Manfredonia
Fotogallery a cura di Matteo Nuzziello

Manfredonia, successo per il premio “Argos Hippium”

Consegnato a medici, manager e giornalisti dauni che si sono distinti

Di:

Siponto. SVOLTOSI ieri il premio «Argos Hippium», consegnato a medici, manager e giornalisti dauni che si sono distinti.

ARGOS HIPPIUM è stato, ancora una volta, testimone di narrazioni, racconti, voci, colori e storie dei figli della Capitanata che conservano e portano con fierezza il senso di appartenenza ad una terra spesso poco amata. La storia del territorio è la musa ispiratrice: l’eroe greco Diomede, che portava la sua Argo nel cuore, dette il nome di Argos Hippium a una delle città fondate nella Daunia e Siponto era il suo mare. Anche la data del 26 agosto ha una radice storica: è il giorno della fondazione della mitica Pro Siponto, poi diventata Sporting Club, culla del premio.

Dall’animazione alla cultura, dall’inventiva alla creazione di un evento: è il percorso che Lino Campagna ha compiuto per il suo forte legame con il territorio. Ne è nata una manifestazione che consente, di anno in anno, di raccontare quelle «piccole storie di successo» cercate con pazienza per dodici mesi, per poi riuscire a stupire con la scoperta di talenti che altrimenti non avrebbero, almeno nella terra di origine, adeguata visibilità e possibilità di essere conosciuti e riconosciuti.

I premiati di ieri :

Gaetano FALEO:da San Francisco (California) una grande eccellenza della ricerca sul diabete.
dall’Olanda la paladina della tutela dei diritti umani e della difesa contro i crimini di guerra: Silvia D’ASCOLI
dalla Germania un fisico atomico tra i più importanti al mondo realizzatore dell’orologio atomico ottico:Marco SCHIOPPO
ancora da New York l’unica italiana vincitrice di un Clio Awards:Giulia MAGALDI
da Chicago uno straordinario personaggio propugnatore della non violenza:CHRISTIAN PICCIOLIN
da Bologna un giurista e professore universitario:LUIGI BALESTRA
…da Foggia “un non foggiano” che “da Foggia” da trentanni si interessa di promozione territoriale: CLAUDIO GRENZI
…da Torino il campione d’Italia, d’Europa e del mondo che sale sul ring con una maglietta “sono foggiano al 100%”: ANDREA SCARPA
…da Foggia il primo questore foggiano ad espletare il mandato nella propria città:
PIERNICOLA SILVIS
…da New York arriva la più ricercata cartoon artist, grafic, designer:
MICHELA MUSERRA
Premio speciale a: Franco NERO, attore internazionale originario di San Severo;
…a LUIGI LA ROCCA, soprintendente ai beni culturali, e FRANCESCO LONGOBARDI, architetto, per “il coraggio” nel coinvolgere un giovane artista di solo 27 anni (Edoardo TRESOLDI), nella realizzazione di un’opera innovativa e rivoluzionaria come quella installata in Siponto sulla basilica paleocristiana.

SPECIAL GUEST:FRANCO NERO,GABRIELLA GERMANI
Il Gruppo Terranima Band

Hanno presentato: Marino BARTOLETTI Alessandra CARRILLO

(A CURA DI MATTEO NUZZIELLO, autore della pagina facebook “Manfredonia, immagini e parole”, che si ringrazia)

PER LA FOTOGALLERY COMPLETA CLICCA QUI



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Manfrenergaz cittadina di giuda e falsi.

    Sicuramente più interessante del premio Re Manfrenegaz.


  • Vincenzo Cattivo

    Sempre meglio. Grande Capitanata. Grande Lino Campagna: meglio di cosi neppure Pippo Baudo avrebbe realizzato. Grande evento, il migliore della provincia


  • Matteo

    Iniziativa da valorizzare a differenza della gran ….ata (mi auto censuro) del premio Re Manfredi, “pover Re Manfred menn a chi si ijut a fenesc”


  • Maria Guerra

    Ognuno fa quello che meglio riesce a fare. Secondo me rimane il miglore evento della capitanata.
    Lino Campagna numero uno

  • Voglio solo dire che uno non esclude l’altro,vanno curate e migliorate entrambe le manifestazioni. Non ero presente, dalla cronaca ho capito il messaggio. Agli organizzatori, bravi. Un incoraggiamento per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati