Edizione n° 5340

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Foggia, apre “centonove/novantasei”: bottega di prodotti etici e liberati dalle mafie

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
15 Ottobre 2022
Cronaca //

Foggia, 15 ottobre 2022 – “centonove/novantasei” apre Bottega a Foggia, in piazza Cavour n. 3, sabato 15 ottobre 2022, con il taglio del nastro avvenuto questa mattina.

 

 

Si tratta di uno spazio che punta a diventare presidio di cultura dell’antimafia e crocevia di storie, incontri, prodotti etici e liberati dalla mafia. Perché “centonove/novantasei” è un punto vendita di prodotti realizzati da associazioni e cooperative impegnate sui temi della giustizia sociale, dell’inclusione lavorativa e delle produzioni solidali. Vini, patè di cima di rapa, melanzane sott’olio, passate di pomodoro, olio, caffè, tè, tisane, olive, taralli, liquori, ceci, libri e tanto altro. Un avamposto di cultura e sapori promosso dal consorzio di cooperative sociali Oltre, che sin dal nome vuole raccontare l’importanza e l’efficacia della legge 109/96, la normativa che consente la restituzione alla collettività delle ricchezze e dei patrimoni sottratti alle organizzazioni criminali favorendone il riutilizzo pubblico e sociale. Beni, terreni, immobili che attraverso le attività di agricoltura generano un cambiamento delle persone e dei territori coinvolti, favorendo anche l’inserimento lavorativo di quanti provengono da situazioni di fragilità.

 

“centonove/novantasei” vuole raccontare tutto questo. E vuole farlo attraverso la varietà dei prodotti presenti sugli scaffali e con un programma di eventi che mira a far conoscere testimonianze, buone prassi, economie sostenibili e circolari, per avviare un processo di riflessione e di contaminazione positiva nelle nostre comunità. Fare cultura, insomma, attraverso il racconto diretto di chi è riuscito a trasformare un luogo simbolo del potere criminale in avamposto di legalità, di sviluppo, di lavoro regolare, di antimafia sociale. Anche per questo, Oltre ha già avviato in queste settimane un percorso di rete con numerose associazioni e realtà del territorio, al fine di allargare la partecipazione ed arricchire le attività di promozione sui temi della giustizia sociale.

L’inaugurazione di “centonove/novantasei” si è svolta oggi, con l’organizzazione di una due giorni di attività così programmate.

 

15 ottobre

ore 10.30 – Piazza U. Giordano n. 1 – Dialoghi “109/96, il ritorno dei beni”;

ore 11.30 – Piazza Cavour n. 3 – Inaugurazione della Bottega “centonove/novantasei”;

ore 18.00 – presentazione e degustazione vino “Rosso Libero – Michele Cianci” (presso “centonove/novantasei”, piazza Cavour 3);

16 ottobre – Piazza U. Giordano n.1

ore 11.00 – laboratorio rivolto ai bambini dal titolo “La città che Vorrei”, in collaborazione con l’associazione I semi;

ore 18.00 – letture a cura del Teatro dei Limoni In Piazza.

 

 

 

 

Fotogallery Enzo Maizzi:

 

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.