Edizione n° 5308
/ Edizione n° 5308

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

RIVOLTA Pandoro griffato Ferragni, scatta la rivolta dei consumatori: “Vogliamo risarcimento”

Ci sarebbero almeno 200 consumatori: "Traditi e truffati, pensavamo di fare beneficenza"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
12 Gennaio 2024
Hot motori // Live //

MILANO – Non sembra esserci pace per Chiara Ferragni.

Dopo la notizia delle indagini aperte dalla magistratura per fare chiarezza sulla vicenda, oggi spuntano anche centinaia di consumatori che sono arrabbiati per quello che è accaduto e che, attraverso il Codacons, sarebbero pronti a scendere in pista e in alcuni casi anche a chiedere il risarcimento del costo del pandoro Balocco perchè convinti di essere stati “truffati“.

Sono infatti decine e decine le mail di persone che hanno scritto all’associazione dei consumatori dicendo di sentirsi “traditi”.

Il Codacons oggi farà avere tutto questo materiale (con cui ha creato una sorta di ‘dossier’) alla Guardia di finanza: le segnalazioni sarebbero più di 200.

Pochissimi, però, quelli che hanno ancora oggi lo scontrino dell’acquisto del pandoro legati alla campagna di beneficenza stigmatizzata con una multa da un milione di euro dall’Antitrust e su cui ora stanno indagando la Procura di Milano e quella di Cuneo.

Fonte: scatti di gusto

Gli utenti che ora sono arrabbiati hanno raccontato al Codacons che hanno acquistato il pandoro griffato dell’influencer, nonostante il prezzo alquanto più alto rispetto agli altri pandori e panettoni della grande distribuzione, proprio perchè convinti di fare una buona azione e di donare una parte dei soldi spesi per il sostegno dei bambini malati.

Tra i consumatori infuriati c’è anche una coppia che ha scritto segnalando di aver comprato il pandoro perchè la figlia era ricoverata al Regina Margherita.

Tra le persone che hann ocontatto il Codacons ci sono anche cittadini che hanno acquistato un certo n umero di pandori utilizzandoli come regali, convinti di sposare una buona causa e di fare quindi un regalo che portasse anche un messaggio ‘solidale’. Invece ora si sono convinti che si trattasse soltanto di un “imbroglio”.

Non tutti vogliono indietro i soldi spesi (e molti appunto non avrebbero nemmeno le tracce dell’acquisto) , ma in tanti si dicono delusi dall’accaduto.

Fonti verificate: DIRE //

Lascia un commento

“L’intelligenza è la capacità di adattarsi al cambiamento.” Stephen Hawking

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.