Edizione n° 5400

BALLON D'ESSAI

ANTIFASCISTE // Cerignola, il 25 luglio la “Pastasciutta antifascista” su Terra Aut
17 Luglio 2024 - ore  13:55

CALEMBOUR

TASK FORCE // Le ricerche di Antonio Draicchio, dopo 7 giorni, sono state interrotte come da prassi di legge
17 Luglio 2024 - ore  14:39

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

STUPRO Roma: catturato Simone Borgese, stupratore seriale, autore di tre violenze

Una nuova violenza, avvenuta esattamente nove anni dopo i precedenti crimini

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
7 Giugno 2024
Cronaca // Primo piano //

Una nuova violenza, avvenuta esattamente nove anni dopo i precedenti crimini, ha portato nuovamente all’arresto di Simone Borgese, 39 anni. Già condannato in passato per due abusi sessuali commessi a Roma, Borgese è stato posto agli arresti domiciliari su decisione del giudice, nonostante la Procura avesse richiesto la detenzione in carcere.

Dopo essere stato condannato per lo stupro di una tassista l’8 maggio 2015 e per l’aggressione a una 17enne in un ascensore nel 2014, Borgese è stato fermato per aver violentato una studentessa l’8 maggio di quest’anno, sempre a Roma. Secondo le indagini, Borgese avrebbe avvicinato una ragazza di 26 anni alla fermata dell’autobus in via della Magliana, fingendo di chiedere indicazioni stradali per raggiungere il Grande Raccordo Anulare. Mostrando il cellulare scarico, l’ha convinta a salire in auto per aiutarlo, e poi l’ha aggredita e abusato di lei in una zona isolata. Dopo l’aggressione, l’ha riaccompagnata nei pressi di Villa Bonelli.

Grazie alla descrizione dettagliata fornita dalla vittima e alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, gli investigatori del Distretto San Giovanni sono riusciti a identificare Borgese, che è stato riconosciuto dalla ragazza. La polizia ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare, arrestando Borgese nei giorni scorsi.

Borgese era tornato in libertà nel novembre 2021, dopo aver scontato sette anni di reclusione per aver aggredito e rapinato una tassista il 9 maggio 2015. Durante quell’incidente, aveva cambiato più volte strada e portato la vittima in una zona isolata, dove l’aveva stordita con un pugno e abusato di lei. Dopo il suo arresto, un’altra vittima, una 17enne, lo aveva riconosciuto come l’uomo che l’aveva aggredita in un ascensore un anno prima, portando a una condanna nel 2022 a due anni e dieci mesi.

Monica Lucarelli, assessora capitolina alle Pari Opportunità, ha espresso solidarietà alla studentessa vittima dell’ultimo episodio di violenza, definendo lo stupro un crimine odioso che lascia cicatrici profonde non solo sulle vittime, ma su tutta la comunità. Il ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Roberto Calderoli, ha sottolineato che l’indignazione non basta e ha auspicato una seria riflessione sulla proposta di introdurre la castrazione chimica per questi casi.

Lo riporta Ansa.

Lascia un commento

“L'amore ha anche questo in comune con la poesia: che, quando ci si spiega, si è perduti.” MARIO ANDREA RIGONI

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.