, poi abbiamo reagito e ci siamo presi questa vittoria. Sono passaggi, questi, che dobbiamo affrontare, ma sono convinto che ci porteranno qualcosa di buono. Immobile? Ha fatto il suo dovere, ma per un quarto d’ora nessuno lo ha fatto. Nel finale li abbiamo schiacciati. Ci stiamo avvicinando piano piano…”.

Ventura tira un sospiro si sollievo e Ciro Immobile, eroe della serata di Skopje, festeggia la sua doppietta: “Nel secondo tempo – racconta l’azzurro – siamo scesi in campo un po’ molli, una volta subito il pari non abbiamo saputo reagire, ma poi l’ abbiamo fatto sul 2-1. Su questi campi non puoi sbagliare niente, o ti mangiano. Vincere era importante per il gruppo, per il mister e per il lavoro fatto in settimana. Oggi abbiamo fatto un bel primo tempo, dopo il secondo con la Spagna. Peccato solo per quei minuti di appannamento dopo il secondo gol dei macedoni. Comunque siamo sulla strada giusta, e con la cattiveria che ci vuole. Adesso c’é da conquistare questo posto per la Russia”.
Per Verratti risultato giusto e meritato: “E’ stata una partita molto sofferta, senza il mio errore la Macedonia non sarebbe ritornata in gara. Poi abbiamo avuto dieci minuti di confusione, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. Il risultato é giusto e meritato”.

Per Belotti, autore del primo gol azzurro, a vincere è stato il cuore: “Abbiamo avuto tanta paura – sottolinea -ma alla fine siamo riusciti a portare a casa i tre punti, che stasera erano la cosa più importante. Era difficile giocare contro una squadra che puntava tutto sul contropiede, noi abbiamo vinto con il cuore. Sono felice per il gol, è ovvio, ma ancora di più perchè siamo riusciti a portare a casa tre punti che nel cammino verso il Mondiale saranno molto importanti”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati